Salta i links e vai al contenuto

Ecofurbi

Lettere scritte dall'autore  

Sono uno dei due ecofurbi beccati dai vigili urbani in piazzale Resistenza a Belluno.
Vorrei fare i miei complimenti ai vigili urbani di Belluno. per essere riusciti a beccare un così alto numero di “ecofurbi”.
Dopo i complimenti voglio raccontare come sono andate le cose :
Mi sono recato per depositare un sacchetto di plastica e vetro in Piazzale Resistenza. Davanti al piazzale sostava la macchina dei vigili che io chiaramente vedevo.
Essendoci attorno alle campane una quantità considerevole di sacchetti, e notando che le campane erano piene, lasciavo il sacchetto insieme agli altri.
Abbandonando il piazzale venivo fermato dai vigili che mi contestavano l’infrazione dicendomi che non avevo controllato bene se c’erano campane vuote.
Io proclamavo la mia buona fede e facevo notare che sarebbe stata sufficiente da parte dei vigili un’ammonizione, in quanto era lampante che io avessi notato la pattuglia, per cui non intendevo certamente fare l’ ecofurbo e avevo peccato solo di distrazione pensando che le campane fossero piene. Niente da fare, gli inflessibili vigili non sentivano ragione ; è già dovevano successivamente vantarsi di aver beccato ben due “ecofurbi”.
Faccio i miei complimenti alle centinaia di ecofurbi che non sono stati beccati dagli efficientissini vigili.
Resto comunque convinto che certi comportamenti e atteggiamenti da parte dei vigili siano tutt’altro che educativi.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Mondo

1 commento

  1. 1
    Mauro -

    Il problema della polizia municipale in Italia è purtroppo diventato enorme.
    Sono stati educati alla repressione e non più alla prevenzione .
    Spesso mi viene il dubbio che di proposito ti mettano in condizione di evadere i regolamenti tanto per fare cassa…anzi ciò è molto più di un dubbio !!!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili