Salta i links e vai al contenuto

Crisi sentimentale

Lettere scritte dall'autore  

Ho letto diverse lettere su questo blog e i consigli che sono stati dati. Ho deciso di farlo anche io perché credo di averne bisogno.
Sono fidanzata da 10 anni. Due anni fa la decisione, da me non molto partecipata, di mettere su casa, per la precisione di ristrutturare la casa dove dovremmo andare a vivere insieme. A distanza di due anni, dopo difficoltà economiche a dir poco incredibili per affrontare le spese, la sua attività che non va molto bene e il mio lavoro che stenta a decollare e non mi rende effettivamente partecipe di questa scelta, ma sempre dipendente dai miei genitori con i quali vivo, sono entrata in crisi. Non è accaduto tutto all’improvviso, ovvio.
Torno indietro nel tempo per fare un’importante premessa. Il mio attuale fidanzato non mi ha mai attratto fisicamente. Non corrisponde affatto a quello che desidero sotto quel profilo ed è una cosa che credo abbia inciso moltissimo nell’evolversi del rapporto. Io non l’ho mai “cercato”, desiderato, è sempre stato lui a farlo. Ho cominciato ad apprezzare altre cose del suo carattere. Probabilmente in quel periodo avevo bisogno di qualcuno che sapevo mi volesse bene veramente (mi ha corteggiato per due anni), di andare sul sicuro, per questo ho deciso di mettermi insieme a lui. Poi abbiamo comunque condiviso tante cose, ci siamo divertiti, ma ogni tanto pensavo che non mi piaceva fino in fondo, la passione con lui non l’ho mai provata. Passano gli anni forse a fingere che vada bene così e lui comincia a parlare di convivenza e a me l’idea non piace: per rimandarla il più possibile accetto la proposta di ristrutturare una casa, dentro di me è la soluzione migliore per rimandare ancora la decisione di fare le valigie e andare a vivere con lui.
Ma ora che i lavori stanno andando avanti, con tutti i sacrifici che per due anni abbiamo sostenuto, che ci hanno sacrificato anche molto come coppia, sono in crisi. Un mese fa circa al termine di una lite mi disse che era meglio lasciarsi e io ho pensato che forse sarebbe stata la soluzione migliore: poi ho “finto” di disperarmi, che non volevo, e tutto è rientrato…
Ora la situazione si è complicata enormemente dopo che da circa 2 settimane ho conosciuto una persona con la quale sento un feeling incredibile a livello mentale oltre ad attrarmi moltissimo fisicamente. Ho paura, sono disperata e non so cosa fare. Preciso che ho 37 anni e il mio fidanzato 34.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

27 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Susy -

    Ciao! carpe diem dicevano i latini..sebbene ti sia “sfuggita” l’oocasione per lasciarlo (perchè non ne sei più innamorata, è lampante! Se fossi innamorata non sentiresti attrazione per un altro uomo)magari devi trovare ugualmente il coraggio per dirgli come stanno le cose. probabilmente ti senti in colpa, hai un sacco di paure pensando a tutti i sacrifici fatti, ecc. ma la tua felicità non ha il valore di una ristrutturazione…perdonami se te lo dico. C’è tanta gente che per paura delle conseguenze non parla e finge, finendo poi per ammalarsi o per far soffrire chi ha attorno. Valuta bene se è una crisi, se è solo un periodo di confusione totale, se è davvero questo ciò che vuoi. Ce la puoi e ce la devi fare.
    Un abbraccio e buona fortuna.

  2. 2
    cat -

    Grazie Susy,
    con lui ne ho parlato. Mi ha detto che devo fare chiarezza in me, lui non vuole accanto una persona senza stimoli o che non condivide più il progetto di stare insieme. Mi vuole solo se sono felice perché solo così posso rendere felice anche lui. Tutto giusto, tutto corretto. Le sue parole mi hanno colpito tremendamente e capisco che forse è più maturo di me, sicuramente ha le idee più chiare su ciò che prova e vuole. Gli voglio molto bene, mi è sempre stato accanto quando avevo le mie crisi personali o per il lavoro e non vorrei che soffrisse a causa mia. Non so se può essere utile a questo punto, nonostante il pensiero di un altro, fare insieme una vacanza e vedere come va.

  3. 3
    lilli -

    Con gli anni penso che la passione vada scemando per far posto a molte altre cose. Penso anche che durante un lungo rapporto possa capitare di sentirsi attratti da altre persone.
    Tu però scrivi: “ogni tanto pensavo che non mi piaceva fino in fondo, la passione con lui non l’ho mai provata. Passano gli anni forse a fingere che vada bene così”.
    A me salta all’occhio il fatto che tu non abbia la voglia di andare a vive col tuo uomo.

    Solo tu puoi sapere quello che vuoi. Io mi sento solo di dirti di guardarti dentro. Se credi di aver mentito a te stessa, puoi anche smettere di farlo, no?

  4. 4
    Sergio -

    Non ho parole, che schifo.

    Hai usato questo poveretto come fosse un parcheggio in attesa di tempi migliori.
    Ma che porcheria di mondo è questo.

    Ma come hai fatto a giocare con i sentimenti di questa persona… 10 anni di vita gli hai rubato e fingi ancora.
    Tra i due, credo che sia tu a fare pena.

  5. 5
    mileva -

    Sergio..ma chi ti ha fatto soffrire al punto di renderti così duro e da farti esprimerti sempre e solo con questi toni sprezzanti?
    Non puoi sempre sparare a zero su tutti…tanto più che se qualcuno scrive una lettera del genere…stai tranquillo: si sente già un pò uno schifo….

  6. 6
    anonimous -

    Poveretto…parlagli e lascialo libero! Dagli almeno una possibilita’ di essere amato davvero.
    Sul subito, non capira’ e non vorra’ ma un giorno ti dira’ GRAZIE.
    Buona fortuna.

  7. 7
    Sa -

    Non posso crederci…10 anni e tu che vuoi fare?non ci credo.Anche a me è successa la stessa cosa,il mio ragazzo dopo 8anni e 9 mesi mi ha lasciata perchè confuso o altro…può darsi che provi anche lui attrazione per un’altra,posso solo dirti che non immagini cosa tu possa portare el cuore del tuo ragazzo..una catastrofe,la morte quella che oggi io sto provando..Non farlo..non far del male.

  8. 8
    lunavuota -

    Ponendo come primo punto il fatto che non sono qui per giudicare o elargire consigli..però credo sia evidente che tu non lo ami davvero. Mi viene da domandarti se lo hai mai amato..perchè sinceramente non riesco a concepire un rapporto di “utilità affettiva” per ben dieci anni. Avrai provato affetto..magari come ad una persona cara che ti è vicina nei momenti di bisogno..un punto di forza..ma di certo non è lui la persona con cui vuoi dividere la tua vita. E prima di rovinargliela del tutto, magari con un tradimento mentre convivete, o di rovinarti la tua, vivendo a metà, prendi coraggio e accetta che non sarai felice, di quella felicità che ti riempie l’anima, in questo rapporto perchè non è quello che vuoi. Liberati da questa abitudine che fa male ad entrambi e vivi un eventuale nuovo rapporto basato su basi magari più profonde di queste..buona fortuna! Ciao

  9. 9
    bb -

    mmm un’altra che non sa stare sola…probabilmente tu non sei innamorata.. ed a questo punto e’ giusto che tu lo lasci andare. Non si puo stare con uno solo perche’ ci si trova bene.. il fatto che non lo desideri dimostra che non ne sei innamorata.. e’ vero’ la passione magari con gli anni va scemando ma se ami qualcuno lo cerchi sempre.
    Si onesta.

  10. 10
    Sergio -

    @Mileva

    Ma scherziamo? Soffrire di che?

    Questa persona ha sfruttato 10 anni di vita di un povero cristo, fingendo e prendedolo in giro in attesa di tempi migliori.

    E ci dobbiamo preoccupare perchè è ingrifata da un altro?

    M che credete che viviamo in una puntata di Sex and the City?

    @Anonymous

    AH un giorno le dirà grazie?
    Un giorno ringrazierà il signore di essersi liberato di un soggetto simile…
    Ma scherziamo?

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili