Salta i links e vai al contenuto

Facebook: poche utilità, tanti problemi….

Lettere scritte dall'autore  

Quando si chiede in giro: “Perché sei iscritto/a a Facebook”, l’altro/a nella maggior parte dei casi ha la bella, pronta e già confezionata risposta: “Perché tutti fan così….”.
O almeno, questa è la risposta che sento più frequentemente….

Già da questa scena si potrebbe scrivere un bel poema…. innanzitutto il social network “dovrebbe” in teoria (come ci hanno inculcato pubblicità e quant’altro) servire per ricontattare vecchi amici o persone del passato (che poi ci sarà un motivo se non si sentono più queste persone, no?)….ma fin qui potrebbe anche rivelarsi utile come risorsa….

Il problema grosso e scassante arriva quando qualcuno pensa di avere la propria privacy protetta…. da quello che sento in giro non è proprio così, altrimenti non si saprebbe di tutti quei casi di cronaca o dei famosi quanto tristi tradimenti…. gente che pubblica spudoratamente (come dappertutto, ormai) foto e parole al vento…. ma dove stiamo andando a finire? e poi, ripeto, ci si lamenta della violazione della privacy (che udite e udite non esiste da nessuna parte….).

Si danno un sacco di informazioni inconsapevolmente già sul web, quindi…. poi c’è la cancellazione, facilissimo come bere un bicchiere d’acqua in quanto tutto ciò che è stato pubblicato dall’utente resterà sempre e comunque in un server della società che non è fisico…. inoltre è debole dal punto di vista della sicurezza stessa come hanno dimostrato i vari attacchi hacker ed è frequentato anche da un numero significativo di persone non proprio armate delle più buone intenzioni….

Si sarà capito che per i seguenti motivi, io non sono iscritto: vivo bene lo stesso così, non mi sento affatto uno sfigato a non averlo ed anzi mi ritengo fiero in buona misura.

Voi cosa ne pensate?
Siete iscritti?
Non lo siete?
Volete uscirne?

Phil

L'autore ha scritto 19 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Riflessioni

20 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    dreamer -

    Ciao!
    Guarda, io sono “purtroppo” iscritta. E metto il purtroppo fra virgolette perché non è che sia una cosa che mi è capitata, mi sono iscritta io e posso cancellarmi quando voglio. Ma in un modo o nell’altro ammetto di esserne comunque schiava.
    La sua utilità originale si è persa in realtà, e oggi diventa una specie di bacheca del tipo:”fatti i cavoli miei e scopri quanto so figo”. Ho sentito di persone che si taggano in posti che non hanno mai visto, foto scattate a comando per mostrare situazioni allettanti, una gara di show off in molti casi.
    La fiera dei pettegolezzi. Sbircia di qua che io sbircio di là.
    Uno spazio proprio in cui poter anche urlare volendo ma bada bene, andiamo incontro agli spregiudicati giudizi degli amici e dei non amici.
    Ebbene basterebbe cancellarci, o selezionare meglio i vari amici in bacheca, cancellare le persone che non lo sono…etc…
    Ma in realtà non è così ovvio. Diventa un luogo di scambio e poi se cancelli ti devi giustificare con quella persona sul perché l’hai cancellata, e semplicemente il “non voglio tu ti faccia i cavoli miei” potrebbe essere offensivo, crea disguidi (un genitore ti aggiunge e ti chiede cosa gli nascondi, o un fratello, o un amico di famiglia etc…).
    E allora basterebbe cancellarsi, ma così facendo non puoi più farti gli affari degli altri e allora i vari: “Chissà a cosa pensa tizio” e “Caia come starà” e bla bla bla. Persone che non senti da una vita, non hai voglia di sentire ma solo di sbirciare.
    Non la trovo una cosa allettante, eppure credo diventi una specie di droga da questo punto di vista. Ha spopolato e come tutte le “invenzioni” se portate all’eccesso,diventano nocive.
    Personalmente ammiro chi non ha facebook. Penso che una volta entrati nel presunto tunnel, sia difficile uscirne. Mio fratello si cancellò qualche anno fà per problemi appunto personali, e rieccotelo online a taggare le sue nozze, i suoi viaggi e bla bla bla…
    Sarebbe uno strumento intelligente, ma spesso viene utilizzato in maniera stupida. E a volte, questa maniera stupida, attira.

  2. 2
    colam's -

    Mi ci ritrovo: avevo creato il mio FB con il quale ho ritrovato ex amici delle superiori e addirittura delle elementari. Ma dopo un po’ mi sono stancato e ora non ci vado più da un anno almeno. Per inciso due dei miei migliori amici non ce l’hanno proprio.

  3. 3
    Phil95 -

    @dreamer: hai centrato in pieno l’obiettivo, a lungo andare diventa nella maggior parte dei casi un gran bel circolo vizioso dal quale è dura uscirne….

    @colam’s: anche gente che conosco io non è iscritta ma vive lo stesso benissimo….

  4. 4
    mr.x -

    FB ha completamente stravolto il modo di relazionarsi con gli altri, è stat una svolta epocale, una scoperta paragonabile a quella della TV…..su FB si riesce davvero ha capire la personalità di una persona, ed diventato una chat line, dove nascono nuovi “amori” e tradimenti, l’importante è l’uso che se ne fa, FB è uno strumento ed importante come lo si utilizza, non bisogna diventarne schiavi, ci vuole una forte personalità per resistere, e anche da lì si capisce che persona sei….personalmente io lo uso per giocare o al massimo per polemizzare con qualcuno, così giusto per passatempo, quando proprio non ho un caxxo da fare, come in questo momento che sto a scrivere qua! 🙂

  5. 5
    Paolo25 -

    e se io vi dicessi che quando ero iscritto ho ricevuto minacce da anonimi che sparlavano della mia ex ragazza e della sua famiglia…a me per reagire stanno chiedendo di tornare su Zuckelberglandia (o come cavolo si scriva)…dopo quello che è successo non lo farò mai…non mi tenta e non mi attrae e poi l’idea di vedere cose del tipo “frasi filosofiche scritte da imbecilli”, “frasi che descrivono il quotidiano come del tipo : Mi sono svegliata” e 200 persone che mettono mi piace solo per questo, vedere foto e sapere i fatti del cugino dell’amico che é fratello della sorella della fidanzata del mio migliore amico….non mi attrae cosiccome non mi attrae vedere quanti palleggi riesco a fare con il mouse e stabilire il nuovo record della rete o condividere post della serie “x tutti quelli che…la nutella senza pancarrè alle 7e mezzo di mattina”….no decisamente no…sto bene anche senza avere la mia faccia come se fosse un libro aperto dove anche il mio compagno di culla all’ospedale (nel frattempo cresciuto) potrebbe leggere

  6. 6
    Adanf -

    Già,come non quotarti.
    Difatti anche io inizialmente ero talmente scettico che quando qualcuno mi chiedeva se avevo facebook per non deluderlo o sentirmi ridicolo, cercavo di cambiare discorso in tutti i modi e le maniere possibili (addirittura una volta all’ennesima domanda della giornata “Ma tu sei iscritto a Facebooook?!?!” io girai i tacchi e me ne andai senza voltarmi 😀 ).
    Ma ahimè avendo una piccola combriccola dove tutti si sono iscritti, gira e rigira tra le balere mi son lasciato convincere e mi son iscritto pure io, anche se per il momento la mia iscrizione si limita ai dati basilari senza neanche la foto e ovviamente ho aggiunto questi miei amici (così almeno son contenti).
    Ma come si può ben capire oramai non ci accedo più da circa 6 mesi proprio perchè a volte è abbastanza snervante vedere gente che magari non era delle più simpatiche e amichevoli quando le conoscevi dal vivo che ti chiedono l’amicizia solo per farti vedere quanto se la spassano e sono fighi oppure per aumentare il loro numero di amici, come se fosse una competizione.

  7. 7
    Phil95 -

    Parole prese da un video che ho visto riguardo ad Fb: “Scende la neve, mi sono appisolato, ho visto Elvis, sono ubriaco….”…. queste frasi filosofiche e così profonde….

    Come dico sempre io, Fb è un modo come gli altri per scrivere alla persona del piano di sopra senza incontrarla….

  8. 8
    IO -

    Sono iscritto a facebook, da qualche anno prima che fosse pubblicizzato in italia, ho studiato all’estero ed un giorno un mio amico e parlo del lontano 1996 mi mandò un messaggio dicendomi, iscrivi qua ci sono tutti quelli del collegio.. il resto della storia già lo conoscete.
    In realtà quel sito nasce per lo scopo da me descritto prima, poi, come ogni cosa diventa moda e tutti si aggregano.
    La realtà dei fatti è che facebook è diventato il continente più popolato al mondo, l’ascesa del sito in america è stato supportato dallo stato e da tutti gli altri che, di colpo, si sono trovati di fronte alla prima schedatura volontaria mondiale.
    Grazie a facebook, siamo tutti catalogati, controllati e lo siamo perchè siamo stati noi a volerlo.
    La privacy è per il popolino, non voglio che il mio vicino di casa sappia i cavoli miei o che l’hacker possa prendere le mie foto e leggere i miei messeggi.. ma queste sono barzellette.
    la realtà è che la privacy in questo caso non esiste, proprio perchè siamo stati noi a volerci schedare, liberamente e senza costrizioni.
    Non so bene quale sia , nelle alte sfere del potere, il fine o la necessità di sapere chi siamo e dove viviamo.. ma è quello che sta succedendo.
    Avete mai visto alla tele un presidente far visita ad un imprenditore di 20anni? no.. quella è la dimostrazione che lo stato apprezza anche troppo l’idea del ragazzetto con la felpa
    In USA anche la apple è stata denunciata, ma non è successo niente.. tutti i ns. apparati apple, mobili e non, inviano in automatico alla apple tutto quello che viene fatto o visto con ad es iphone o ipad.. mi direte, vabbè vedranno che ogni tanto mi guardo un sito porno 😉 ma nella realtà dei fatti, esiste una grande cartina virtuale dove siamo collocati e visualizzati in ogni ns. movimento..
    Io non so tutto questo dove ci porterà, forse non lo vedrò mai, ma magari tra 200 anni saremo tutti con un chip nel kulo come tanti operai mondiali al servizio di non so qualche grande potenza.
    In america questo chip è già in tutti i passaporti, perchè? non lo so..
    e poi toglieranno la moneta contante per usare solo carte di credito.. a questo punto sapranno tutto di noi.. con la tecnologia di oggi veramente credete che non possano trovare il bin laden della situazione ovunque egli si trovi? basterebbe una telefonata, anche con un telefono satellitare..
    ci riempiono la testa di falsi problemi.. ma alla fine svegli o stupidi che siamo, siamo persone normali, senza potere, un grande gregge controllato.
    Dopo 11 settembre un mio amico in america, mi ha detto che se al telefono veniva pronunciata una qualsiasi frase ambigua, tipo “oggi mi faccio un BOMBA, oppure se mi bocciano faccio saltare il culo alla maestra.. beh la telefonata viene registrata automaticamente, con semplici parole chiave.. tipo come funzionano i motori di ricerca.
    Avete notato che hotmail, continua a richiedere il ns numero di telefono? dice per sicurezza, la password non è più tanto sicura.. si certo..

  9. 9
    Phil95 -

    @IO: concordo pienamente con tutto quanto da te scritto.

  10. 10
    Cris -

    Secondo me FB è utilissimo per socializzare… con chi conosci già, o con chi vuoi conoscere. Tutto il resto sono chiacchere da bar… anzi da zitella acida!
    Chemmefrega… se altre persone usano FB per fare i fighi, per crearsi identità nascoste, per parlare male di qualcuno etc etc… a me nn interessa cosa fanno gli altri a me interessa quello che faccio io… io su FB mi “diverto” (esagerando) e quindi lo uso, quando e come mi va!

    es. se qualcuno mi dice che in disco gira droga… nn penso, oddio che schifo nn ci metto piede… ma penso “beh io ci vado per ballare e mi piace… della droga me ne sbatto altamente”.
    Aggiungo, che le stesse persone che fanno “i fighi” su fb raccontando palle su palle (buh io nn ne conosco, forse xchè le persone le seleziono… e le conosco realmente), lo fanno anche nella vita reale.. e quindi meglio nn frequentare neanche la vita vera?!?!?!? Che assurdità! Poi c’è sempre il pulsantino “elimina”…

    Stuzzicata Generalizzata:
    “Chi pensa male… vive male… ed inoltre, chi ha il sospetto ha il difetto…”

    Ci si vede su fb… ahhahahahaah

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili