Salta i links e vai al contenuto

E questa è la nostra legge

Lettere scritte dall'autore  loredana67

Ciao mi chiamo loredana vi volevo solo raccontare un fatto. Oggi dopo un anno di processo hanno condannato mio marito a 1 anno e 4 mesi. Lui lavora in polizia penitenziaria da 22 anni con lodi e altro, la condanna gli viene data non si sa per cosa. Tutto inizia nel 2006 da una telefonata fatta a mio fratello da me chiedendogli un prestito come a volte si fa tra familiari. Mio fratello aveva un amico che era carcerato e da questa telefonata fatta da me tutto è ricaduto su di lui. Ma è mai possibile, io penso che l’avranno condannato per non far fare brutta figura al pm, ma è mai possibile rovinare una persona gratuitamente così, credetemi che non ha fatto niente. Scusate il mio sfogo vi ringrazio e scusate per gli errori.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: E questa è la nostra legge

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie

6 commenti

  1. 1
    sant -

    Mbhè una condanna non si sa per cosa ????? …….. ma non esiste altrimenti la sentenza sarebbe nulla per difetto di contestazione/imputazione.
    Onestamente mi rifiuto di credere che ci sia stata una condanna penale senza una contestazione del fatto di reato.

  2. 2
    shadow -

    .. e poi scusa ma ti pare che un poliziotto penitenziario chieda, direttamente o indirettamente, un prestito ad un carcerato?!?!? pure io avrei dubbi su tuo marito..

  3. 3
    alba43 -

    La sentenza deve essere ben motivata, tuo marito può appellarla in ulteriori due gradi di giudizio secondo consiglio del suo avvocato.
    La prossima volta che hai necessità di denaro rivolgiti ad una banca, non ad un parente che, per di più ha simili frequentazioni o conoscenze; chi frequenta da carcerato le patrie galere, di solito, esercita attività “poco pulite”, perciò poco consone ad una guardia carceraria. Leggiti la sentenza perchè la condanna potrebbe determina re, non la detenzione effettiva, ma altri problemi a tuo marito.
    Avrà presentato ricorso o lo farà nei termini e se è come tu dici, hai speranza che il Giudice d’Appello riconosca la buona fede e lo assolva.
    In bocca al lupo!

  4. 4
    birillo -

    che lavoro di m…a lo sbirro anche se e una guardia carceraria
    riguardo alle leggi italiane fanno skifo solo i politici ne possono approfittare
    prendi lodo alfano meno male che e stato bocciato 🙂

    dai in bokka al lupo per tuo marito come dice alba fagli fare ricorso magari lo vince sara dura di solito i pm sono piu propensi a condannare un innocente che arrestare un colpevole

  5. 5
    loredana -

    volevo rispondere a shadow sai che tu abbia dubi e un problema tuo io so solo che una persona e stata punita ingiustamente e comunque non mi sono rivolta a un estrneo ma a mio fratello di cui per me e morto ti auguro di non provare mai una cosa del genere perche ricorda non e facile farti credere noi siamo due persone oneste ci alziamo tutte le mattine come moltre altre per andare a guadagnere onestamente ribadisco ti auguro di non provarlo mai

  6. 6
    loredana -

    grazie birillo oh menomale c’è qualcuno che sa come la legge italiana ti posso dire che solo fra 3 massi si puo andare in appello dopo aspetti qualche anno per vedere un giudice grazie

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili