Salta i links e vai al contenuto

Due mesi dopo la fine del primo amore

Lettere scritte dall'autore  

Questa è la seconda lettera che scrivo…sono passati quasi due mesi oramai da quando ho chiuso la mia prima storia importante, il mio primo vero amore..ed eccomi qui, senza nessun tipo di forza. Sento di non star facendo nessun miglioramento, mi sento immobile, intrappolata nei ricordi, e non riesco a fare nulla! sono uscita con un altro ragazzo, ma nulla, da parte mia non si è creato nemmeno il minimo interesse…e non capisco come sia possibile che mentre io sono qui, a riempirmi di domande, a continuare a piangere, a uccidermi pensando a lui, a quello che eravamo, lui se la stia spassando alla grande… circondato dai suoi GRANDI AMICI, amici che non dovrebbero essere nemmeno chiamati così, perchè è un offesa al termine amico..Non capisco come sia possibile che mentre io so di non sentirmi pronta a conoscere, ma anche solo ad uscire con un altra persona, lui si sia già consolato con altre ragazze, stupende tra l’altro (fisicamente). Tutti mi dicono che l’apparenza può ingannare, che magari soffre quanto me..Io credo che siano tutte cavolate. Io sono stata presa in giro, io sono stata lasciata nella maniera più vigliacca, più brutta, in cui si possa essere lasciati, IO, non lui! Io piangevo disperata chiedendogli di venire da me per chiudere almeno guardandomi in faccia, mentre lui mi rispondeva tranquillamente di no; sempre io non lui. Gli errori li ho fatti anche io, ma io ero pronta a cambiare, a lottare per lui e per la nostra storia, io al posto suo avrei lottato, e invece non si è fatto vedere nemmeno un ultima volta..sparito nel nulla! Mandandomi solo uno squallido messaggio di auguri dicendomi che sono sempre nei suoi pensieri, che davo un senso alla sua vita..le solite belle parole..I fatti però sono stati altri, non c’è stato nemmeno un minimo tentativo da parte sua! Ora io mi chiedo, ma come faccio ad uscirne? Ma com’è possibile che sia io a soffrire così dopotutto? Perchè la gente non ha quello che si merita? Perchè soffrono i buoni, mentre le persone vuote, che calpestano così i sentimenti delle altre, vanno avanti tranquillamente?! Eppure tutti mi dicono che col tempo la vita ripaga, che lui resterà sempre circondato dalla stessa gente, che mentre io andrò avanti e avrò imparato qualcosa, lui rimarrà sempre immobile, ed è questa la mia rivincita.. Ma io ora so solo che quella che sta male sono io, che mi ci vorrà un sacco di tempo per riaprirmi ad un altra persona, mentre per lui sarà il contrario.. .ma beate queste persone! Beate loro che riescono a dimenticare tutto così facilmente..é così ingiusto..la ruota gira? Io ora come ora credo di no, penso che a prendersela in quel posto siano sempre le stesse persone…che tristezza..

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

2 commenti

  1. 1
    coraline -

    se posso darti un consiglio , smetti di controllare cosa fa lui della sua vita , cosa fa , con chi esce… non ti riguarda più , ora devi concentrarti solo su di te , a dedicarti a te stessa , alle amicizie alle tue passioni , allo sport , non cercare consolazione con altri ragazzi combineresti solo dei bei casini ( e spesso si incasina anche la vita degli altri ) , resta da sola e pensa a stare bene così , il tempo fa il suo corso , lava via il dolore ma bisogna anche impegnarsi per far si di non restare bloccati nei ricordi e nello stesso dolore :
    riempiti la vita di cose belle di nuove abitudini di nuove cose , un giorno di svegliarai e sentirai che non farà più male

  2. 2
    osservatore -

    Aggiungo inoltre di non cercare di vedere i miglioramenti perchè più insisterai a volerli più non arriveranno perchè non riuscirai a far le cose con calma.
    Il vecchio detto il tempo cura le ferite è vero, ci vuole tempo e non è un qualcosa di prestabilito che può esser controllato o manipolato ma solo attendere cercando di fare ciò che ti piace e che ti fa stare bene e vedrai che pian piano ti scrollerai di dosso la tristezza e l’amarezza.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili