Salta i links e vai al contenuto

Elettrocardiogramma

Lettere scritte dall'autore  michelle
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

89 commenti

Pagine: 1 2 3 4 9

  1. 11
    marta -

    Bhe’ vorrei dire che una cosa e’ fare una visita con un dottore ed un infermiera , salvaguardando la privacy della paziente, un conto e’ diventare oggetto di 10 persone che ti guardano e ti toccano senza essere preparata a questo…. Sono d’accordo che i tirocinanti devono fare esperienza , ma almeno Prima potevano avvisare non presentarsi come ad una cena tra amici ……. Sono stata altre volte da un medico uomo ma la cosa e’ stata molto meno imbarazzante ……. Non credo di essere la sola ad essermi trovata in una situazione simile….. Se e’ capitato ad altre vorrei sapere le loro opinioni …… Così per rendermi conto se sono io quella che vede le cose in maniera sbagliata

  2. 12
    Cecco -

    Sono anni che faccio la visita medico sportiva e la visita dermatologica:per la visita sportiva chiedo sempre di essere visitato dalla dottoressa perché è molto professionale e scrupolosa.Ed effettuo la visita dermatologica sia con medici donna sia con medici uomo,a seconda di chi c’è in quel momento.
    In entrambi i tipi di visita resto solo in mutande o al massimo con i pantaloncini.Ed alla visita dermatologica mi chiedono sempre,giustamente,di abbassare le mutande per controllare la pelle dei genitali.Non ho mai provato alcun imbarazzo.
    La salute prima di tutto…

  3. 13
    Lorena -

    Lavoro presso un servizio di medicina dello sport e non abbiamo mai fatto togliere il reggiseno, anzi, in alcune occasioni ci serve per tener fermi gli elettrodi, che altrimenti con il sudore si staccherebbero.

    E´ una prassi che si fa piu´ per comodita´ della persona che deve eseguire il test, che per la necessita´. Inoltre gi elettrodi NON vanno applicati sul seno, ma nelle donne poco sopra ( vi sono delle precise posizioni per applicare gli elettrodi, ma nelle donne i primi tre gli elettrodi ” precordiali”, quelli intorno al cuore, vengono spostati in alto, perché l´elettrodo deve poggiare su una superficie il piu´vicino possibile all´osso).
    Sppero di essere stata chiara e posso capire benissimo l´imbarazzo. Da noi facciamo mettere la canottiera e poi la solleviamo quando serve, se proprio dobbiamo togliere il reggiseno !!!!!

  4. 14
    marco -

    io sono un infermiere, alvoro al 118 in pronto soccorso e a volte nella medicina dello sport.
    faccio 30 ecg al giorno, uomini donne ragazze bambini .
    vi posso assicurare che nessuno guarda le tette di una paziente.e se si guardano uno non lko fa con malizia.. non abbiamo ne tempo ne volgia di farci film strani su tutte le tette che si vedono,
    al di la di essere seri professionisti, poi ci si fa l’abitudine,
    non siamo ragazzini che vediamo le prime tette nella loro vita, siamo professionisti che ne vediamo decine al giorno….
    posso capire l’imbarazzo, ma non ne farei un dramma.
    io preferirei un urologa donna brava a uno scraso ma uomo…

  5. 15
    Mauro -

    Vorrei rispondere allo scritto di MARCO del 2 gennaio 2013 infermiere che dice di fare tanti ECG al gg,sicuramente una ragazza si imbarazza ma sa che nella sanità bisogna abituarsi a mostrare tutto a tutti,non si può scegliere soprattutto in ospedale,quindi sono concorde che bisogna sottoporsi uomini alle donne e le donne gli uomini,e soprattutto andare a fare gli esani clinici senza la fidanzata e senza il fidanzato per evitare scene di gelosia che purtroppo esiste,vorrei chiedere a Marco se può scrivermi in PRIVATO, vorrei chiedergli qualcosa del genere visto che fa l’infermiere, ok?
    scrivimi a: stannah@hotmail.it grazie a presto

  6. 16
    SALVATORE -

    Ho acompagnto mia moglie (31 anni e bellissima) a fare ecg, pero non mi hanno fatto entrare, l’infermiere era maschio e cinquantenne. Le ha detto: signora si prepari (mentre lui scriveva). Lei ha tolto solo la camicia, pero lui ha fatto togliere il reggi, poi ha palpato il seno sx per cercare noduli, ha spalmato il gel con la mano (una bella toccatina) e messo elettrodi. Alla fine lui stesso ha pulito il gel della tetta con una carta e ovviamente un’altra toccatina. Invece il resto ha dovuto pulire lei da sola. La ha fatta rivestire e se ne e andato per il controllo e firma dal medico. Quando e uscito lui dalla sala ho visto 2 occhioni pieni di sodisfazione, e quando e uscita lei 2 occhi di vergona.
    Altre 2 volte abbiamo cambiato ospedale e 1 volta un uomo ed una volta una donna hanno fatto ecg senza togliere il reggi.

  7. 17
    MINA -

    Ciao
    vorrei contattare Salvatore in privato per chiedergli alcune cose riguardo all’ECG di sua moglie e se vuole potrei contattare anche sua moglie per parlare di ECG esperienza negativa anche per me che ne ho fatti tanti
    contattami Salvatore ti aspetto
    io sono MINA ed ho 30 anni
    ciao scrivimi a: forumina14@libero.it

  8. 18
    maurizia -

    Ciao
    è terribile per una ragazza lasciare il proprio ragazzo in sala d’attesa e poi farsi fare l’elettrocardiogramma da un giovane infermiere uomo della mia età circa,a torace completamente scoperto ed i jeans calati a metà addome quindi con slip in mostra ma non vi sembra che si stia esagerando anche se essi sono infermieri?ho sentito che alcuni ci GODONO molto!!!!!!
    ragazze mi raccontate le vostre disavventure con infermieri uomini?
    ciao

  9. 19
    maria grazia -

    beh io una volta a Roma sono incappata in un’ oculista sui 70 anni che durante la visita ( dovevo farmi togliere una microparticella di ferro che mi era penetrata nel bulbo oculare ) ci ha provato a tutto spiano, ma per fortuna non è arrivato ad allungare le mani, anche perchè sennò gli arrivava un bel calcio nei co......! e a quell’ età mi sa che fa ancora più male…
    mi è venuta voglia di segnalarlo alla direzione ospedaliera, ma poi ho lasciato perdere perchè mi ha fatto solo pena.
    che gente schifosa c’è in giro…

  10. 20
    gianca -

    Tutto cio che raccontate non mi stupisce, dopo quello che hanno fatto a mia moglie. (Chiarisco che lei e’ bellissima, vicino ai 40, 3° di seno e corpo scolpito di attivita’ fisica in passato, insomma una bella gnocca).
    Per un dolore al centro tra schiena e petto siamo andati al pronto soccorso.
    Per farvi capire meglio, vi posso dire che l’unico uomo che non ha visto le tette de mia moglie e’ stato solo il poveraccio vigilante dell’ingresso. Il resto tra medici, infermieri, operatori del 118, radiologhi, tecnici di laboratorio,ecc hanno trovato scuse per farsi un giretto e guardare. Posso capire i medici, pero il resto e’ schifoso. Poi hanno messo la flebo proprio nella parte anteriore del gomito, cosi non poteva piegare un bracio, e in certe casi doveva essere “assistita” per scoprirsi. Bastardi loro. Lei non e’ rimasta male perche’ non capiva molto bene cosa sia successo dovuto ai calmanti che hanno messo sulla flebo, cosi l’hanno resa piu’ “disponibile”.

Pagine: 1 2 3 4 9

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili