Salta i links e vai al contenuto

Cosa intende per meritocrazia?

Buonasera Signor Ministro, sono una impiegata della Pubblica Amministrazione.
Svolgo il mio servizio da più di venti anni in modo responsabile ed onesto, lavorando alacremente. Spesso vengo anche criticata per darmi così da fare.
Pensi che sono l’unica che spegne le luci lasciate accese senza motivo per tutto il giorno negli uffici vuoti cercando di fare capire ai miei colleghi che è res pubblica.
Sono laureata in psicologia ma non svolgo assolutamente la professione nella mia amministrazione che preferisce far entrare personale esterno.
Vorrei sapere come intende premiare le persone meritevoli ma soprattutto vorrei sapere chi è tenuto a segnalarlo e con quali modalità dovrebbe farlo.
Inoltre vorrei segnalare che nella mia amministrazione è stato elargito una specie di premio produzione uguale per tutti.
Allora io mi chiedo; ma se io lavoro molto più di altri che vengono a lavoro solo per fare la presenza e vengono premiati come me, altro che incentivo alla produzione, è una offesa per chi lavora e tiene a ciò che fa ogni giorno!
Ho azzerato l’arretrato di un anno in poco più di due mesi, ma oltre ai complimenti del mio comandante mi sento solamente dire dai miei colleghi che devo fare di meno…………….. non ho parole!
Grazie anticipatamente per la Sua cortese risposta.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Lavoro - Politica

1 commento

  1. 1
    Maria Francesca -

    Hai il mio pieno appoggio!!! Anch’io sono u dipendente pubblico e assai stanca delle solite parole vuote dei ministri che non corrispondono assolutamente alla realtà che viviamo.
    Io, per la funzione che occupo nel mio settore, ho cercato di concretizzare il discorso meritocrazia, per lo meno un minimo…..è stato difficile, in contrattazione avevo i fucili spianati delle rsu spalleggiate dai provinciali….ma c’ho provato e continuerò perchè penso che la gratificazione sul lavoro sia importante….
    Siamo in tanti a pensarla così…chissà se un giorno le nostre voci giungeranno anche a Roma.
    Un grande saluto

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili