Salta i links e vai al contenuto

Dopo 3 mesi non so ancora cosa voglio dalla mia vita

Lettere scritte dall'autore  

Ho già pubblicato una lettera su questo sito.. esattamente un mese fa.. da quando la mia ex mi ha lasciato sono ormai passati tre mesi.. qualche progresso lo ho fatto ma purtroppo torno sempre punto e a capo.. rabbia, dolore, frustrazione.. dispiacere.. rassegnazione.. finalmente mi sono deciso a voltare pagina non appena ho saputo che lei dopo neanche due mesi era andata con un altro.. tralascio le modalità perché sono piuttosto squallide.. appena l’ho saputo ho avuto le reazioni più sbagliate di questo mondo.. le ho avute per allontanarla per sempre, perché si rendesse conto di che razza di persona sia diventata.. ma non ho ottenuto alcuna risposta soddisfacente.. mi chiedo come sia possibile che l’amore estremo che lei provava per me sia svanito così.. e non le permetta nemmeno di rendersi conto del male che provo.. vivo continuamente sbattuto da un sentimento ad un altro.. dalla mancanza alla rabbia.. vorrei una persona da amare ma non mi sentirei ancora pronto per affrontare una relazione.. vorrei stare un periodo da solo ma mi rendo conto che gli amici non bastano, che c’è bisogno di una dolce metà.. non sono confuso.. sono semplicemente perso.. smarrito in questo mare di sentimenti.. sto sprofondando.. e con me sprofondano i miei sentimenti e sopraggiunge un senso di tristezza, di voglia di solitudine e di riflessione.. ma di una solitudine genuina.. che ti formi un callo sul cuore talmente spesso che neanche le delusioni più grandi riescano a scalfirlo.. la persona che ho perso, sa che scrivo su questo blog e probabilmente di tanto in tanto verrà a leggere cosa scrivo.. è brutto aver sperato invano per così tanto tempo.. perché le persone a cui vogliamo più bene sono sempre quelle che poi ci deludono maggiormente.. ora io mi trovo con i cocci di un vaso da ricostruire.. non ho la colla per ricostruire la mia vita.. ho paura del futuro.. avrei voglia di scappare da questo mondo.. non mi piace la mia vita, mi piaceva quella con lei.. e nessun’altra.. non si tratta di aver perso il primo amore.. si tratta di me, di una persona che non riesce più a rialzarsi perché non ne ha i mezzi, non sa quali potrebbero essere.. non so da che parte cominciare tutto da capo.. quanto tempo ci vorrà prima di ritrovare la serenità di un tempo.. di accettare se stessi a partire da se stessi non di accettarsi perché lo fanno gli altri.. sento di essere sommerso da un mare di sentimenti che mi hanno devastato.. non riesco a venirne fuori in nessun modo.. come sabbie mobili che ti tirano sotto e più ti muovi e più sprofondi.. chi avrà avuto la pazienza di arrivare a leggere fino a qua spero che abbia anche la generosità di rispondermi fornendomi un suo parere.. non necessariamente positivo eh.. un parere obiettivo. Grazie

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

6 commenti

  1. 1
    alberto42 -

    la tua storia è uguale credo a quella di mezzo miliardo di persone nel mondo, ognuno con le sue particolarità ma la sofferenza è uguale per tutti,il 99,99% ne esce fuori, chi prima chi dopo,l’0,01% o si ammazza o rimane lì quasi a compiacersi nel crogiolarsi nel sentimento del grande e unico amor perduto per sempre. Cmq ti capico alla grande e so quanto è devastante, ma ce la farai ci vuole tempo ma ce la farai, in bocca al lupo!
    p.s. se leggi i miei post capirai che sto messo peggio di te!

  2. 2
    Daniele -

    Come ha scritto Alberto, è una sensazione che ci accomuna parecchio. Non so quale sia la soluzione, non credo che esista la bacchetta magica o se esiste non credo sia uguale per tutti. Quello che posso dirti è come la sto affrontando io, dopo 5 mesi sto cercando di migliorarmi, ho razionalizzato la rottura, ho capito le mie colpe e le sue, e in qualche modo sto sprofondando anch’io in una terribile malinconia e solitudine ma la cosa che in parte mi salva è essermi creato nuovi interessi: dipingo, fotografo e ho ricominciato a suonare. Ho pochi amici, e non tutte le mie serate sono piene e mi “distraggo”, ma cosa si può fare se non andare avanti? Devi essere paziente e non soffermarti su quanto tu ora sia fragile, o sia fragile la tua vita. Lo so, credimi è dura e ci sono dei momenti in cui ti senti in ginocchio e ti domandi perché o come è successo, e ti senti debole quasi impotente, e hai paura per una futuro che non arriva mai. Ma, che tu te ne sia accorto o meno, sei già cambiato, stai già reagendo. Cerca di farlo nella maniera più produttiva possibile: scopriti, impara e cerca di socializzare (cosa che risulta molto difficile nonostante mille sistemi di comunicazione che abbiamo). Viaggia, anche dentro la tua città, esplora, e non scordarti ogni tanto di sorridere a qualche passante che magari, con un sorriso di ricambio, ti scalderà il cuore per qualche minuto. Non posso aiutarti, solo tu puoi, lo so che non sai come, e mi piacerebbe potertelo dire. Sii paziente e ingoia rabbia, odio e orgoglio, non servono a nulla. Con affetto.
    Daniele

  3. 3
    Mirmillone -

    Guarda oggi proprio oggi ho visto le foto della mai ex su fb pubblicate da una sua amica che abbiamo in comune…Non ti dico bellissima davvero rinata occhi accesi e brillanti come gemme… vado nel profilo della sua amica e vedo che ogni sabato domenica o venerdì vanno in discoteca, escono con persone nuove che se le stringono al fianco… forse è uno sfogo quello che ti stò per sparare ma anche io sono 3 mesi che sono stato lasciato e se devo dire la verità la ragazza che rivedo nelle foto e che mi ha detto ti amo non la riconosco….cambiata completamente ha perso la testa per la via mondana per l’effimero, per le disco…. da un lato mi dispiace tantissimo perchè era davvero bella ed ho passato molti momenti stupendi con lei… ma se analizzo una personalità così che cambia da un giorno all’altro per andare con persone nuove e fare esperienza…bhe… le mine vaganti caro amico lasciamole ai bombaroli perchè quando scoppiano l’unica cosa che sanno fare è un male boia…noi ci siamo passati e l’esperienza ci renderà più forti di prima, più belli e più consapevoli di quanto siamo stati fortunati a perdere una persona così falsa… anche io ho alti e bassi…più bassi che alti…però se focalizzo bene nei momenti di lucidità mi rendo conto che è stato una fortuna…. Sai io mi dico sempre o le persone capiranno con il tempo ciò che hanno perso o sono stolte a non capire quanto è importante la persona che gli stà accanto…non è egoismo quello che dico ma se non hai niente da rimpiangere perchè hai dato tutto te stesso vai per la tua strada perchè la vita è un dono che va vissuto con Onore, Gloria, Virtu e Sacrifici….. Quello che mi dico è che …lei è contenta rinata splendente e più bella di prima….io non gli darò la soddisfazione di vedermi sconsolato e afflitto….pian piano rialzerò la testa e a fine tornerò più forte di prima….

  4. 4
    semmy -

    cari daniele e mirmillone..vi ringrazio dei vostri pareri..sono triste ogni giorno di più..per me è difficile rialzarsi..dovrei studiare e andare avanti, dare gli esami e invece perderò la sessione..mi manca questa persona, quella che era non quella che è..provo un gran dispiacere per averla vista scivolare via dalle mie mani in questo modo..ho cercato di farla ragionare in tutti i modi che mi erano concessi ma miente..strappata via da me, dall’egoismo e dall’invidia delle sue amiche..io non rivoglio la lei di adesso, rivorrei la lei di prima..quella con cui c’era intesa..lo so che dovrei smettere di farmi vedere sofferente ai suoi occhi e rassegnarmi al detto: vivi la tua vita tranquillamente perchè se sono cose che meritano ritornano, altrimenti era meglio così e ne troverai di migliori..però no..io sono diverso da tutti gli uomini..sono unico. e lei era unica come me..non potrei mai ritornare con lei nemmeno se mi strisciasse in lacrime davanti agli occhi..e non lo farà mai un po per orgoglio..un po perchè non ce ne sarà l’occasione..mi manca una persona da amare come amavo lei..amare vuol dire essere se stessi nei confronti dell’altro,crescere, sacrificarsi.io i miei sacrifici più grandi li ho fatti per lei..e non ho rimpianti..ho superato problemi grandi come scogli per lei..mi sono annientato del tutto per lei..so che ora è felice, ma entrambi abbiamo toccato il cielo per mano..e sono cose che si provano una sola volta nella vita..ogni storia è diversa dalle altre..la nostra era una favola,un sogno..io sono stato buttato giù dal letto mentre stavo sognando..sarà stata una sbandata..sarà che ne so..ma tre mesi sono tanti..e con l’estate che avanza l’avrò persa del tutto.scusate lo sfogo..

  5. 5
    Daniele -

    Ti capisco benissimo Semmy, so quant’è dura essere innamorato di una persona che oramai esiste solo nella tua testa. So che sarà ancora per te, per me e molti altri ancora molto dura, ma se ora hai il fiato corto non importa, se rallenti con lo studio ora non importa… importa che, anche se adesso hai cozzato col il fondo, lentamente, con fatica ti arrampichi su quelle pareti che ora senti scivolose, e piano piano ti rialzerai, ne sono certo. Ci rialzeremo! Forse commetteremo gli stessi errori, forse cambieremo in meglio o forse, perchè no in peggio. Ma se le cose sono andate così valuta le tue e le sue responsabilità e vai oltre. Non oggi magari, non domani, ma prima o poi qualcosa avverrà e vedrai che torneremo a sorridere e a goderci questa vita. Lo so, ci sono cose che dobbiamo accettare, e farsi le domande è inutile. Proprio in questi casi siamo impotenti, travolti spesso da conseguenze delle scelte degli altri, ma a meno che tu non sia capace (io non ci riesco) di isolarti totalmente e vedere lo strano show che è la nostra società dal di fuori, non puoi far a meno di accettare e non negare tali eventi e imparare da essi. E se domani ricapita? Mi auguro di no, ma a differenza di quello che molti affermano non viviamo “nel migliore dei mondi possibili”, ma possiamo farcela. Di questo ne sono sicuro. Non sei solo, anzi non lo siamo e questo è una grande consapevolezza che devi acquisire. Non rifugiarti nel “vabè non mi merita”, no forse no e sicuramente non ora. Ma non ti ha cancellato, non proverà quello che provi tu ora, ma non ti ha cancellato.
    Daniele

  6. 6
    semmy -

    grazie daniele..quello che mi ha più ferito in realtà è stato che era una persona che piangeva sempre per me qualsiasi cosa dicessi o facessi che lei vedeva come un torto..ormai ha smesso di piangere..e di leggere i miei messaggi, di rispondermi..non capisco come sia stato possibile tutto questo in così poco tempo..non sono più innamorato di lei perchè per come mi ha trattato razionalmente non ho ragione di esserlo..sono innamorato della sua vecchia persona..non tornerà più perche se dovesse tornare dovrebbe tornare piangendo da me..e non piangerà più..allora vorrà dire che non mi amerà ed io non la vorrò più con me..nono e no..grazie daniele

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili