Salta i links e vai al contenuto

Eroina…..

Salve

Sono un ragazzo di 20 anni, senza amici, depresso, solo, insomma, già così sarebbe tutto un disastro….. ebbene, le cose vanno anche peggio, come si può comprendere dal titolo…

Circa 3 mesi e mezzo fa volevo farla finita (anche Adesso, forse più adesso che prima), e come un cretino che metodo ho scelto? l’eroina, purtroppo la quantità da me usata era molto esigua (0,2 g), e quindi, ovviamente, sono sopravvissuto…. ho passato gli ultimi mesi a torturarmi, a combattere psicologicamente contro questa sostanza, che, purtroppo, penso di voler riutilizzare, sperando in un’overdose, morendo nella “beatitudine”. Ormai sono prigioniero di questa sostanza, non ci posso fare nulla ormai….. e ovviamente i miei non possono accettare un figlio tossico….. Mi piacerebbe che qualcuno mi rispondesse, anche solo x dire un paio di cose….. alla fine so come deve finire sto disastro… non ho vie d’uscita

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

42 commenti a

Eroina…..

Pagine: 1 2 3 5

  1. 1
    Michelle -

    Ciao, dovresti farti aiutare da uno psicoterapeuta, capire prima di tutto come mai sei depresso tanto da cercare rifugio in cose del genere.. puoi ricevere aiuto gratuito e puoi anche andare a riunioni di gruppo. Devi trovare la motivazione di agire, di iniziare con qualsiasi piccola azione cercando aiuto. Vedrai che le cose inizieranno a cambiare.

  2. 2
    Rossella -

    Io penso che non dovresti perdere la speranza perché il mondo attraverso i nostri simili c’insegna a rincorrere la posizione. Nella mia vita (forse sarò un segugio, non lo so), ma ho sempre coltivato la fantasia senza il bisogno di prendere le generalità delle persone che mi stavano davanti. Ancora oggi, quando mi guardo in giro, riconosco frammenti dell’unico passato che vale la pena di essere ricordato. Un passato fatto di cose non dette che salva ogni uomo. Non scandalizzarti davanti a questo bisogno, perché è parte di noi e tante dipendenze dipendono dalla solitudine in cui l’uomo sprofonda quando ha la sensazione di non partecipare insieme agli altri alla vita vera perché subentrano dei pudori che portano un uomo di 69 anni a sentire l’esigenza di testimoniare attraverso la follia della croce. Nell’ordinario della vita (per grazia di Dio, aggiungerei) non siamo trasparenti. Dobbiamo credere in qualcosa per costruire un mondo in cui l’uomo, ogni uomo, possa vivere da signore. L’uomo ha paura di questa libertà e cerca sempre il modo per evitare di assumersi la responsabilità dei suoi errori. Ama lo stato di necessità perché nel governo ricerca l’anarchia. Non vuole governare.

  3. 3
    distrutto97 -

    GRZ della risposta,vado da 2 psichiatri….da uno vado da 4 anni…dall’altro(a),da qualche mese,io inizialmente ero depresso perche non ho nessuno al mondo che mi vuole bene,nessun amico,chi lo era mi ha voltato le spalle,ma comunque…..
    Io purtroppo ho sempre avuto un sogno,essere libero….ma questa non e la mia epoca….dovevo nascere nell’800,quando sta maledetta sostanza non esisteva….prima il suicidio era la via d’uscita migliore x me,purtroppo l’eroina e anche peggio….sono sempre stato instabile….e Lei e troppo forte x me…Non pensare a me come se fossi uno che si e fatto di qualsiasi droga,….non faccio uso di nessuna droga ,le canne le odio,l’alcol idem…Sono solo un ragazzo sfortunato e debole….l’eroina e una illusione,lo so…..ma io sono destinato a cadere dentro a questo tunnel..o a uccidermi,e credimi,non voglio arrecare danni ai miei….

  4. 4
    jim kerr -

    Caro ragazzo,
    dovresti prima di tutto parlare con i tuoi genitori o fratelli ed esporre tutti i pensieri che ti fanno star male .
    Con loro troverai le giuste strade da perseguire per uscire dal torpore che ti affrange.
    Vedrai che piano piano andra’ meglio, anche perche’ hai tanto tempo davanti per affrontare e recuperare tutto.
    ciao e buona fortuna

  5. 5
    Junk -

    Diffida da chi ti propone una psicoterapia quando la lozza non l’ha probabilmente mai vista, nemmeno in fotografia.

    Dammi il modo di contattarti.

  6. 6
    maria grazia -

    Secondo me non ti devi porre il problema dei tuoi genitori, se ti accetteranno o no. Perchè c’è prima una questione ancora più importante da indagare: TU TI ACCETTI? perchè se non ami te stesso, non ti apprezzi, non ti stimi, e non ti consideri meritevole di un’ esistenza felice e serena ( e chi si droga si sente così ) mica puoi pretendere che ti accettino e ti amino gli altri, fossero pure i tuoi genitori. Sembra crudele, lo so. Ma la realtà è questa. Gli altri cominceranno ad amarti DAVVERO ( cioè ad accettarti PER QUELLO CHE SEI, con le tue debolezze e imperfezioni ) nel momento in cui tu accetterai te stesso e ti sentirai libero dai giudizi altrui, nel momento in cui ti sentirai sereno indipendentemente da quello che pensano loro. Stai combattendo una battaglia che non si vince con l’ ostinazione e l’ autotortura, ma con l’ amore ( quello verso te stesso, verso la vita e verso gli altri ). Non vuoi morire, è evidente. Altrimenti la faresti finita e non avresti nemmeno scritto qui. Sei semplicemente in “crisi di astinenza” d’ Amore ( con la A maiuscola ) non di droga. Amore inteso come VITA, come apertura, non come dipendenza affettiva ( la quale può essere altrettanto devastante di quella da droga )..

  7. 7
    maria grazia -

    La tua dipendenza è più un fatto e mentale che fisico e penso che Michelle ti abbia dato un consiglio giusto. Cerca il soccorso di una persona competente. oltre a questo, cerca di tornare indietro nel tempo con la memoria, cerca di capire cosa hai perso cosa può averti indotto nell’ angoscia ( e quindi nella dipendenza da sostanze ). La droga è un demone da sconfiggere ( uno dei tanti che possono presentarsi nella nostra vita ) e se tu non tornerai ad essere un uomo LIBERO interiormente, il demone avrà il sopravvento e ti fagociterà. E comunque devo disilluderti: la morte in overdose è tutt’ altra che “beata”. E’ una morte terribile, come tutte le morti violente.
    Piccolo consiglio: quando ti viene voglia di farti, NON STARE FERMO. esci, incontra qualcuno ( qualcuno che non ha a che fare con la droga, ovviamente ), telefona a un caro amico, un parente o a un semplice conoscente, o anche a sconosciuti. recati in centro in mezzo alle persone, recati all’ università. fai qualsiasi cosa non ti porti a stare solo.
    L’ EROINA non ha niente di.. EROICO. E’ una VIGLIACCA. E’ una VIGLIACCA. E’ una VIGLIACCA. Sa solo nutrirsi della sofferenza altrui.
    Ciao. Quando vuoi noi siamo qui.

  8. 8
    Angwhy -

    Caro ragazzo intanto fai un bel respiro e rilassati perche la tua situazione non è molto diversa da quella di tutti gli altri.io a 20 anni non avevo la piu pallida idea di cosa fare ma non avevo nemmeno i soldi x una birra figurarsi il resto,piu una situazione familiare da paura.fai qualcosa per te stesso gli altri lasciali perdere informati er un esperienza di lavoro all’estero oppure prova ad entrare nell’esercito o comunque a trovarti un buon posto perche hai l’eta giusta per pensare al tuo futuro,nel frattempo fai sport,fai musica vai a donne insomma lascia perdere certe str...ate e stai tranquillo che non sei diverso dagli altri.ascolta questa canzone e senti quello che dice,ciao.
    https://youtu.be/2Ptn1jv_y6s

  9. 9
    Yog -

    È molto semplice: vai al SERT più vicino e cominci a farti curare. Per il resto segui i bianconsigli di Maria Grazia che mi paiono assennati.

  10. 10
    distrutto97 -

    Grz delle risposte….e davvero dura,forse non mi accetto….anzi,di sicuro non mi accetto…..ma la “roba” va oltre la persona,di certo non sono cosi forte da resisterle a lungo….La morte e nulla al confronto….

Pagine: 1 2 3 5

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili