Salta i links e vai al contenuto

Egregio Silvio

Sono una ragazza che lavora da qualche anno precaria nella scuola come bidella, ho problemi di salute gravi mio padre è invalido con il morbo di Parkinson, il mio stipendio se ne va quasi tutto per pagare la badante per mio padre. Mia sorella non può aiutarmi,poichè separata con due figli a carico;le banche non mi concedono prestiti o finanziamenti perchè lavoro a tempo determinato e precariamente.

EGREGIO SIGNOR SILVIO , le chiedo un piccolo prestito rimborsabile in alcuni anni per far fronte alla momentanee difficoltà .
RingraziandoLa anticipatamente per aver letto questa lettera Le porgo i miei più Distinti Saluti.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

5 commenti a

Egregio Silvio

  1. 1
    camy -

    mi spiace per la tua situazione.. purtroppo il signor silvio non è una banca.. se tuo padre è invalido ha diritto alla pensione di invalidità così non dovresti pagare tutto di tasca tua. devi fare domanda all’inps, informati presso il tuo medico di famiglia. auguri

  2. 2
    Angwhy -

    Soldi non ne avrà ma può approfittare della durissima condanna inflittagli e richiederlo come badante

  3. 3
    Francesco -

    Se si deve rispondere cercando di fare del sarcasmo, almeno fate che questo sia di qualità. Altrimenti evitate

  4. 4
    Angwhy -

    Hai ragione ma è veramente difficile scrivere cose piu ridicole di chi ancora oggi chiede aiuto a Berlusconi forse nemmeno il Woody Allen dei tempi migliori,quello di Bananas per intenderci,riuscirebbe a fare di meglio e poi se non hai nessun senso dell’umorismo è un problema tuo che francamente non mi riguarda

  5. 5
    Aton -

    @Francesco
    Sì, sei un moscione inaudito. Hai ragione, ma sei tale.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili