Salta i links e vai al contenuto

Elettrocardiogramma

Salve:
sempre più mie amiche mi raccontano di essersi dovute sottoporre all’elettrocardiogramma con cardiologi uomini e di aver trovato non un’infermiera donna ma un infermiere uomo e di essersi dovute togliere il reggiseno davanti ai due uomini con molto disagio e vergogna soprattutto per l’infermiere che è noto che chi ha il seno grosso cioè 5° o 6° misure deve obbligatoriamente farsi prendere il seno in mano e deve essere spostato per poter mettere le ventose dell’ECG.
Uno studio cardiologico che si rispetti non fa meno di 10 elettrocardiogramma al gg e quindi è un continuo di donne a seno scoperto davanti a due uomini, con la gelosia che distingue fidanzati e mariti. Tra l’altro mi raccontavano delle amiche che si sono sottoposte all’esame, in tale studio c’è un giro di ragazze tra i 25 ed i 35 anni e sempre a seno scoperto, non vi sembra più giusto OBBLIGARE tali medici ad adottare INFERMIERE donne per simili esami?
Ditemi la vostra opinione ok?
Grazie.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

- Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Salute

86 commenti

Pagine: 1 2 3 9

  1. 1
    diana -

    Io giocavo a pallavolo e ogni anno dovevo sottopormi all’elettrocardiogramma sottosforzo. Praticamente mi facevano fare 4 gradini a petto nudo per diversi minuti, immaginate l’imbarazzo… Diventavo rossa anzi fucsia! Sono capitata con uomini ma gli ultimi 2 anni che l’ho fatto c’erano 2 donne che comunque mi hanno tenuta a petto nudo e vi dirò la verità, mi sono sentita molto osservata…sarà stata l’invidia. Ora che non gioco più non mi passa neanche per l’anticamera del cervello di andarmi a controllare!

  2. 2
    hermann -

    teoricamente un medico dovrebbe essere asessuato e guardare la cosa con distacco professionale.- Pensa al ginecologo altro che tette vede…però ci sono le debite eccezioni e i maiali nn mancano.-
    talvolta anche la magistratura se ne occupa.- Che dirti … Se la cosa ti da molto disagio la prossima volta cambia studio..

  3. 3
    Laura -

    Secondo me l’ecg va fatto a seno nudo e non si scappa, poichè gli
    elettrodi vanno apposti nei giusti luoghi. Mi pare che adesso ci siano
    delle specie di canottiere con gli elettrodi dentro e non si vede nulla

  4. 4
    sally -

    assolutamente dovrebbero esserci infermiere DONNE.. non infermieri
    uomini che non hanno nessun tatto e ti mettono in imbarazzo.. sono
    rimasta infastidita tutto il giorno..

  5. 5
    Jhonny -

    Sono pienamente d’accordo, solo infermiere donna. Poi, se volete farvi un idea leggete le esperienze scritte su Internet.

  6. 6
    Viola68 -

    Secondo me, infermiere uomo o infermiere donna non ha alcuna importanza. E’ fondamentale che facciano bene il loro lavoro. L’E.C.G. poi va fatto a seno nudo, in modo tale da poter bene applicare gli eletrrodi. A me sono capitati, tempo addietro, due cardiologi uomini e una cardiologa donna, consultati per visite concernenti lo sport, che hanno messo loro stessi gli elettrodi e che hanno poi visionato l’E.C.G. e che, giustamente, mi hanno detto di togliermi il reggiseno. Senza provocare alcun turbamento a me ed all’allora mio fidanzato. Sono stati tutti molto professionali anche se nella cardiologa donna ho intravisto un pò di maternalismo e/o di gelosia non so, che mi ha dato un pò fastidio. Molte di voi a quanto pare preferiscono una donna. A prescindere dal fatto che questo va contro i principi costituzionali di uguaglianza di diritti e doveri tra uomini e donne, se andiamo sullo scherzo non è affatto da escludere che una cardiologa o una ginecologa siano lesbiche. E anche se lo fossero, che importanza ha? Io se vado da un medico ci vado per sapere come sto in salute e non mi pongo problemi che non sono problemi. E i pazienti uomini che dovrebbero dire? A quanti di loro sono messi cateteri, fatti clisteri, ecc. da infermiere donne? Da quanto dite mi sembra che gli uomini, in questo senso, siano molto più responsabili e adulti delle donne. Ma ragazze vi sentite proprio così affascinanti da pensare che quando andate da un medico uomo, questi rimanga abbagliato dalla vostra beltà? Io, pur essendo una donna bella, non ho questa presunzione.

  7. 7
    Marta -

    Ciao, a me e’ capitato di fare una visita al seno con un medico e un assistente uomo …. Mi ha dato un po’ fastidio perché questo guardava con un occhio lungo .., poi mi ha fatto togliere gli slip per fare un ecografia tfg mi sono imbarazzata molto in quella posizione. Per non farmi mancare nulla durante la visita e’ entrato il primario di ginecologia con otto tirocinanti (4 ragazze ) tutti davanti alla mia patata ed al mio seno. Il primario ha spiegato a tutti come dovevano fare l’ecografia , poi mi ha fatto una visita completa e uno alla volta hanno inserito due dita nella mia patata per verificare che fosse tutto a osto . Ero indifesa e talmente imbarazzata che non ho reagito. Volevo porgere denuncia ma poi ho saputo che essendo stato un ospedale universitario era prassi far assistere alle visite i giovani laureandi per far esperienza sul campo…. Che vergogna e’ una cosa successa quando avevo 24 anni e ancora oggi sto’ male a pensarci…. Spero che non succeda a nessun altra . Ciao a tutte

  8. 8
    Futura -

    Rimango letteralmente sconcertata leggendo la lettera di Marta. Vergognarsi di una visita al seno, di un’ecografia tranvaginale, vergognarsi del primario e di otto tirocinanti e, dulcis in fundo, aver pure intenzione di sporgere denuncia! Io avrei denunciato l’ospedale se NON mi avessero visitato e quindi non avessero svolto quello per cui sono pagati. Per quel che riguarda i tirocinanti, non c’è nulla di strano. Vogliamo una classe medica ignorante?

  9. 9
    Futura -

    Ah! Dimenticavo. Non è che io vivo nel mondo delle favole e non mi siano capitati episodi simili a quelli che sono capitati a Marta. Semplicemente non ho provato alcun imbarazzo. Mi è sembrata, come del resto lo è, una cosa normalissima. Che dei medici dedichino tempo ad un/una paziente è positivo. Cosa non positiva è, secondo me, incappare in medici frettolosi, sbrigativi e poco disponibili.

  10. 10
    picconatore -

    ok ,capisco il tuo imbarazzo,ma vale anche per noi uomini.
    in certe situazioni è imbarazzante spogliarsi.
    a me è capitato piu’ volte ;la prima dal chirurgo-era una bella dottoressa greca che per motivi professionali,ha dovuto palpare i mie gioielli di famiglia…….siccome on sono di legno,le conseguenze sono state …..durissime…O……
    la seconda in un reparto di cardiologia di un sospedale pubblico,dove ,il personale infermeristico era di sole donne.
    tra i vari pazienti ricoverati,io ero il piu’ giovane(33 anni ).
    tutte le mattine ,erano sempre le stesse due infermiere a portarmi la terapia,e fare i vari esami:pressione ed egx,una in particolare,metteva sempre le lani in zone a me molto sensibili,alterando il risultato degli esami…..tutto questo senza curarsi minimamente della presenza di mia moglie(infermirera pure lei) .oddio,la cosa a me non dispiaceva,erano molto carine,ma in quei giorni,periodo natalizio,ero piu’ preoccupato per la mia salute che dei miei ormoni.
    siamo fatti di carne ed ossa,i pensieri sconci,vengono a uomini e donne.
    ciao!!

Pagine: 1 2 3 9

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili