Salta i links e vai al contenuto

Essere tentati da una donna per la prima volta

Salve a tutti ragazzi, sono un ragazzo di 24 anni, fidanzato da oltre 5 anni, e sono sempre stato fedele alla mia ragazza, questa sera vi scrivo perchè vorrei affrontare un argomento con cui mi risulta difficile parlarne con conoscenti, amici o parenti. Per giungere alla svelta al punto, vi dico che qualche tempo fa, ho avuto l’occasione per confrontarmi con una circostanza che personalmente non mi era mai capitata. Sono stato tentato da una ragazza della mia stessa età, dopo aver scherzato e parlato del più e del meno, si è iniziato a flirtare, con sguradi e battute, la cosa mi ha stuzzicato parecchio, anzi diciamo divertito, ero ben conscio di cosa la ragazza volesse, soprattutto quando mi ha esplicitamente proposto di accompagnarla in hotel. Senza mentire vi dico che per qualche momento c’ho pensato seriamente, non ho mai avuto altre donne al di fuori della mia ragazza, sono giovane, e la ragazza che si è appalesata era veramente carina. é stato un duro braccio di ferro, molti diranno, se tu fossi stato veramente innamorato il pensiero di andare con un’altra non ti sarebbe nemmeno passato per l’anticamera del cervello! Beh, a me è passato, e vi dico anche che nelle situazioni bisogna anche trovarsi per sapere cosa si reagirebbe, non conosco la psicologia femminile, ma sentendo quella maschiole e generalizzando, in un contesto in cui: si è giovani, ci si trova con una bella ragazza disponibile, e c’è poco se non nulla probabilità di essere scoperti, in quanti avrebbero desistito? Io invece ho resistito, ho scherzato, riso e parlato, ma nulla di più! nè una carezza, nè una toccatine nè un bacio, nulla! All’indomani dell’evento, vedendo la ragazza decisamente indispettita del rifiuto, mi sono scusato con la ragazza, inviandole un sms dove dopo averle detto che era una bella persona nel suo complesso ma che non avrei potuto farci nulla perchè attualmente ero impegnato. Non sto scrivendo per procacciare dei complimenti, perchè io sono già molto soddisfatto di me stesso, e più che per la mia ragazza l’ho fatto per me, vincere una debolezza è stato molto importante, per la mia etica e per il mio ego ha giovato un sacco. Ad oggi ricordo l’episodio con un ghigno e non la considero un’esperienza mancata da raccontare come bottino di guerra, non la considero come un’opportunità persa, bensì un’ottima lezione di vita. A voi è mai capitata un’occasione del genere? come avete reagito? vi siete pentiti di averne o /non averne approfittato? Che cosa sentite di dirmi in merito alla mia esperienza?
Vi ringrazio tutti.

p.s: siate schietti, sono una persona di mentalità aperta, non abbiate paura del mio giudizio, io non giudico mai le scelte altrui.

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

11 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    rossana -

    Paranoico,
    concordo soprattutto con: “nelle situazioni bisogna anche trovarsi per sapere cosa si reagirebbe”, che considero una sacrosanta verità, a cui seguono reazioni assolutamente soggettive, in relazione a un’infinità di varianti a carattere personale.

  2. 2
    Gianco -

    Paranoico,
    a me è successa anni fa esattamente la stessa cosa….al momento ho reagito come te….la ragazza era VERAMENTE una bella ragazza (anche io non sono male)….quella sera io non approfittai più perché la sua bellezza era disarmante ed io non mi sentivo all’altezza di lei….ma oggi ti dico che se tornassi indietro di sicuro finirebbe diversamente…ma sai con il senno di poi siamo tutti bravi. Non avere rimorsi….hai fatto ciò che in quel momento ti sei sentito di fare…giusto o sbagliato….ma come vedi anche tu ti sei già pentito di come hai reagito….altrimenti non saresti qui a chiedere il nostro parere….è la vita!!!!!!
    Ciao

  3. 3
    Paranoico -

    Gianco, non mi sono pentito, sono fiero di me..se leggi bene, è chiaro che se ne parli tra maschi tutti direbbero : “oh che sfigato, cosa ti sei perso!” volevo solo un parere generico, sulla questione 🙂 Ti ringrazio di aver riportato la tua esperienza 🙂 Ciao

  4. 4
    Elly19 -

    Hai detto una cosa importante:”BISOGNA TROVARSI NELLE SITUAZIONI PER SAPERE RE COME SI REAGIREBBE”.Tu ti sei trovato in questa e sei riuscito a dire di no,sei riuscito a bloccare il tuo istinto.Bravo!!ti faccio i complimenti perchè la maggior parte dei ragazzi non se ne fa problemi e tradisce senza pensarci due volte.Questo ti è servito da insegnamento.Se avresti reagito al contrario a quest’ora saresti stato assalito dai sensi di colpa e ti saresti pentito subito perchè ricorda che una notte con una ragazza è soltanto quella e non ti darà mai le stesse cose che ti da la tua compagna :).

  5. 5
    bimba -

    mah…
    tu ti sei semplicemente sentito FIGO perché questa ci provava, e anche molto POTENTE perché hai deciso con orgoglio e soddisfazione di rifiutarla. quindi è tutto qui.
    infatti la tua ragazza non c’entra nulla. poveretta. non è che a me piacerebbe sapere che magari il mio lui si sia sentito un gran figo perché ha lottato con l’istinto di non tradirmi, e non l’abbia fatto invece per sincero amore per me. tu stai qui a vantartene e rivantartene per farti dire quanto sei figo a essere stato così fedele alla tua ragazza.
    ma la tua ragazza non c’entra nulla, tu lo hai fatto per te, per il tuo narcisismo e basta. per le tue convinzioni morali, anche se tu non fossi stato fidanzato ma in quel momento avessi deciso di non farci niente per motivi tuoi, sarebbe stata la stessa cosa. lo hai fatto per obbedire a un tuo dettato mentale, a una tua strategia di potere sugli altri, perché appunto sarebbe stato lo stesso anche se non c’era la tua ragazza.
    e quindi non c’è niente da dire.
    infatti lo dici tu stesso “l’ho fatto per me e per il mio ego”.
    non ci pensi proprio alla tua ragazza.
    bravo.
    e poveretta lei, perché appunto chi è narcisista ama se stesso, mica gli altri.

  6. 6
    Cris -

    rif. Bimba
    Se tradisci sei un porco schifoso… se nn tradisci sei un maledetto narcisista

    😀

    rif. autore
    Tu nn ci sei stato a letto, altri lo avrebbero fatto… ognuno fa come crede… penso sia una questione di rigidità, di avere dei principi fondati e solidi, di essere e sentirsi forte!

  7. 7
    bimba -

    @ cris

    non ho detto questo 🙂
    ma capisco che se non si legge bene può sembrare così.
    guarda che il paranoico qui lo ha detto da solo, io l’ho solo sottolineato.
    poi tu sei libero di interpretare le mie parole come vuoi.
    ci sono gli uomini che non tradiscono perché amano la loro donna, e viva quelli, mai detto il contrario! io dico solo che questo mi sembra un altro caso, non vedi come si autoincensa, anzi, sta dicendo, il paranoico qui, che è meglio di voi altri maschietti che non avreste resistito alla tentazione. lui si sente meglio di voi, e tu non dovresti stravolgere le mie parole del commento qui sopra, ma piuttosto notare meglio che cosa sta realmente dicendo paranoic., cioè che è proprio meglio di voi tutti perché lui sì che è un figo che sa resistere mica come il maschietto medio. bah
    ciao 🙂

  8. 8
    Cris -

    @ bimba

    Guarda che gli uomini nn sono come le donne… sempre pronte a gettarsi fango tra di loro! Sempre pronte a parlarsi alle spalle!
    Sicuramente paranoico è stato bravo… molto più bravo di chi ci casca o ci sarebbe cascato! Perchè dovrei rinnegarlo!??!?! buhhh!

  9. 9
    rossana -

    Paranoico,
    la versione di Bimba, schietta e immediata, non mi sembra del tutto sbagliata.

    affermi: “molti diranno, se tu fossi stato veramente innamorato il pensiero di andare con un’altra non ti sarebbe nemmeno passato per l’anticamera del cervello!” ma… si sa che l’innamoramento vero e proprio nella maggior parte dei casi sfuma abbastanza in fretta… si dice addirittura che qualcuno, se non ne avesse mai sentito parlare, non l’avrebbe mai provato…

    ammesso che tu sia stato davvero innamorato, con il trascorrere degli anni dovrebbe subentrare un sentimento più razionale, maggiormente incentrato sulle regole sociali che la comunità si è data per il quieto vivere collettivo. queste si basano di solito su un’etica generalmente innata negli esseri umani, quindi, al di là degli istinti (che se si è liberi mentalmente sono più o meno forti, a seconda dei soggetti), mi sembra sia subentrata in te la volontà di rispettare la tua costruzione interiore, sana e corretta, unitamente all’attitudine morale attualmente ricorrente, a protezione indiretta della tua fidanzata.

    secondo me, Bimba ha centrato il nucleo dell’evento ritenendo il tuo rifiuto un qualcosa che hai voluto fare in primo luogo per te ma questo non diminuisce di molto il valore della tua scelta, che denota una notevole maturità e un ottimo equilibrio personale. non c’è merito in una scelta se questa non ha un suo prezzo da pagare, come potrebbe essere l’ombra di un rimpianto, che ti ha forse indotto a confrontarti qui.

    magari fossero molti i maschi come te in questo contesto! l’uomo è spesso molto fiero di saper mantenere la parola data. soltanto nell’ambito della sessualità il più delle volte non è in grado di rispettare l’impegno preso con la sua donna!

    puoi essere fiero di te stesso: un bell’esempio da imitare, indipendentemente da quanto tu sia legato o meno dall’amore nei confronti della tua fidanzata.

  10. 10
    Andrea -

    La penso come Rossana. Inoltre suscitare interesse penso sia piacevole per chiunque, per cui se qualcuno resiste alle tentazioni anche grazie ai propri valori non ci vedo nulla di male, anche perchè contrastare le proprie debolezze e inclinazioni solo in nome dell’amore è uno sforzo immane, che spesso crolla passato l’innamoramento.

    Vorrei fare solo un appunto sulla seguente frase di Rossana:
    “magari fossero molti i maschi come te in questo contesto! l’uomo è spesso molto fiero di saper mantenere la parola data. soltanto nell’ambito della sessualità il più delle volte non è in grado di rispettare l’impegno preso con la sua donna!”
    Vedi Rossana, hai ragione, eppure queste parole, non so perchè, mi erano molto più affini anni fa. Come sai l’uomo ha un maggiore impulso sessuale generico, in più, se unisci a questo il fatto che essere approcciati da una bella ragazza è qualcosa di abbastanza raro per la maggior parte degli uomini,la distanza tra il pensiero di cogliere l’occasione e il passare all’azione può esserci davvero poca.
    Per fare una sorta di parallelo è un pò come se una donna fidanzata/sposata, sapesse respingere senza flirtare e senza esitare, i complimenti che le venissero rivolti da un uomo bello e interessante.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili