Salta i links e vai al contenuto

Crisi dei 40 anni e toy boy

Ciao a tutti,
Scrivo qui giusto per sfogo, per qualche pacca sulla spalla e per leggere qualche risposta ironica dato che la mia situazione è ad un punto morto.
Il tempo aiuta ma sto ancora decisamente male conseguentemente alla storia assurda che seguirà.
38 anni io, 40 lei. Insieme da quasi 17 anni di cui 15 di convivenza, non sposati, no figli, casa in comproprietà.
Realizzatissimi in ogni ambito (casa, famiglia, interessi, affetto, sessualità, intimità, routine etc.) e privilegiati entrambi. Lei sempre innamoratissima, x anni devota stile dipendente affettiva ma da circa 2 anni ho visto e vissuto un distacco sempre più marcato cresciuto in maniera esponenziale e culminato con la mia fatidica domanda “hai un altro vero?!”

Facendo un passo indietro vi spiego che ho passato un annus horribilis con in rapida e consequenziale sequenza: mobbing orizzontale e verticale, burn out, depressione stagionale, stress da ristrutturazione (bagno e caldaia) e un intervento chirurgico non grave ma fortemente debilitante (una specie di cesareo alla chiappa) che mi ha costretto 1 mese prono con dolori notevoli.
Alla mia domanda venuta spontanea dopo uno sguardo che non mi è piaciuto dopo pochi minuti che facevamo l’amore (ed altri segnali, tra tutto i superclassici: new look, spese assurde x parrucchiere, estetista, manicure, telefonino sempre in mano a che in bagno, ritardi dal lavoro… Insomma un quadro abbastanza esplicito.)
Segue come risposta un quasi svenimento ed una mezza confessione, da quel giorno è cominciato il mio incubo.
Vi riassumo gli accadimenti degli ultimi mesi.
Comincia con omissioni evidenti, mezze verità e tentennamenti in nome di una ” gran confusione” che portano alla sfibrante scoperta di un tradimento embrionale con un suo collega di grado più basso di 26 anni separato con una figlia di 4!!
Lei mi confessa che si sono conosciuti a settembre, tra ottobre e dicembre si è innamorata grazie a chat wa, qualche pausa caffè al lavoro e complimenti, poi lui si è trasferito in montagna per lavoro stagionale e mentre stavo culo all’aria lei è andata a trovarlo con altri colleghi e lì, a detta sua, si sono solo baciati ma da quel momento si è follemente innamorata di lui.
Alla scoperta ho subito chiesto chiarezza sulle sue intenzioni e x tutta risposta mi ha proposto di fare il cornuto felice, perchè lei “se lo merita” perché lui è “troppo importante”, perché “non può dimenticarlo” etc ma ama pure ancora me. Alla mia risposta che se lo può scordare che dopo tutti questi anni mi metto a fare il cornuto felice (x giunta di un toyboy rovina famiglie) mi risponde “devi farmi vivere il mio periodo da troia!”
Premetto che lei è sempre stata una persona integerrimo, dolcissima, onestà, cordiale, gentile, un’angelo insomma e ritrovarmi davanti da un giorno all’altro sto demonio mi ha fortemente destabilizzato sia per la situazione in sé, sia per il drastico e repentino cambio di personalità.
Passiamo da mezzogiorno alle 5 di mattina a parlare con lei che mi vomita addosso tutte le mie mancanze degli ultimi 16 anni, non sono stato un santo ma non erano molte e ne avevamo già discusso nei vari anni(episodi di 4,5,8,12 anni fa!!!) tant’è che le credevo superate. Io che passo dall’essere lucido al piangere come un vitello, alle 19:30 le arriva una scarica di messaggi più chiamata del toy boy, lei butta giù ed io schifato le faccio confessare che lo aveva avvertito della mia scoperta, vado in cucina e le dico di richiamarlo.
Io ero già certo di un epilogo a me sfavorevole e non facevo altro che implorarla di non illudermi con la sua manfrina del “amo entrambi” e che sarei stato disposto a metterci una pietra sopra solo se avesse dimostrato una volontà ferrea di chiudere immediatamente la lieson ma lei ha rilanciato dicendo che è confusissima e che voleva tanto festeggiare il suo 40simo compleanno il sabato successivo con me.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

7 commenti

  1. 1
    Caprone -

    FERT – Femina erit ruina tua.
    Riconosciuto questo e metabolizzato, agisci di conseguenza in futuro.
    Ti spiegheranno meglio altri dopo di me. Una pacca sulla spalla in questo periodaccio.

  2. 2
    floki_56 -

    blastato
    oggi tutte le belle storie ad un certo punto prendono una brutta piega. il brutto periodo che hai passato con varie situazioni che ti hanno stressato, lei vedendoti indebolito ha cercato emozioni da altre parti. tutti quei segnali di cambiamento che vedevi il lei era chiaro che c’era un’altro di mezzo. e tra mezze verità e confessioni si è scoperchiato tutto. adesso lei vuole tenere il piede in due scarpe e ti dice che“devi farmi vivere il mio periodo da t...a!”. tocca a te valutare tutta la situazione, visto che avete casa in comproprietà ecc ecc. non aspettare che ti butti fuori di casa per metterci dentro il suo toyboy. per tanti anni lei sembrava una gatta morta ma dentro c’era una zoc..la viva. lei era andata a trovarlo in montagna con dei suoi colleghi e quindi sei già sputtanato. mi spiace per la tua situazione ma dipende da te se fare il cornuto contento oppure troncare di netto e mandarla a cagare. mettiti l’anima in pace, lei non è più quella di prima e se ha buttato all’aria gli anni della Vs relazione vuol dire che non gliene frega più niente di te, perché vuole che gli fai solo da zerbino. se hai la forza, tronca di netto anche se starai male ma se continui starai peggio e umiliato.

  3. 3
    Suzanne -

    Innanzi tutto debbo dire che la tua lettera è a tratti esilarante; sei riuscito a raccontare il tuo dramma rendendo certi passaggi addirittura comici. Questo significa che cmq hai già mille risorse per non farti annientare dalla situazione, andare avanti senza piagnucolare o riversare odio verso tutto il genere femminile. La frase ” lasciami vivere il mio periodo da t...a” è veramente da commedia americana, ma davvero l’ha detta o hai colorato un po’ la storia? In ogni caso non vedo soluzioni, se non ironizzarci sopra e assecondare la sua richiesta, togliendoti però dai giochi. Mi pare che tu abbia tanti altri aspetti nella tua vita che funzionano, concentrati su quelli al momento. E continua a scrivere perché secondo me sei portato.

  4. 4
    caspita -

    ” mi risponde “devi farmi vivere il mio periodo da t...a!”

    ci siamo già detti tuto mi pare

  5. 5
    Yog -

    Bene, finalmente uno che scrive decentemente, normalmente qui ci si confronta con una platea di semianalfabeti perciò la cosa mi fa piacere.
    Nel merito, fossi in te avvertirei la consorte che i “periodi da t…a” portano spesso in dote infezioni da HPV se non di peggio. Occhio perché son rogne serie, con la salute non si scherza.

  6. 6
    white knight -

    Caro Blastato, ho letto con molto gusto la tua lettera, e mi complimento con te per il “sense of humor” seppur legato ad una situazione disperata (sempre che questa lettera non sia un fake… non te la prendere, non è nulla di personale, ma spesso su questo sito ho incrociato storie “troppo strane” e/o “troppo stereotipate” per i miei gusti, e quindi mi sorge il sospetto che probabilmente ci sia qualche troll tra noi)… anyway, if it’s true, ti auguro di rifarti una vita al più presto… mi stai molto simpatico, ma purtroppo devo bacchettarti e dirti che gli uomini che sono pronti a perdonare un tradimento, o ad essere “cornuti e felici”, secondo me meritano (o almeno non mi fanno tanta pena) se si pigliano un bel paio di “little big horn(s)” dalle consorti… anche se è una cosa che può capitare a chiunque, è come se certi uomini avessero nel dna la predisposizione al cuckholdismo… non essere uno di loro!!!

  7. 7
    floki_56 -

    White knight
    come termine conosco “ciac d mamm” 😊 ma mi sfugge il termine cucholdismo. può darsi che ne sono infetto?

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili