Salta i links e vai al contenuto

Didi PERDERSI

Lettere scritte dall'autore  dianann1

È normale perdersi, non aver più lo stesso rapporto con i propri genitori e nonostante tutto essere sempre io la prima a cercare di recuperare i rapporti? io non lo so… davvero.
È brutto perchè mia mamma è pazza e sta trasmettendo la sua pazzia anche a me, parla sempre usando le parolacce pesanti, è una donna falsa che sparla di tutti e a me non piacciono queste tipologie di persone ( e me ne sto accorgendo soltanto ora a 18 anni, forse perchè prima ero troppo piccola per capire certe, ciò che è giusto e ciò che è sbagliato ).
Sta di fatto che non riesco a essere felice in questo modo, ho provato più di una volta a trovare un punto d’incontro ma con scarsi risultati, la verità è che siamo troppo diversi e per quanto mi faccia male io non posso più vivere con loro, voglio andarmene, non posso passare le mie giornate a litigare e le mie notti a piangere, altrimenti diventerei pazza, anche se ormai ho già paura di esserlo dato che ho pensato più volte ha togliermi… ecco avete capito.. probabilmente l’avrò pensato per rabbia infatti non ci ho mai provato essendo anche un po’ codarda, spero che mi aspetti qualcosa di meglio in futuro, grazie ai miei sforzi, spero di andare a creare una famiglia normale dato che non posso vantarme lo stesso.
Il mio è uno semplice sfogo, mi aiuta tanto scrivere .

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Didi PERDERSI

Lettere correlate a:

Didi PERDERSI

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

3 commenti

  1. 1
    Bottex -

    Mi dispiace molto per la tua situazione. Naturalmente, per avere un quadro completo occorrerebbero più informazioni, anche sul conto di tuo padre. Credo comunque che tu ti sia già risposta da sola. Hai 18 anni, quindi cerca il più presto possibile di diventare indipendente e poi vai via di casa. So benissimo che non è facile quando si è così giovani, ma credo sia il tuo principale obbiettivo da raggiungere. Appena puoi trova un lavoro e trasferisciti altrove. Appoggiati magari temporaneamente anche a parenti e amici, specie se oltre al lavoro intendi fare degli studi. Se poi, in futuro, potrai recuperare il rapporto coi tuoi genitori, tanto meglio; se invece non sarà possibile, ti concentrerai sulla famiglia che intendi creare. Stringi i denti e affronta le difficoltà, una volta superate avrai il vantaggio di essere diventata indipendente molto presto. Buona fortuna! Saluti.

  2. 2
    Alienus -

    Ci sono passato pure io con un padre e una sorella che non sanno nemmeno se esisto, ma tu hai ancora tutta una vita davanti. Perciò cerca di darti da fare per cambiare e non fare caxxate.

  3. 3
    Rosa -

    Una persona che dall’oggi al domani continua a guardare la storia sotto la luce della ragione naturale e si costruisce delle certezze, dove prima c’era il “facciamo finta di nulla” “ma che cosa accade?” e tiene nel silenzio la persona umana – assumendosi la resposabilità di avere un’opinione su di te, che sappiamo benissimo quale opinione possa essere- dimmi tu. Ne vogliamo parlare? Anche. L’autonomia diventa “universo parallelo”. L’indipendenza diventa follia perché la nazione deve essere retta dall’equivoco e quindi dalla paura che circonda i falsi della storia dell’arte. Guarda l’alba!

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili