Salta i links e vai al contenuto

La “cartina di Ciarrapico”

Lettere scritte dall'autore  filippo

“Ma questa destra smacchiata a Fiuggi chi la vòle .. An é diventata monnezza .. Alle prossime elezioni i nostri, che son rimasti fascisti nell’anima, non voteranno più Fini, mejo Berlusconi … Sono troppo fascista per questi bla bla … An potrà pure sedere a tavola ma non al tavolo che conta .. la gente che cambia idea nun me piace. Nell”83 Fini faceva il saluto romano … Berlusconi sul piano umano é meglio .. non ha mai celebrato la Resistenza, mentre Fini non si é perso un 25 aprile…” (G. Ciarrapico, “La Repubblica”, 11 luglio 2005).
“.. Stimo moltissimo Dell’Utri. E’ un amico di grande qualità!” (G. Ciarrapico, “L’Espresso”, 22 febbraio 2007).
“‘sta destra ‘mbalsamata … è ‘na monnezza … Del resto la Democrazia non é certo il migliore dei sistemi … Fini é un islamico-sionista, un furbetto… Guardi, io quell’uomo l’ho sempre detestato, An non esiste più, finita. La destra non esiste più e Fini non é il colpevole unico, il resto della truppa non é diversa da lui, Gasparri tiene famiglia, La Russa poi. Gli altri? Francamente li trovo impresentabili” (G. Ciarrapico, “La Stampa”, 14 marzo 2007).
“… Con Berlusconi l’amicizia è di antica data e il suo ingegno è davvero raro. Sabato al Palalido di Milano ho conosciuto la potenza di questo movimento” (G. Ciarrapico, “La Repubblica”, 10 marzo 2008).
Il riassuntino qui sopra è tratto da un ripescaggio fatto da M. Travaglio x Carta.
Poiché Travaglio è noto per la sua meticolosità peperina, non c’è da dubitare del testo!
Se ne deducono alcuni fatti interessanti:
a. se un fascista conclamato come Ciarrapico “ama” il Berlusca, vuol dire che ci trova il Fascismo che non trova più in AN;
b. se Ciarrapico “ama” Dell’Utri, vuol dire che ne condivide i metodi mafiosi e faccendieri.
c. se Ciarrapico “ama” il movimento Forza Italia e il suo collegato Partito delle Loro Libertà, vuol dire che vi riconosce qualche tratto caratteristico del Fascismo di storica memoria.
Non vedo in questo nulla di particolarmente tranquillizzante, anche perché non ci sono più gli Italiani del 1922, ma quelli del 2008, abituati a ogni genere di nefandezza pur di arricchire facilmente.
Su 3 cose sono d’accordo con Ciarrapico, anche se non per le stesse ragioni:
1. la Democrazia non è il migliore dei Sistemi; infatti, essa si basa sul parere della maggioranza, la quale è normalmente imbecille, sicché ne possono derivare gravi danni alla collettività; ciò non toglie tuttavia che si debba procedere su quella strada migliorando la qualità del popolo attraverso la cultura storica, la Filosofia e le Scienze;
2. Fini e la sua truppa sono “impresentabili”, con speciale menzione per Gasparri e La Russa;
3. il PdLL (Partito delle Loro Libertà) è davvero un movimento di grande potenza e un fascista come Ciarrapico non può non essere affascinato dalla mostra di “potenza” che esorcizza l’Impotenza e, nel caso di Berlusconi, la nano-statura fisica ed intellettuale.

Sicché, se a Sinistra troviamo uno spettacolo impresentabile per ragioni storiche, dal Comunismo all’inciucismo magnone e se al Centro troviamo uno spettacolo indecente per ragioni storiche, dal clericalismo alla Mafia, a Destra troviamo uno spettacolo impresentabile per tutte le ragioni che rendono il PdLL così affascinante per uno come Ciarrapico.
Conclusione??!
NON CI ANDIAMO A VOTARE!
LASCIAMOLI SOLI a giocare a morra cinese!
Questo Sistema è un rifiuto di Democrazia clerical mafiosa; cosa ci volete trovare dentro?!

L'autore ha scritto 55 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: La “cartina di Ciarrapico”

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    AtomicGarden -

    Hai ragione Filippo,ci ho ripensato dall’ultima lettera.
    Non andrò a votare neanche io.

  2. 2
    Isis -

    Che ne dite se votiamo la lista “per il bene di tutti”, che si occupa di salute e ambiente (nanotecnologia,nanopolveri,cancro…) , non sta ne a destra ne a sinistra ne al centro…sarebbe una sorta di controllo…..neppure io penso che voterò…ma sentendo oggi parlare il prof.Montanari, capolista ho pensato che forse, forse…ci si può fidare almeno…per quanto riguarda le soluzioni di smaltimento “sano” dei rifiuti…lo so che per l assetto economico/sociale non cambierà molto la loro partecipazione ( che poi sarebbe da vedere, visto il cursus delle conseguenze che certe pratiche ecosostenibili hanno…) ..ma forse un problema lo risolviamo…visto che gli altri….ho scarsa fiducia che abbiano interesse a risolvere questo stallo ceh fa comodo solo a loro e alle loro tesche… :(((

  3. 3
    filippo -

    Isis, vorrei che tu avessi ragione; ma se ci rifletti un poco sopra arriverai anche tu alla conclusione che questi voti di lista sono sprecati ai fini della buona governabilità del paese perché finiscono in un contenitore che da solo non può far nulla e quindi favoriscono l’associazionismo partitico, mentre continuano ad essere un atto di fiducia nella democraticità delle Istituzioni, cosa che non è assolutamente vera.
    Fiché non si sarà una Costituzione davvero democratica (= governo del popolo, non dei partiti e della loro mafia) e delle Istituzioni serie sia nella Politica generale (Presidenza della Repubblica = capo del Governo, Parlamento di dimensioni ragionevoli = 300-400 membri max), sia nell’Amministrazione centrale (=pochi Ministeri essenziali) e in quella locale (Comuni, Polizia, Sanità, Pubblica Istruzione), e, dulcis in fundo, 2 PARTITI 2, qui si affoga nell’immondizia, Napoli per davvero gli altri in senso metaforico.
    Per accelerare questo processo prima che l’Italia salti per aria, bisogna togliere tutto il consenso alla Politica ed all’Amministrazione, che risalgono a Re Pipno e sono solo il mediocre risultato di gente mediocre che ha rotto le palle per 60 anni sui suoi falsi meriti antifascisti e con questa scusa ci ha mangiato in tasca a piena bocca (per inciso, la guerra l’hanno vinta gli Alleati angloamericani e la Mafia, non certo la Resistenza, nella quale si sono contati non pochi figli di puttana).

  4. 4
    Isis -

    Cambiare si può, ma solo se si vuole…il miglior metodo di rivolta sarebbe non votare affatto, ma tutti coesi..non solo poche centinaia di persone…il fatto è che tutti predicano bene ma nessuno poi ha il coraggio di attuare ciò che dice…ci hai fatto caso..?? Alla fine si vota il meno peggio..ma mandiamoli a casa una volta per tutte…!!!

    forse è vero..siamo un popolo di ignoranti che pensano solo ai propri interessi e non ampliano le loro conoscenze..e questo ci ricade addosso, quando chi ci governa ne sa più di noi…
    Lo sai perchè fanno le lelezioni il 13/14 aprile? perchè così gli ex deputati possono andare in pensione..e lo sai bene che le loro pensioni non sono come quelle da fame..tutto sulle nostre spalle…chissà perchè sennò non farle il 6 aprile?
    Ecco vedi? Ci fregano anche quando ci danno diritto di voto…che schifo

  5. 5
    DAGO44 -

    Filippo come è gia cpitato sottoscrivo in pieno cio che scrivi,specialmente le ultime due righe del tuo post.Abbiamo avuto per anni vecchi rincoglioniti,e Assassini che con la Resistenza ci hanno campato e fatto fortuna.Ma resistenza de chè???Impegnati come eranoi a sparare alle spalle e nascondersi,in cantine solai e sulle montagne.Esempio per tutti quel personaggino rincoglionito che tutti osannavano e mitizzavano che fu sandro pertini presidente della repubblia italiana basata sulla resistenza,mani sporche di sangue di innocenti e ripeto innocenti morti per mani sue e di tutti gli accoliti che in questi 60 anni ci hanno lautamente campato e te lo scrive uno che purtroppo se ne intende essendo nato nel fatidico TRIANGOLO DELLA MORTE in Emilia.Lo ripeto da una vita.Ogni popolo ha il governo che si merita.DAGO44

  6. 6
    filippo -

    Lo so che molti dicono che non votano ma poi ci vanno per interessi personali o per stupidità, ma ciò non toglie che la strada maestra sia quella!
    Se ognuno di noi insiste su quest’idea e fa il Net-telegrafo, l’efficacia è superiore a quella di un movimento ufficiale perché, se ci fai caso, nessuno è profeta in patria, ma una voce sotterranea è ascoltata e si può spandere a macchia d’olio.
    Tra l’altro, considera le furbo-idiozie che stanno dicendo, dai Sinistri che parlano di ripristinare la Scala Mobile, un motore d’inflazione terribile, ai Destro-Berluschi che annunciano l’eliminazione dell’ICI primacasa come primo atto di governo.
    Se si va a votare, cbhi costringerà questi qui a fare le riforme che servono sul serio, ossia anzitutto e prima di tutto la razionalizzazione Costituzionale, Istituzionale ed Amministrativa?!
    Sono in 700.000 a campare direttamente sui nostri soldi, + gli impiegati del comparto pubblico per un totale di 3,5 Megamantenuti.
    Con la Scala Mobile, ossia l’allineamento degli stipendi e delle pensioni (più basse) al carovita, il carovita aumenterebbe ancora di più per via dei maggiori costi di produzione e non credo proprio che l’Europa possa dire OK ad una simile stronzata!
    L’unica misura logica è diminuire la pressione fiscale che sta strangolando l’Economia in modo da lasciare più quattrini alla gente, che così potrebbe spendere rilanciando la Produzione industriale.
    Tuttavia, non si può neanche promettere seriamente di ridurre subito la pressione fiscale rinunciando all’ICI prima casa, senza aver prima ridotto la spesa primaria dello Stato!
    ERGO: tutti tutti stanno mentendo spudoratamente! Veltroni perché dice di fare il Liberal ma in realtà ha il cervello comunisteggiante, Berlusk perché fa come Craxi: ufficialmente ti darà qualche soldo mentre sottobanco incrementerà il debito pubblico riempiendo l’Italia di cambiali che scadranno possibilmente quando lui sarà morto (questo si spera prestissimo) o che saranno pagate svendendo il Colosseo, l’Ara Pacis etc… MISERABILI SONO!

  7. 7
    filippo -

    Isis, a proposito di Net-telegrafo, col permesso della Redazione, puoi far girare il messaggio contenuto qui e lo stesso vale, ovviamente, per gli altri.
    http://digilander.libero.it/fgurbon/
    In bocca al lupo a tutti!

  8. 8
    blasfemo67 -

    Tante belle parole ma…vorrei ricordarvi che non è necessario un quorum per le elezioni,per cui anche se non andiamo a votare ,bastano 10 stronzi che votano e magari si riprendono il potere i vecchi mafiosi.
    Direi di scegliere il male minore e successivamente,confluire le forze per cambiare l’attuale legge elettorale” PORCELLUM”(per la quale abbiamo già raccolto 800.000 firme).

  9. 9
    filippo -

    Le parole sono belle parole solo finché la gente le lascia essere tali, ma se la gente smettesse di fare il ragionamento p.... del meno male meno peggio, che in questo paese significa comunque anti-democrazia, sfruttamento, mafia, faccenderia e chi più ne ha più ne metta, allora le parole diventerebbero fatti e questi qui dovrebbero prendere atto del fatto che la gente non li tollera più, come in Sicilia la gente sta rendendo sempre più chiaro che nopn ne può più della mafia, i commercianti che si rivoltano al pizzo sono sempre di più etc…
    Insomma, per trasformare le parole ci vuole il coraggio di dire basta! ossia ci voglione le palle!
    Basta con le seghe mentali! NON VOTATE!
    Ancora oggi, quel pappone ottuagenario totalmente inutile ma costoso che passa il tempo al Quirinale a spese nostre, con il solito coro Sinistro, ha detto che “il voto non è mai inutile!”.
    Capito adesso che significa se l’astensionismo supera la soglia critica?!
    Questi sono già in preallarme, l’hanno percepito!
    Adesso sta nella gente dimostrare un poco di fegato!

  10. 10
    Isis -

    Blasfemo non ha tutti i torti…tutti gli italiani d accordo non si riesce a mettere….normale no?
    Poi arrivano i quatro str ed eleggono magarii i mafiosi….
    Però il messaggio forte si da ugualmente, anceh se sono molto sfiduciata nel sperare ceh a qualcuno interessi lopinione, vera degli italiani sulla politica….

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili