Salta i links e vai al contenuto

Decisamente troppo

Se in questo originale Paese si astengono dal lavoro con pieno diritto, nientemeno che gli avvocati, commercialisti, consulenti e chi più ne ha più ne metta, in quanto appartenenti al ceto medio, allora possiamo ben dire che gli altri lavoratori fanno parte della categoria dei nullatenenti. Non ricordo di aver visto il Fini tra i modesti. Conclude in bellezza Berlusconi, ritenendo che agli scioperanti veniva riservato un trattamento alla no global.

Povera Italia

L'autore ha scritto 140 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Politica

2 commenti

  1. 1
    Cesare -

    Credo che ognuno abbia diritto di manifestare , quando creda ad es. , come in questo caso, di ricevere un danno dalla Finanziaria ; e questo non significa che gli altri sono nullatenenti …… gli altri sono solo persone che in quel momento non sentivano la necessità di scioperare………
    Credo che , come durante il governo Berlusconi, anche con Prodi ( correggimi se sbaglio )ogni classe di lavoratori gode della libertà di sciopero.
    Purtroppo, tutte le classi sociali sentono la batosta della Finanziaria sinistra; si riduce il numero di coloro che hanno il coraggio di affermare di aver votato Prodi ( ho rispetto per loro, ma questo è un dato di fatto, almeno tra quelli che conosco, e non sono pochi), mentre dovrebbero essere almeno pari a coloro che hano votato Berlusconi;Prodi, attraverso affermazioni tipo :”…se la Destra organizza manifestazioni e cortei , questo potrebbe minare la pubblica sicurezza….”fà capire che durante il suo governo non saranno ben visti gli scioperi ( basta vedere il trattamento che hanno ricevuto gli scioperanti di cui sopra, che nemmeno quei pazzoidi dei no global hanno ricevuto durante il governo di destra);attraverso n°1 l’obbligo che avranno i canali televisivi , sovvenzionati in parte dallo Stato, di trasmettere gli spot di pubblica utilità che Prodi riterrà opportuno, n°2 la recente “vendetta” del governo di sinistra sulla Mediaset e quindi su Berlusconi e n°3 la nuova tassa messa dal governo su tutti coloro che riportano in qualsiasi forma ,in parte o per intero un articolo ad es. di giornale, si cerca i distrarre il cittadino dalla Finanziaria e si gettano le basi per una limitazione alla libera circolazione delle informazioni ( pensate solo a questo : quando c’era Berlusconi al governo tutta la satira possibile e immaginabile sul governo era concessa; ora , le Iene vengono censurate, il video rap su Prodi bandito quasi fosse un sacrilegio e speriamo per il futuro che non andranno troppo oltre……. alla luce di questo : chi è il vero dittatore ???? alla luce di questo , possiamo veramente dire :”E’ decisamente troppo!”……………

  2. 2
    Carlalberto Iacobucci -

    Cesare ho affermato “si astengono dal lavoro con pieno diritto”. Sulla satira hai perfettamente ragione. Ma se tu permetti, il chiamarsi Berlusconi o Prodi non m’interessa. Io sostenevo, che se anche ” i ricchi piangono” figuriamoci i poveri. Sarà forse perchè percepisco 1250 Euro al mese con famiglia mono reddito ed i componenti della stessa ivi compreso me sono 4 ? Dimenticavo i 30 anni di lavoro. Ciao Cesare. Carlalberto Iacobucci ha votato per l’Italia dei Valori del Di Pietro.

    Un caro saluto
    Carlalberto

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili