Salta i links e vai al contenuto

Dal bruco una farfalla…

7. Un numero qualunque, forse nella vita di tante persone. Come il 3, il 9, 87, 93 ecc… ma non è così, non nella mia. Fatti, persone, eventi, luoghi, cambiamenti sono tutti dovuti a questi numeri che mi hanno accompagnato in un lungo tragitto difficile. Volete alcuni esempi?

7 gli Anni che avevo quando morì mio padre
7 gli Anni che trascorsero delle mie violenze e dalle percosse giornalmente ricevute
7 gli Anni ancora oggi trascorsi dall’ultima mia violenza sessuale e dalle percosse ricevute
3 i membri della mia famiglia quando morì mio padre
9 il giorno in cui sono nata
4 il mese della mia nascita (nonchè il numero originario della mia famiglia: mio padre, mia madre, mia sorella ed io)
93 l’anno in cui mio padre morì
87 l’anno in cui nacqui (in questo caso c’è il 7 come sempre e se dividiamo l’8 in 2 parti viene fuori due 4)
89 l’anno in cui nacque mia sorella (c’è l’8 da dividere sempre ed il 9 giorno della mia nascita)
etc… etc…
Sono solo alcuni degli esempi dei numeri che mi hano caratterizzato la vita.

A volte, è dura riuscire a digerire una sola violenza sessuale, per quanto carne e carne si incontrino, la pelle non è di chi ti aspettavi potesse regalarti la tua prima gioiosa e romantica PRIMA VOLTA. Per me infatti non c’è e non ci sarà mai una prima volta. Non ricordo effettivamente nemmeno la mia prima volta, ma non è stata con un ragazzo che ho desiderato io…

Ma questa è un altra storia… se vorrete, ve la racconterò… io ragazza che cerca di uscire da un tunnel che può essere tanto pericoloso quanto quello della droga o dell’alcool: perchè?
Perchè l’alcool e la droga quando ne prendi in abbondanza ti possono uccidere e spesso ti uccidono all’istante.. questo problema invece, te lo porti dietro nella tua ombra e nella tua anima, dentro di te, scavato e nascosto che riemerge nei momenti più importanti della tua vita, è come una condanna, una croce nera che sarai costretta a sopportare finchè morte non ti separi da questo dolore immenso.

Ma c’è sempre una soluzione a tutto, io forse l’ho trovata.

Pensate possano essere temi troppo forti per questo sito? In realtà sono temi che toccano la vita sociale di tutti quanti noi, pochè ogni giorno mi accorgo che il mondo è pieno di cacca e bisogna in qualche modo riuscire ad eliminarla, come? Inanzitutto rendendoci conto che questa cacca ESISTE e non è solo frutto di un immaginazione di un bambino…

L’innocenza di un bambino è sacra e non andrebbe toccata. Io sono quì per testimoniare questo. A voi la scelta se farmi proseguire per saperne di più o farmi tacere per il dolore che anche voi sentite dentro.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Me Stesso

7 commenti a

Dal bruco una farfalla…

  1. 1
    gambit99 -

    Ciao AcidGirl,
    se possso essere sincero mi sembra che sei sempre stata una farfalla, solo che adesso hai le ali piu’ robuste e puoi volare piu’ alto e lontano. Anch’io volavo, ero un angelo, ma mi hanno spezzato le ali e non so se guariro o camminero’ tutto il resto della mia vita con un tridente come bastone…ho vissuto anch’io molte difficolta’ ma a confronto delle tue sono quasi insignificanti…mi tolgo il capello, mi inchino davanti a te e riconosco che ho davanti una persona molto piu’ forte di me, e ti assicuro che io non sono un pappamolle!
    In un modo o l’altro, ma entranbi violenti, abbiamo perso tutti e due “una” innocenza.
    Tu scrivi “Ma c’è sempre una soluzione a tutto, io forse l’ho trovata.”. Ed io ti chiedo, se tu possiedi questa risposta, come fai a motivarti ogni giorno? cosa ti dici per alzarti dal letto ogni giorno, per andare avanti?che soluzione hai trovato?
    Insegnami questa risposta e te ne saro’ sempre grato.

  2. 2
    Ombra -

    …7 è il mio numero fortunato…
    mi dispiace per quello che hai dovuto subire, però ora sei grande.. ribellati e manda in galera quell’essere che osa toccarti.

  3. 3
    afra -

    Non credo non si possa proseguire;
    qua si toccano generalmente problemi sentimentali, che fanno soffrire (tutti, nel nostro piccolo, patiamo e ci ammaliamo), ma di fronte a certe situazioni non si può far finta non vedere.
    Raccontaci…questo sito è terapeutico…il solo fatto di scrivere aiuta a spurgare, a cacciar via tante cose…raccontati..

  4. 4
    XAVIER -

    siamo tutti con te…..concordo con Afra scrivere è molto terapeutico…….io ho detto di aver provato dolore, piu passa il tempo e piu’ penso di essere stato sciocco….cara acid girl ti auguro di cuore di non soffrire mai più….

  5. 5
    teollo -

    Ciao Acid Girl,
    non posso nemmeno immaginare come ci si possa sentire dopo esperienze di questo tipo ma posso capire ciò di cui parli. Sono traumi che ho vissuto da molto vicino e sono cose che lacerano, anche perchè credo che di fronte a tali esperienze chi le subisce tenda a chiudersi in se stesso e a nascondere tutto forse anche per vergogna… anche se non c’è nulla di cui vergognarsi per chi le subisce ma solo per i BASTARDI che le fanno. Qui puoi scrivere quello che vuoi non ci sono tabù se ti può essere utile noi siamo qui ad ascoltare almeno io. Ciao

  6. 6
    ANTONIA -

    racconta ti ascoltiamo in tanti. Non so se qualcuno di noi riuscirà a trovare le parole giuste x “consolarti”( sò bene che questa parola non è ben inserita nel contensto ,,,ma al momento non nè trovo un’altra!), mi spiace sinceramente…e sinceramente non so cosa dirti! racconta la tua storia aiutaci a capire, usa la stessa levità (che nasconde una tale tragedia!) che hai usato in questa lettera, leggeremo e forse riusciremo nel nostro piccolo a dare un aiuto…forse!
    una cosa posso dirti. hai ragione l’innocenza dei piccoli non si tocca e queste bestie vanno punite con la peggiore delle punizioni. tu rialzati, combatti questo mostro e vivi la vita futura lasciando il passato alle tue spalle…sii forte.

  7. 7
    deserto -

    mi dispiace, per la vita che hai dovuto subire,da così piccolina..ogniuno di noi pensa che la propria sia sempre la peggiore, e poi invece ti rendi conto..che non è così……

    è un argomento forte,ma è giusto che se ne parli,che ti fai aiutare da qualcuno,sei giovane e hai tutta una vita davanti a te… hai diritto di viverla bene e serenamente,”spensieratamente”..se non lo hai potuto fare ,prima…è un tuo diritto!!!

    non so che soluzione tu possa aver trovato..e non sono neppure in grado di poterti dare consigli..ma da come posso intuire mi sembri una ragazza forte..ma segnata da un passato…ma si può continuare a vivere..e a credere e sperare…e io vorrei che tu ragionassi in questo modo!!!
    aiutati e se non c’è la fai chiedi aiuto…
    ti abbraccio

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili