Salta i links e vai al contenuto

La disonestà di Enel e di Hera

Quello che mi è accaduto con Enel energia e con Hera, è veramente fuori da ogni logica. Come penso sappiano tutti, ormai siamo continuamente tartassati da venditori porta a porta che cercano continuamente di farci cambiare contratto di gas/luce e quant’altro, proponendoci “offerte vantaggiose”. Nella maggior parte dei casi siamo in grado di difenderci da queste tecniche contrattuali aggressive, ma a volte c’è chi non è in grado di farlo. Nel 2010 si presentano alla porta dei miei anzianissimi genitori due ragazzi per conto di Hera che incominciano ad illustrare tutta una serie di vantaggi della società di elettricità, ricoprendo il tavolo di fogli ed opuscoli, pur essendo impossibile non rendersi conto di avere a che fare con una donna, peraltro intestataria del contratto, in un avanzatissimo stato di demenza (non è in grado di firmare, per capirci) e di un uomo intimorito dall’intrusione di giovani sconosciuti, sicuramente non in grado di capire kilowatt, tariffe al minuto etc.. Premetto che mia madre in quanto ex dipendente Enel, gode di uno sconto dell’80%, per cui sarebbe stato assurdo cambiare gestore, situazione che peraltro è stata subito segnalata da mio padre ai rappresentanti. Fatto sta che inspiegabilmente si ritrovano clienti hera, ma prima che possa essere attivato il tutto chiamo la società hera e minaccio un’azione legale se non provvederanno a risolvere immediatamente il contratto, stante l’incapacità d’intendere e di volere della parte contraente (mia madre). Tutto apposto fin qui. Quest’anno cambiando casa, ovviamente provvedo alla chiusura delle utenze, quando con mio enorme stupore Enel mi comunica che ciò non è possibile poiché risulta esserci una richiesta di passaggio ad altro gestore (Hera), per cui il sistema informatico non permette l’operazione di chiusura contatore. Provo a chiamare centralini e call center, ma si dichiarano tutti incompetenti. Impossibile avere un numero diretto, poiché l’Enel mette a disposizione dei privati solo una casella postale di Potenza. Mi rivolgo allora all’Aidoc, la quale riesce ad ottenere almeno dall’hera alcune risposte. Il problema è di natura tecnica e risiede nella mancata cancellazione nel 2010 della richiesta di passaggio da parte di Enel, ma la cosa assurda è che quando l’hera mi invia il contratto presumibilmente firmato dai miei genitori, mi ritrovo di fronte ad uno scarabocchio che non è la firma di mia madre, ad un suo presunto documento, di cui però mia madre non è mai stata in possesso e comunque riportante data di scadenza 1974. Avevano falsificato i documenti pensando di trovarsi di fronte ai soliti anziani abbandonati a loro stessi. Appurato ciò, proviamo a metterci in contatto con Enel tramite l’autorità garante per l’energia elettrica e il gas, il quale intima ad Enel di rispondere entro 40 giorni o comunque di provvedere alla chiusura del contatore. Per ora sono passati 3 mesi ed ancora non hanno risposto, ma nel frattempo mi sono arrivate bollette per un totale di 400 per i presunti consumi di energia elettrica di una casa che fino ad oggi, e sono passati 9 mesi dall’inizio dell’iter, è rimasta vuota. Io le bollette non le pago, cosi forse staccheranno la corrente, ma se nel frattempo il proprietario dell’appartamento in cui vivevamo dovesse riaffittare l’appartamento ad inquilini poco onesti, questi potrebbero usufruire dell’energia elettrica pagata da me. E fermo restando che lo sconto a cui ha diritto mia madre non potrà essere applicato nella casa nuova, fintanto che rimane sul precedente contratto. Mi chiedo se davvero sia possibile nel 2012 che la burocrazia dei colossi dell’energia possa impunemente raggirare i cittadini con tecniche qualificabili come truffa.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Consumatori

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    unless -

    Grazie a dio esiste internet, mai affidarsi a gente porta a porta o a centralinisti incompetenti, mai!

  2. 2
    Chiara m. -

    Purtroppo quando ci sono di mezzo soggetti deboli come due ultra ottantenni, basta un attimo di distrazione e c’è chi è pronto ad approfittarsene

  3. 3
    Alessandro Pampaloni -

    Io farei un esposto-denuncia-querela in Procura delle Repubblica per truffa e/o circonvenzione di incapace.
    Prima magari sentite un’associazione di consumatori e i loro legali.
    Ma attaccate penalmente questi comportamenti disgustosi.

  4. 4
    Davide -

    Un agente di hera mi ha fatto firmare un contratto senza dirmi che mi cambiavano la tariffa da “maggior tutela” a mercato libero.
    Mi sono accorto di questo perché pagavo 46 cent/smc contro i 24 cent/smc che spendevo prima.
    Questo giochino l’hanno fatto in tutta la romagna e nel bolognese.
    Penso che questo comportamento sia da punire nell’immediato e sarebbe da segnalare anche alla stampa, per far da capire che nessuna di queste aziende é onesta nei confronti del consumatore ma fanno di tutto per fregare soldi alla povera gente. Basta!!! Puniteli subito

  5. 5
    Luigi -

    a dire il vero….ho fatto un contratto con HERA proprio perchè NON HANNO MAI CHIAMATO e sono gli unici….visto che tutti gli altri mi hanno macellato i genitali. Se una persona non è capace di intendere e volere..ma vi è un CONIUGE e non un TUTORE…regge poco la teoria del “MI HANNO RAGGIRATO” !!! Ancor meno è coerente giudicare NEGATIVAMENTE una compagnia che effettivamente fa un prezzo inferiore con documenti sottoscritti alla mano, a differenza di tutti gli altri che promettono TUTTO QUASI GRATIS e poi TI SDERENANO !
    Credo si debba saper valutare individualmente, chiedersi COME MAI E’ STATO FIRMATO IL CONTRATTO e soprattutto….se hai chiamato e HAI QUINDI RIPRISTINATO IL PRECEDENTE GESTORE….ti arriveranno le fatture di ENEL e non di HERA…quindi se vai a chiudere l’utenza durante il pagamento in corso di regolari fatture ENEL…NON ESISTE CHE TI DICANO CHE VI E’ UNA RICHIESTA DI MIGRAZIONE A HERA. Basta DISCONOSCERE QUELLA RICHIESTA e addurre anche una ulteriore DENUNCIA PER FALSO, ovviamente se consapevoli che NON E’ STATA FATTA ALCUNA RICHIESTA DOPO IL VOSTRO RECESSO ! Se poi non siete convinti…provate ENI o ILLUMIA…che li si che vi svegliate e apprezzate un pochino di piu quel che avete !!!

  6. 6
    Anna Maria bergamini -

    Truffatori, bugiardi, disonesti. Vergogna!!!! Sono da galera.

    Sono passata a Hera solo dopo aver ben valutato le loro proposte, solo dopo una decina di telefonate per assicurarmi che dicessero la verità e solo dopo – udite udite- aver ricevuto un preventivo scritto da parte di una certa Sara che mi contattava da Imola. Risultato: il gas mi è costato 1,37 contro 0,62 preventivati e la luce 0,37 contro 0,15 preventivati. Il servizio reclami, dopo avermi risposto solo un mese e mezzo dal ricevimento della mia mail, mi ha proposto una soluzione a scatola chiusa, per cui non potevo nemmeno sapere quanto avrei speso per le future bollette: e loro dicono che hanno fatto della trasparenza il loro segno distintivo!!! Un consiglio da amica a tutti: non fidatevi di Hera, anche se vi mandano preventivi scritti; sono dei disonesti truffaldini, che, a mio parere, dovrebbero chiudere baracca e risarcire tutta la gente che hanno fregato.

  7. 7
    Vincenzo -

    Buongiorno,
    gentilmente abito nel comune di Acerra (na), mi indicate quale operatore scegliere per il metano(gas uso privato-abitazione).
    Grazie
    Cordiali Saluti

  8. 8
    Luca -

    Hera non è una azienda seria nell conteggio dei consumi e nella fatturazione. Non rispondono se hai dei problemi. I venditori sono ingannevoli e poco seri .. da evitare hera

  9. 9
    alessandra -

    sono stata cliente Hera per vent’anni,non ho idea di quanto ho pagato ma l’ho sempre fatto attraverso la domiciliazione bancaria e non sono mai stati costretti ad inviarmi un sollecito di pagamento. A parte la persecuzione di operatori hera che mi proponevano nuovi contratti non ho mai avuto prolemi,fino al momento in cui,a causa di un trasferimento,ho cessato tutte le utenze. Alcuni giorni fa mi ha contattato un agente per il recupero crediti:arrogante,minaccioso e maleducato. Si trattava di una bolletta non pagata di aprile mai ricevuta! preciso che l’ultima bolleta pagata aveva scadenza 30 marzo e nel dettaglio erano comprese le spese di disattivazione delle utenze. Una intera mattinata al telefono non ha risolto nulla. Non riescono nemmeno a far pervenire le mail. Sono veramente indignata,diffidate di hera,si comportano malissimo!

  10. 10
    Nico -

    Fate attenzione !!! Controllate che La via è il numero civico sia lo stesso della fornitura… in caso di contenzioso potreste perdere … quindi chiamate Enel per farvi aggiornare via e civico . Fate attenzione che nel caso vi mangiano vivi …

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili