Salta i links e vai al contenuto

Forse non so amare (2)

Oggi 19/12/2013 per me è un giorno estremamente triste: da qualche mese frequento una ragazza speciale, estremamente in gamba e matura, una ragazza con la testa sulle spalle, molto seria, onesta e rispettosa e proprio oggi abbiamo deciso di allontanarci per qualche giorno per capire bene cosa ci sta succedendo. Il mio passato, non certo da uomo ideale, mi precede e sono sicuro abbia innescato in lei qualche timore e paura di soffrire nuovamente. Sarò più chiaro: IO NON SO SE HO MAI AMATO in quanto le sofferenze e le insicurezze che mi hanno accompagnato fino ad oggi non mi hanno permesso di vivere i miei rapporti passati con la naturalezza e la spensieratezza che solitamente li accompagna. Pensavo di aver trovato la ragazza della mia vita in quanto, pur non rispecchiando i mie canoni estetici è sicuramente una persona speciale, come già l’ho descritta. Confrontandoci abbiamo capito che la crisi in realtà la sto vivendo io e questo ovviamente fa si che il nostro rapporto non brilli come dovrebbe: la situazione non è facile in quanto lei è la ex del mio migliore amico che esattamente un anno fa l’ha lasciata facendola soffrire molto e ovviamente per quanto sia passato del tempo, lei è rimasta profondamente ferita. Dopo qualche mese che ci frequentavamo, il nostro rapporto, inizialmente clandestino, stava diventando sempre più importante e io ero dolce come mai lo sono stato in nessuno dei miei rapporti passati. Decidemmo di voler vivere questo rapporto alla luce del sole, non sottovalutando tutto quello che ne sarebbe conseguito, quindi decisi di parlare col mio migliore amico e di svelargli questo mio segreto. Il mio amico si arrabbiò con me e mi trovai ovviamente ad esser giudicato a favore e contro dalle persone più o meno vicino a noi: è passato 1 mese abbondante da quella chiaccherata e in questo periodo io pian piano mi sono allontanato fino ad oggi in cui non so se sono divorato dallo stress oppure se non la desidero più come prima. Sapere che lei potrebbe star male mi fa male da morire e allo stesso tempo io non voglio perderla perchè è una persona speciale.
grazie a chi mi risponderà

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

4 commenti

  1. 1
    Markus -

    Ciao Manu. La mia potrebbe essere soltanto un’opinione che nulla ha di vero. E se ci pensi, in fondo al tuo conscio, magari i motivi che ti spingono e ti hanno spinto ad allontanarti da questa relazione li conosci da te. Dopo questa premessa, voglio dirti che una cosa simile l’ho vissuta pure io tempo addietro e desidero proporti una mia riflessione che tuttavia devi prendere così come arriva e tenendo conto che è personale. Detto ciò, penso che anche nel tuo caso come fu nel mio, il vero problema stia proprio dentro di te, tra i tuoi pensieri. Ma con ciò non dico tuttavia che sia colpa tua.
    E’ l’innamorarsi giorno dopo giorno di lei. dei suoi modi, del suo essere che potrebbe mancarti. E se così fosse, non puoi farci niente. Come hai voluto scrivere tu, lei non rispecchia i tuoi canoni estetici. E questa potrebbe sembrare una sottigliezza lo ammetto. Ma se così fosse veramente, non l’avresti scritto, pensaci. Ma non è neanche questo il punto. Non è l’estetica il punto. L’estetica è solo un motivo come un altro per giustificare il fatto che non ti piace abbastanza, che non ti da le sensazioni che ti dava prima, o quelle che all’inizio speravi ti potesse dare. Difatti, se ti piacesse come vorresti imporre a te stesso (perché d’altronde ci tieni a lei e l’hai detto) molti problemi non si sarebbero creati. Non ci sarebbe stata crisi tra voi. Non avresti dovuto rivolgerti al tuo amico. E non ti ritroveresti qui, triste. Ora il punto è: tu non vuoi perderla ma vuoi al contempo capire che cosa ti passa per la testa. E la prima cosa che devi fare è comunque contattarla, parlarle un attimo e prendere del tempo (non troppo) per capire se ti piace veramente. E per piacerti intendo come fidanzata, e non come amica, conoscente ecc… Se è così dopo essertene reso conto agirai di conseguenza. Altrimenti non ti piace abbastanza, e non puoi farci niente, e costringendoti ad amarla finirai in una situazione sentimentale da telenovela. Pensaci insomma. Ad ogni modo non perderla (facile a dirlo lo so). E se romperai con lei, fallo in modo studiato, senza scuse, in modo freddo e sincero. Così, forse, resterete comunque uniti per sempre. In bocca al lupo 🙂

    Mark

  2. 2
    serenella0immacolata -

    vuoi la mia opinione? I tuoi sensi di colpa, sono scaturiti non perchè pensi di non saper amare! Tu, purtroppo, sei una persona molto sensibile! Per te, è più importante l’amicizia e per questo, hai deciso di allontanare la ragazza. Se non hai capito il discorso, ti porto un esempio: anke mio fratello, si è innamorato della raga del suo migliore amico e per non guastare la loro amicizia, non ha proprio il coragio di mettersi con lei! Voi, siete persone estremamente sensibili! Coraggio, non è colpa tua: auguri!

  3. 3
    Joshua -

    Io veramente non ci capisco più niente: gli uomini sono diventati donne e le donne sono diventate uomini; naturalmente non nei pregi, ma nei difetti…
    Che c@.zo di frase è: ‘non rispecchia i miei canoni estetici’? Che è, una statua, un dipinto, un paesaggio, un giardino giapponese?
    Quando ti accorgerai non di sopportare, non di tollerare, ma di amare anche i difetti dell’altra, quello sarà amore; il resto è l’innamoramento di una adolescente immatura… e in questo forum scrivono adolescenti o poco più che hanno molto più palle di te.
    Mi immagino questa ragazza come si sia rimessa in gioco dopo un’esperienza non facile, che molti di noi qui capiscono benissimo…
    Prenditi la responsabilità di andare da lei e dirle che hai sbagliato, in buona fede magari, ad illuderla e che hai scambiato un sentimento di protezione, di ammirazione per un persona speciale, di amicizia e sintonia, per amore; se sei fortunato non la perderai come amica, ma se ti mandasse a quel paese non avrebbe tutti i torti, anzi.
    Comunque ti farebbe crescere, finalmente.

  4. 4
    manuhome -

    E’ molto bello vedere che c’è qualcuno che non conosci che ti ascolta e ti regala dei consigli, delle esperienze e dei punti di vista; ringrazio quindi Markus, serenella0immacolata e Joshua. Oggi va un pochino meglio ma c’è ancora molto, dentro di me, che mi indebolisce e mi rende così insicuro: so che dovrò rivolgermi ad uno psicologo perchè solo se sarò sereno saprò amare. JOSHUA le tue parole sono dure ma le capisco perchè già ho agito con superficialità in passato e oggi non voglio più fare errori del genere: non sono comunque uno sciupafemmine anzi, sarei felicissimo di innamorarmi di lei. Penso di essermi caricato di responsabiltà che in realtà non mi appartengono e mi spiego meglio: l’aver esternato il nosro rapporto ci ha ovviamente esposto a critiche, ricerche inconscie di consensi e pareri favorevoli. Tutto questo mi ha distratto a e mi ha fatto perdere la serenità interiore che pian piano stavo acquistando fino a farmi precipitare in questo buio in cui ora mi trovo, accompagnato dal pensiero che lei ha sofferto un anno fa e io mi sento responsabile anche di questo.
    Insomma non sono tranquillo e questo non mi permette di amare.
    grazie

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili