Salta i links e vai al contenuto

Dichiarazione falsa in catasto

Lettere scritte dall'autore  

Un piccolo portico di altezza 3,50 mi è stato venduto come regolare, senza che negli atti ci sia traccia di precedenti abusi e conseguenti sanatorie.
Scopro, dopo 3 anni quello che sospettavo: il manufatto era alto in origne 2,20, come risulta da un progetto di ristrutturazione del 1993 in cui compare anche lui, anche se il progetto riguardava l’unità principale. C’è di più: in catasto, 3 anni fa è stato dichiarato il falso (dai venditori e dal tecnico), essendo stato presentato un documento di accertamento della proprietà immobiliare urbana che non corrispondeva al vero. Cioè: in una notte hanno rialzato (come da testimonianze dirette, e come anche manifesto ad un’occhiata sommaria), poi sono andati in catasto e hanno fatto questo papocchio. Ma esiste documentazione (allegati di progetto di ristrutturazione) in cui c’è la dimensione originale. Come devo muovermi?

Grazie mille a tutti

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Controversie

1 commento

  1. 1
    Cristina77 -

    Ciao, allora, dovresti chiedere nel tuo comune cosa prevede il “piano regolatore” in merito alle strutture come il tuo portico per vedere se rientra nei canoni previsti altrimenti se fosse per dire più alto e il comune facesse un controllo o per una spifferata di qualcuno che non si fa i fatti suoi potresti prendere una multa. Tieni conto che quando si fa l’atto dal notaio lui trascrive i dati presi dai documenti precedenti dell’immobile che stai comprando e poi fa delle visure catastali per vedere appunto che il tutto corrisponda e che non ci siano state variazioni. Anche in comune, guardano quello che è registrato al catasto, lo so perchè mi sono informata di recente, però tante volte accade come nel tuo caso registrino cose che in realtà non sono, sù basi di documenti semplicemente presentati che magari sono pure sbagliati! Ora io direi, vai nel comune del tuo paese e dì magari che vorresti avere informazioni sù cosa prevede il piano regolatore in merito a come dovrebbero essere fatti i portici, altezza, larghezza, magari dì che ti era venuta l’idea di modificarlo e volevi essere sicuro che fosse a norma in modo da non insospettire troppo. Se dovessi constatare che non è a norma vai da un geometra di fiducia gli spieghi la cosa e lui ti farà un progetto per presentare la modifica o vedrà se è possibile regolarizzarlo con una semplice sanatoria, pagherai comunque qualcosina purtroppo ma almeno ti metti in regola e stai tranquillo, parlo per esperienza purtroppo. Spero d’esserti stata di aiuto, in bocca al lupo!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili