Salta i links e vai al contenuto

Fornero: golpe sulle pensioni delle forze di polizia

Il Ministro Fornero non curante dell’odg del Senato sulla specificità delle forze di polizia, vuole approvare un regolamento pensionistico sulle forze di polizia innalzando a dismisura l’età della pensione. Incontrando ieri i Sindacati di Polizia li ha sbeffeggiati ed umiliati non curante dell’indicazione del Parlamento, questo è un vero e proprio golpe, cosa aspettano i partiti a mandarla a casa?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro

3 commenti

  1. 1
    obiuan -

    i governi cambiano, ma da che mondo e mondo chi sta in divisa è servo, dobbiamo mettercelo in testa. purtroppo l’opinione pubblica continua a vedere nei poliziotti schierati a fermare un corteo il nemico. non è così, noi siamo operai come gli altri e il nostro lavoro è quello, qualunque sia la bandiera al potere. forse dovremmo cominciare ad aprire gli schieramenti in certi momenti.

  2. 2
    rusdo nicola -

    Condivido con le forze di polizia noi siamo operai mal pagati e maltrattati. La ministrafornero deve andare via. Il peggio e la politica che pensono solo a se stessi.

  3. 3
    frenk69 -

    Tutti gli appartenenti alle F.O dovremmo avere il coraggio di non presentarci per una settimana e fargli vedere a questi signori politici come si vive senza F.O, senza la scorta che li aspetta sotto casa a disposizione H 24/24, loro credono che tutti facciamo la vita dorata che fanno loro non devono preoccuparsi per i problemi che tutti ogni giorno abbiamo F.O, operai che la mattina ognuno nel proprio settore si alza e va a spaccarsi la schiena per tutta la giornata per quei 4 soldi che a fine mese ci erogano. Tutti i politici Italiani si dovrebbero dimettere e andare a lavorare e smetterla di rubare, come ormai noto in tutte le cronache italiane.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili