Salta i links e vai al contenuto

Dubbi, domande, incertezze e davvero tanto bisogno di qualche risposta!

Ciao a tutti,
non avrei mai pensato di arrivare a scrivere in un blog anonimo, ma il bisogno di scrivere è immenso.
La mia storia non è facile da raccontare ed è anche abbastanza lunga.. piano piano proverò a scrivere tutto.
Mi sono lasciata 2 mesi fa dopo una storia di 2 anni e due mesi; inizialmente l’ ho lasciato io, essendomi accorta che al ritorno dal mio viaggio in Irlanda non ero più la stessa. Non avevo voglia di sentirlo né di vederlo e nonostante lui si sia fatto trovare sotto casa mia la sera che sono tornata a Roma, il massimo che sono riuscita a dirgli ( dopo 15 giorni che non ci vedevamo) è stato “Oi”.
Mi sentivo oppressa da una storia che non sentivo più mia, una storia che portavo avanti oramai per abitudine e che non mi dava alcun tipo di emozione, ma solo il dispiacere di vederlo star male poiché mi sentiva fredda e distaccata.
La mattina dopo che io sono tornata dall’ Irlanda lui è partito una settimana in vacanza; al suo ritorno, il 6 settembre, dopo avergli esposto le motivazioni per il mio comportamento, ci siamo lasciati.
I primi giorni mi sentivo libera da un peso che temevo non sarei mai riuscita ad allontanare, perché troppo ancorato alla mia vita, poi però le cose sono cambiate: mi sono resa conto di amarlo ancora.
Credetemi non è stato facile accettarlo, ho provato a spiegarmi la sua mancanza con la nostalgia dei ricordi, ma non era così. A me mancava lui, la sua presenza nella mia vita, i suoi abbracci, i nostri sogni insieme, ma lui mi trattava di merda e non c’ha pensato due volte a sostituirmi con un’ altra ( ebbene sì pochi giorni dopo che ci siamo lasciati si è messo con una con cui sta ancora per quanto ne so io). Ha cambiato numero di cellulare e mi ha detto che non voleva più sentirmi né vedermi e pensate che per riuscire a parlarci ( poiché ci siamo lasciati per telefono) ho dovuto aspettare 1 mese.
In quel mese ho provato in tutti i modi a riconquistarlo, a chiedergli di tornare insieme ma lui mi rispondeva che mi amava, ma che non ero la persona giusta per stare al suo fianco, perché ero una bambina e si era stancato di starmi dietro e di dover star male per me ogni volta.
Ho fatto il possibile e l’ impossibile, sopportando tra le lacrime le sue cattiverie, vedendolo andarsene da lei e lasciandomi sola per strada, cercando di aspettare, aspettare che tornasse.
Ma dopo il 6 Ottobre io non l’ ho più visto né sentito. A malincuore ho deciso di andare avanti con la mia vita lasciando dietro questa storia, che oramai apparteneva al passato.
È stata durissima e ammetto che in realtà dentro di me qualcosa mi diceva che non era quella la fine del nostro amore. Mi obbligavo a vedere la realtà, a chiedermi come può una persona che dice di amarti lasciarti piangere disperatamente e andarsene e soprattutto sostituirti con la prima che capita?
Io so di avergli fatto parecchio male, anche perché gli ho messo 2 volte le corna e lui mi ha perdonata, ma vi giuro che ne sono innamorata e che lo urlerei al mondo intero!
La mia vita è andata avanti tra lacrime amare e dure prove da superare, e proprio quando stavo un po’ meglio.. lui mi chiama.
È accaduto due settimane fa: risponde mia madre e appena ho saputo che era lui la prima reazione è stata quella di dire “non ci voglio parlare”, ma poi ho risposto e appena ho sentito la sua voce ho iniziato a tremare come se in casa ci fossero -20 gradi.
Comincia a farmi domande stupide del tipo ” come stai?”, “come va col tu ragazzo?” ( non ce l’ ho, ma in questi due mesi gli ho fatto credere di averlo), “come stanno i tuoi?”, finché non siamo tornati a parlare del perché ci siamo lasciati. Continuava a dire la stessa frase ” Se tu non ti fossi comportata così, noi staremmo ancora insieme” e mi chiede scusa per come si è comportato in quei due mesi ma afferma che era l’ unico modo per strapparmi dalla sua vita, altrimenti non ci sarebbe riuscito; gli chiedo se mi ha chiamata per sensi di colpa o per tenerezza ma lui risponde che mi ha chiamata perché mi stava pensando e aveva voglia di sentirmi. Poi mi dice che sarei rimasta per sempre la sua cerbiattolina ( mi chiamava così per i miei occhi) e che non era vero che non era stato male e che non mi pensava, ma mi pensava tutti i giorni. Mi chiede se avevo ancora le sue cose in camera ma io rispondo che l’ unica cosa che non avevo tolto era la scritta sul letto ” Cerbiattolina non piangere.. il tuo cerbiattolino. ” e appena ho pronunciato queste parole è scoppiato a piangere ed io appresso a lui. Siamo stati 5 minuti al telefono senza dire una parola, solo tra singhiozzi e lacrime, proprio come l’ ultima volta che c’ eravamo visti, il 6 ottobre, che avevamo pianto ascoltando una canzone. Quasi alla fine della telefonata mi chiede se volevo il suo numero nuovo di cell ( che aveva cambiato per la sua nuova ragazza) ma io rispondo di no perché non sapevo che farmene. Attacchiamo, finisce la telefonata. Io scoppio a piangere e poco dopo mi arriva un messaggio con scritto: ” Anche se non lo vuoi questo è il mio numero.. ci tengo che tu lo abbia.. buonanotte.. fai la brava.. ”
Da quella telefonata e da quel messaggio la mia vita è stata rovesciata un’ altra volta..
Non riesco a capire cosa voglia da me, cosa si aspetti e soprattutto perché mi dice quelle cose, perché piange, perché sta con quella, perché non è tornato a riprendermi..
Ora io ho un ciondolo suo che dovevo dargli e che non trovavo più, l’ ho trovato e in qualche modo dovrei farglielo arrivare, ma non so in che modo. Glielo mando per posta con scritto un qualche tipo di frase.. gli mando un messaggio dicendo di venirselo a prendere a casa mia quando può ( anche se i miei non sarebbero molto felici nel vederlo), oppure gli dico di vederci così glielo restituisco? Perché noi non abbiamo alcun tipo di contatto fino a gennaio, quando ricominceremo a vederci alle gare.
E poi secondo voi è finita?.. o si aspetta che io mi faccia sentire? So di essermi umiliata per lui e mi sono giurata che non l’ avrei mai più fatto.. ma se lui stesse aspettando un gesto da me per poter tornare.. io forse quel gesto lo farei senza pensare alla coerenza nè tantomeno alla razionalità, perché l’ amore non è affatto razionale. Lui non sa che lo amo ancora, non sa che non sono fidanzata, non sa che mi sto ancora struggendo per lui anche se potrebbe immaginarselo nonostante io faccia la forte, quella fredda, quella che sta bene anche, e soprattutto, senza di lui.
Scusate se ho scritto così tanto! Grazie mille a tutti coloro che mi risponderanno : )
Buon pomeriggio!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

1 commento

  1. 1
    Davide -

    Ciao,
    penso tu abbia spiegato benissimo la situazione.Che dire,beh innnanzitutto che anche tu hai le tue colpe.Se gli hai fatto 2 volte le corna vuol dire che sotto sotto non ci tenevi molto a lui.Come dici tu l’amore è irrazionale e ti do ragione.Tu lo hai lasciato ma dopo ti sei pentita.Non credi che quantomeno sia giustificabile la sua reazione? Pensa un momento a come si sia potuto sentire.Poi le vostre ragioni non le conosco e non voglio saperle ma per un momento cerca di immedesimarti in lui in quel momento.
    Il fatto che ultimamente si sia fatto sentire secondo me è dovuto al fatto che è riuscito a fare il forte fino ad oggi ma alla fine non ce l’ha fatta e ti ha chiamato.Forse ha cercato di autoconvincersi di non amarti più ma se si comporta così di sicuro a te ci tiene ancora;ora non so in che modo ma mi sembra abbastanza palese.
    Che consiglio posso darti? bah di sicuro di avere prima di tutto tu le idee chiare.Scegli una strada,decidi se a questo punto vuoi tornare con lui o no.Una volta chiarita con te stessa comportati di conseguenza ma prima devi esserne certa.
    Se vuoi cercare di riallacciare i rapporti,un bell’incontro a quattrocchi è la cosa migliore in questi casi.Digli in faccia tutto,digli che vuoi che ritorni fagli capire quanto tieni ancora a lui.Cerca di riprendertelo e dai tutta te stessa per questo.
    Nel caso tu non lo voglia più sentire dovrai semplicemente ignorarlo.Dovrai cercare di essere forte.Non rispondere quando ti chiama,non cercarlo per qualsiasi motivo.Cerca di guardare avanti e basta.
    In bocca al lupo

    Davide

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili