Salta i links e vai al contenuto

Divorzio, figli affidati al padre

La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

38 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 11
    ChiaraMente -

    Purtroppo certe donne non sanno fare a meno di inimicare il padre alla figlia per sentirsi meno sole nella loro battaglia personale contro l’uomo, errore gravissimo dal momento che il colpo basso riesce in un primo momento ma poi la personcina delicata dell’adolescente inizia a ragionare, sente ma sopraattutto vede e confronta una parte con l’altra, normalmente giunge alla logica conclusione che entrambi i genitori hanno sbagliato PERo’ un genitore non ha mai parlato male dell’altro per esempio, etc etc basando il suo personale giudizio sul come poi in realtà si siano comportati i genitori con lui figlio, a maggior ragione se un genitore gli ricorda che gli affari di mamma e papà come coppia a lui non riguardano. Continua a pensare in trmini di ciò che è bene per tua figlia, lascia perdere le sterili prese di posizione, vincere è una vittoria di Pirro, e lei non può litigare da sola soprattutto. Continua a cercare un dialogo con tua figlia, se te lo nega ora tornerà domani a dirti il perchè, sempre che nel frattempo non l’abbia capito tu stesso. Lei probabilmente difende la parte “debole”, e magari c’è una coalizione di genere perchè sono entrambe donne, e magari teme che tu voglia arrecare loro un danno. In fondo tutto ciò che fai contro la madre lo fai contro il figlio. Per il resto, situazione economica patrimoniale, in genere basta l’avvocato a stabilire cosa va bene e cosa no. Molto dipende dal reddito di tua moglie.

  2. 12
    armando -

    volevo sapere una cosa ho tre figli minorenni mia moglie se ne andata e mi ha lasciato con i figli rinunciando l’ affido ma ha chiesto il mantenimento di 250,00 e io ne prendo 1300,00 e giusto o posso rifiutare

  3. 13
    ChiaraMente -

    Chiedi ad avvocato. sono molti i parametri da considerare. so che l’avvocato costa ma alla lunga ti serve sapere cosa devi fare. Lei lavora? La separazione è consensuale o per colpa? Colpa di chi e perchè’ Etc etc etc…

  4. 14
    vito -

    ciao,sono un padre che sta per avviare una separazione,figlia di 4 anni,casa coniugale di entrambi,lei lavora,io anche,lei vuole chiudere perche’ non c’e’ piu’ compatibilta’,nessuna relazione extra coniugale o cose del genere…devo mantenerla?la casa se va a lei io dove vado? e soprattutto mia figlia,non voglio perderla…esistono delle possibilta’ per uno come me che si e’ sempre comportato bene,di non dover vedersi portare via tutto da una moglie che si sveglia una mattina e decide che vuole separsi???

  5. 15
    ChiaraMente -

    Che ne dici di chiederre una mediazione familiare prima di andare per le giudiziarie? Magari trovate un accordo soddisfacente.

  6. 16
    paolo36 -

    un consiglio per esperienza ,,dato che le persone per interessi possono cambiare molto,,,non abbandonare la casa coniugale,,finche non cè una sentenza definitiva,,altrimenti perdi il diritto della casa…ciaoooo

  7. 17
    vito -

    e’ ovvio che provero’ a mediare,ma quali sono le cose a cui ho diritto??se lei si impunta,cosa puo’ fare?la figlia,la casa,ogni cosa,per quanto io mi comporti perbene,se lei decide di finire,comunque avra’ tutti i privilegi in quanto donna……vorrei capire nel peggiore dei casi,a cosa vado incontro……..

  8. 18
    roberto44 -

    Sicuro che non ha un altro? Indaga e se lo scopri intenta una separazione giudiziale, chiedi l’addebito e alla fine le porti via tutto: soldi, casa e prole.
    Se non ha nessuno, ( ne dubito) e non puoi provare che la colpa del fallimento matrimoniale sia suo, arriva a negoziare condizioni accettabili. non conosco le vs entrate e il vs tenore di vita, ma se lei lavora devi solo mantenere, a metà, tua figlia e considera le spese del tuo affitto quando stabilite l’entità dell’assegno.
    per la figlia puoi chiedere l’affidamento condiviso
    In bocca al lupo

  9. 19
    paolo36 -

    ringrazio ChiaraMente per la risposta del 21 giugno

  10. 20
    loris -

    ciao,ho una domanda da fare;se la madre se ne va con un altro,avendo avuto rapporti gia da prima,tenendosi la bambina si porta l’amante in casa e chiaramente la trascura lasciandola a parenti ed amici ogni volta per fare qualche gita,il padre come può fare per tenersi la bambina senza dare la ben che minima sorta di “alimenti”?aiutatemi grazie

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili