Salta i links e vai al contenuto

Come ci frega l’amore…

Lettere scritte dall'autore  elleshocking

Salve a tutti,
ho visto questo sito dove ognuno di voi racconta la propria esperienza e ho deciso di farlo anche io. Da qualche ora sono tornata single, perché ormai la mia storia con lui si era rotta da un bel pezzo. Io ho 19 anni e lui 34.
All’inizio è tutto bello, ricordo ancora quando lo vedevo per strada, impazzivo per lui mi piaceva da morire e anche io a lui perché me lo faceva capire. Poi arrivò quel giorno in cui ci si da l’appuntamento in una pizzeria, il cuore ti batte forte, sai che da un momento all’altro potrebbe baciarti e non vedi l’ora di abbandonarti tra le sue braccia. Così è nato tutto.
Era il 19 Ottobre 2007 avevo 16 anni, credevo all’inizio che dopo quella sera non l’avrei rivisto più e che era rimasto solo un sogno di una ragazzina. Invece abbiamo continuato a vederci quasi tutti i giorni.
Dopo un po’ che insisteva di farmi salire a casa sua io accettai ma sapevo già quale sarebbe stato il motivo. È normale, è un uomo, certo che non resiste. Io invece ero ancora vergine. Avevo una paura tremenda.
Qualche sera dormivo da lui ma non mi levavo neanche le scarpe. Non so come non mi abbia mandata a quel paese! Pensavo, mi ama allora è arrivato l’uomo della mia vita. Dopo 6 mesi abbiamo fatto l’amore. Lui non si aspettava che io ero vergine anche perché non dissi niente.
Passano tre mesi e abbiamo deciso di andare a vivere insieme. Si fanno le conoscenze con i parenti ecc.
Poi ho iniziato ad accorgermi di un suo problema che neanche io sono riuscita a risolverglielo: l’alcol. Vedevo che la mattina beveva anche quando non abitavo con lui, poi delle sere esagerava se c’erano degli amici. E continuò così. Io cercavo in tutti i modi di spiegargli che se pensava che quella poteva essere la soluzione dei suoi problemi non lo era, anzi quelle cose peggiorano la situazione.
Non voleva neanche sentirti parlare, diceva di si che avrebbe smesso ma solo per farmi stare contenta. Io sapevo che mi amava piú di ogni altra cosa ma questo ci distaccava. Con il tempo diventava tutto un massacro.
I sabati e le domeniche non le passavo più in santa pace, erano poche quelle passate tranquille, si potevano contare. Però io non avevo intenzione di abbandonarlo.
Non ho mai avuto nessuno che mi amava così tanto. Ci siamo lasciati e ripresi tante volte e mi ha anche alzato le mani.
E io sono arrivata al punto di scegliere tra casa mia o se stare con lui. Non era mia mamma che mi faceva scegliere ma era il suo compagno e non gli do’ torto perché ha sostituito mio padre completamente. E lo riconosco. Io poi ero libera di fare ciò che volevo, nessuno mi teneva legata a una sedia.
Per 3 volte sono andata e tornata ma non cambiava niente. Il 6 di Maggio mi ha accusata di rubare i suoi soldi e mi ha mandata via. Poi ogni volta è sempre li a piangere e a supplicarmi di ritornare. E io di nuovo sono tornata, ma dopo 3 settimane l’ennesima lite, sempre perché era ubriaco e non potevi ragionarci. così sono andata via di nuovo.
Ci siamo sentiti tutti i giorni perché lui voleva che restavo a casa di mia madre nel frattempo che lui si sistemava. Avevamo anche deciso di fare un figlio ma non sono rimasta incinta.
Giovedì volevo stare da lui a dormire ma è successo il finimondo a casa così sono dovuta tornare. E di nuovo mi hanno messa di fronte alla scelta.
Oggi stavo pensando di perdonarlo ma mia mamma mi ha fatta ragionare. Lui non smetterà mai di bere perché è nella sua mentalità. Prima gli ho restituito le chiavi di casa sua e ci siamo salutati l’ultima volta, stava come un cane bastonato.
Io non voglio negargli niente, se è quella la vita che preferisce fare, la faccia! Io non ho mai capito che posto occupavo nella sua vita. Verso i suoi “amici” era sempre disponibile, mentre a me dava solo dispiaceri. Ma credo sia arrivata l’ora di dire basta, io avrò diritto alla mia serenità.
Ma non lo dico per l’età perché a differenza delle mie coetanee io non sono come loro. Io non ho mai messo piede in una discoteca perché amo le cose tranquille, mai messo in bocca una sigaretta, niente di niente. E non ne ho bisogno neanche ora.
Mia mamma, mia sorella mi incoraggiano a uscire a farmi nuove conoscenze, ma mi sono rinchiusa a quattro mura. Esco solo per fare la spesa con mia mamma, per andare a trovare mia nonna oppure per portare a passeggio il cane.
Non faccio altro che piangere tutte le lacrime di questo mondo e da quando non sto più con lui ho perso 6 kg perché avrò mangiato 4 volte in questi 10 giorni. Sembra che la mia vita si è fermata 10 giorni fa.
Io potevo anche cominciare da capo insieme a lui ma so che sarebbe stato tutto uguale. Io non vinco mai.
Non ho avuto una vita facile perché i miei genitori sono separati da quando avevo 5 anni. Poi mio padre si è fregato completamente di noi. Mia mamma ha fatto tutto da sola. Ogni tanto dico che non soffro per questo ma non è così. Credo che non c’e cosa più bella di avere una famiglia perché volevamo crearla anche noi, come ho detto prima ma i figli devono avere una mamma e un papà.
E invece mi sono vista crollare tutto addosso di nuovo. Ora sto da schifo, non c’è un minuto che non penso a lui, ogni volta che sto un po’ da sola inizio a piangere e ripenso chissà se ho fatto la cosa giusta a troncare tutto, chissà se poteva esserci un’altra occasione, se lui poteva cambiare, se magari un giorno mi richiama dicendomi che si può ricominciare. Ma perché ci spero ancora? Forse sogno troppo. Queste sono cose di film.
Ma perché si soffre così tanto? Perché se due persone si amano alla follia devono separarsi perché uno non vuole rimettere le cose apposto e avere una vita migliore? Perché non può farlo?
Io ho sempre fatto tutto per renderlo felice, facevo con amore ogni cosa, anche quando gli preparavo una tazzina di caffè. Volevo che anche tramite quello capisse quanto lo amo! Pensavo sempre a come farlo stare bene e sembra che tutto questo non è mai esistito.
Sono senza parole. Ancora sento il bisogno di dirgli che lo amo e che mi manca più dell’aria che respiro!
Come ci frega l’amore. Anzi è la vita che è una fregatura. Che dire.. La speranza non muore mai, ma se non è così andrò avanti. Forse sono stupida a credere nell’amore eterno.
A credere nella frase “È per sempre”. Passerà prima o poi, ma lascerà un segno incancellabile dentro di me.
Jessica

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Come ci frega l’amore…

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

3 commenti

  1. 1
    corbe84 -

    Ciao ,

    Allora premessa …. Io ho 26 anni la mia ex ne ha 20 …siamo stati insieme 5 anni …conclusione…si e’ lasciata abindolare da uno che ha 34 anni,…come e’ finita….la s*****a x bene e poi ciao ciao bimba !!! Ben li sta …. Quindi dico …. Mai stare con persone troppo grandi xke prima o poi l’eta viene fuori….max 7-8 anni di differenza….
    In quanto a te hai una vita davanti e una grande esperienza alle spalle e questo vedrai che nella vita ti aiutera’ molto…ti consiglio di uscire e di stare insieme agli amici,.,,lo so e’ molto dura ci vuole tempo ma ricorda che hai solo 19 anni …. Vedrai pian piano tutto passera’ ….e vedrai che quando meno te lo aspetti arrivera’ quella persona che ti fara’ stare bene…credimi ho sofferto 3 mesi ma poi pian piano capisci che si migliora…e di persone al mondo che vorranno stare con te ce ne sono tantissime… Se vuoi qualche altro consiglio io sono a tua disposizione,,,,
    Ma ricorda quello che non uccide fortifica…e morto un papa se ne fa un altro !!!

  2. 2
    G -

    Ciao Jessica,
    scusami se sono così franco, ma credo che la fine di
    questo rapporto, in confronto a tutti i pericoli che hai corso,e che potresti correre (in caso ti rimettessi con lui) sia la cosa migliore che ti potesse accadere, le persone difficilmente cambiano.
    Ti condanneresti a una vita infelice, c’è un’alta probabilità che ti rimetterebbe le mani addosso, potresti(anche se ora l’idea non ti balena neanche)avvicinarti all’alcol,etc.
    Da quanto ho potuto leggere sei una ragazza pulita, con sentimenti nobili tipo: Io riuscirò a salvarlo usando tutto il mio amore, lasciati dire che non funziona così, non è mai così facile!
    Abbi stima di te stessa non buttarti via!
    Vivi i tuoi 19 anni in maniera differente dalle tue coetanee se credi!
    Dedicandoti ad attività che più ti interessano.
    Ma non lasciare andare il tempo per ritrovar te stessa, non faresti altro che prolungare di molto la tua sofferenza, per svegliarti un giorno cercando i tuoi 19 anni ormai passati.

    Ti auguro ogni bene.
    Ciao.

  3. 3
    Paperetta -

    Ciao Jessica,
    non avevo letto la tua lettera.
    Innanzitutto non rimpiangere nulla: doveva andare così, una persona che vive per i sentimenti non ci puoi fare nulla.. li seguirà sempre. E per me è un aspetto positivo, nel bene e nel male, fa parte anch’esso delle esperienze.
    Ora, che questo ragazzo(?) o meglio uomo abbia una dipendenza mi sembra quasi evidente. Non è una sua colpa, nessuno vorrebbe che capitassero queste cose, chissà perchè ha iniziato..magari per caso, per gioco, per sfida, per dolore. Non lo sappiamo, fa parte del suo passato, un passato più lontano del tuo arrivo e sicuramente più denso del tuo.
    Tu sei una ragazza dai nobili sentimenti, come diceva qualcuno (ho la tua età e sono molto simile a te da come descrivi, anche nell’approccio con il mio ragazzo, un pò protettiva, un pò “mamma”, un pò schietta nel dirgli “stai sbagliando, così non risolvi nulla”)… credo di capire quelli che erano i tuoi istinti verso di lui e veramente, non pentirtene, hai seguito il cuore, al giorno d’oggi devi essere fiera di questo.
    Ora, io sinceramente non so come tu possa fare per nuove conoscenze (immagino che tu non abbia amicizie da quello che scrivi), io stessa al tuo posto non saprei da dove iniziare anche per timidezza, però posso dirti che magari iscrivendoti in qualche corso o cose del genere magari potrai conoscere nuove persone.
    Se vuoi lasciarmi il tuo indirizzo e-mail possiamo parlare un pò se ti va, mi piacerebbe molto, da come ti descrivi credo di aver trovato una delle poche mie coetanee simili un pò a me.
    Spero che risponderai, ciao_

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili