Salta i links e vai al contenuto

Ho bisogno di consigli spassionati perché sono veramente in crisi

Lettere scritte dall'autore  

Ciao ragazzi,
ho scritto tre lettere in pochi giorni ma vi volevo rendere partecipi del mio dolore e del mio stato d’animo. Ho bisogno di consigli spassionati perché sono veramente in crisi.
Il mio ex ragazzo mi ha lasciata ormai da un mese e mezzo e non torna. Io l’ho amato profondamente e lo amo tuttora. Mi manca come confidente, come Amico e mi manca tutto di lui, anche se sono consapevole che c’erano dei problemi tra noi, ma soprattutto dentro di lui. Mi manca il suo carattere irascibile, il suo amarmi dolce ma anche rude insieme. Mi mancano il suo abbandonarsi totalmente a me, il suo pragmatismo e la sua razionalità, anche se sono consapevole che sono state proprio queste sue caratteristiche ad allontanarlo da me. Mi manca anche se mi ha detto delle cose molto spiacevoli, mi manca anche se mi ha augurato ripicche e dolore. Mi manca perché so che non le pensava veramente o non le pensava la persona che stava con me.
Io per disinnamorarmi scrivo. Scrivo di getto tutto quello che mi viene da raccontargli. E’ come un diario segreto, solo che scrivo a lui anche se non leggerà mai quello che ho da raccontargli. Gli scrivo quello che mi succede nella mia giornata, gli scrivo le mie arrabbiature e le mie speranze. Lo prego di tornare da me, cosa che ho smesso di fare dal vivo perché so che lo irriterebbe e basta.
Ho pensato a tutte le soluzioni possibili, anche le più drastiche. E non solo per lui, ma perché mi sono accorta che sono debole, che ho dei problemi dentro di me anch’io e che lui ha solo aiutato a far venire a galla. Mi sento sola, piango mille lacrime amare, faccio fatica a mangiare. Ho anche gli attacchi di panico talvolta e faccio fatica a concentrarmi nello studio. Mi faccio mille domande su di noi, su di lui e su di me che non riesco a bloccare. Non sono i ricordi belli a farmi male, quelli me li tengo stretti, sono le parole cattive che mi ha detto e il modo in cui mi ha dimenticata. Come può l’amore finire così? Dov’è tutto il bene che eravamo? Come posso fidarmi nuovamente di un uomo? Ho avuto tante brutte esperienze anche in amicizia e questo non aiuta.
Oggi ho pensato di togliermi dalle spese. Oggi era un giorno soleggiato, il cielo era azzurro e come un fulmine a ciel sereno ho pensato di morire. Non per lui, non perché io abbia una brutta vita, è stupido pensarlo, ma ho pensato che in un mondo dove c’è così tanto dolore questa è la scelta più razionale, anche se stupida dal punto di vista etico e soprattutto non naturale. Mi prenderete per pazza, forse lo sono anche. Ma non so cosa fare. Non voglio dimenticarlo, voglio superare il mio dolore. Solo che per ora affrontarlo mi sembra troppo. Mi si lacera qualcosa dentro e il vuoto implode dentro di me. So bene che quando un amore finisce ci si sente come se la persona che se ne va si porti via qualcosa di noi, che è normale che sia così soprattutto se era una storia importante. So che la nostra identità però non se ne va, ma viene solo plasmata dalle molteplici emozioni che un distacco provoca. Non posso però fare a meno di sentirmi vuota, triste, sola nonostante la mia famiglia e i miei amici mi stiano vicini. La speranza che si infiltra nel mio cuore è quella sbagliata, spero sempre che torni e ci sono momenti in cui ne sono realmente convinta e sto bene. Poi torna il dolore come una doccia fredda, come se mi svegliassi all’improvviso o come se fossi realmente lucida solo quando provo dolore.
Gli auguro tutto il bene del mondo. Voglio la sua felicità, anche se lui non la vuole con me. E questo mi fa sentire un po’ più forte, anche nei momenti più bui. Mi dico che se una persona ti ama per davvero non ti lascia andare, le rischia proprio tutte per stare con te. Mi dico che visto che io lo amo, devo lasciarlo andare perché è quello che evidentemente vuole. Ma poi ritorno egoista e penso che sarebbe bello che la persona che amiamo stia con noi per sempre.
Purtroppo non è mai così. Il dolore è più forte dell’amore.
Cam

L'autore ha scritto 6 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Me Stesso

30 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    immacolata -

    cosa posro dirti, mia cara, io? Io, ke soffro come te o più di te? Anke a me, lui ha detto troppe cose cattive. Dimentica e volta pagina. Auguri!

  2. 2
    Kid -

    Mi spiace , purtroppo le prime batoste sono le peggiori .
    Ti servono solo per soffrire meno dopo.
    A 22 anni lo rivorresti così tanto da perdonargli tutto .
    Ma se avessi la mia età non perdoneresti granchè , perché valgono ancora di più tutte le cose che hai descritto con estrema lucidità , chiarezza e profondità.
    Non capisco il perché si sia comportato così all’inizio , dopo , invece , sì.
    Un anno e mezzo , a 22 anni , passa come un fulmine , si è pieni di
    positività e anche se si litigasse di brutto , gli si da un altro
    peso . In genere,alla tua età, ci sono spesso ritorni , visto che vivendo una soria si impara anche a conoscersi , oltre che conoscere l’altro .
    Io a 22 anni ,effettivamente avevo un “io” piuttosto elevato .
    Lasciavo e riprendevo una storia come fosse nulla , bastava una
    mancanza di rispetto qualsiasi(per esempio il piantarmi una grana per una gelosia stupida) ed avevo quella dose di sfacciataggine , tipica del menefreghista che mi consentiva di fare le mie scelte del momento senza pensarci troppo.
    Però , a quella età sei anche molto orgoglioso e sensibile ai giudizi altrui,
    quindi , effettivamente , devo dire che mai ho dovuto affrontare una situazione in cui a seguito di un lasciarsi , anche per settimane , la ragazza con cui stavo fosse uscita con qualcun altro . Penso che lui abbia forzato un po la mano all’inizio ( anche io , nei momenti di stop , uscivo con gruppi misti , in cui c’erano ragazze carine , anche per affermare la mia indipendenza dalla storia che stavo vivendo)e poi , convinto di avere il controllo della situazione (Perché sai un ragazzo a quella età , pensa che essendo la sua tipa innamorata gli sbaverà dietro e nel mentre lei capirà , pensando di perderlo , di essere più docile o permissiva) ha saputo della tua uscita e ,forse , quello lo ha chiuso , molto , nei tuoi confronti .
    Però , dai , se non con ragazze particolarmente “aggressive” o “possessive” che non sentono ragioni e vogliono importi come vivere (Per es : Se stasera esci con i tuoi amici , poi non ti presentare a mezzanotte per vederci, che tanto non ci vediamo! ) non arrivi a lasciarle , al massimo gli chiedi un po’ di spazio.
    Io ti consiglio di stare buona , visto che ancora pensi a lui e di non dare tutto per perso , a meno che non lo saprai con un altra .
    Magari , bastano due chiacchiere una sera e si chiarisce tutto.

  3. 3
    Corvirio -

    Il tuo uomo ha solo paura di impegnarsi e cerca di allontanarti ma se il tuo amore é puro tornerá da te. Non gli correre dietro. Sii forte. Un abbraccio.

  4. 4
    Angelo -

    Cam, stavolta non ti consolero’ in maniera retorica perche’ sono distrutto dall’ insensibilita’ di una persona che credevo amica, percio’ ti dico cio’ che ho detto a me stesso:.tira fuori l’orgoglio e pazienta nell’ attesa di un nuovo amore. Continuiamo ad augurare il bene a queste persone ma ne abbiamo altre cui voler bene e abbiamo noi stessi.Pensa a te, abbandona il passato, preparati per accogliere il futuro. Per una volta sii anche tu razionale e pragmatica.

  5. 5
    Lara87 -

    Sai cam anche io x molto tempo dopo essere stata lasciata ho continuato a sperare in un ritorno, anche se razionalmente sapevo che era finita, una piccola speranza ce l avevo sempre. Poi ci siamo frequentati di nuovo x un certo periodo, niente di più bello pensavo subito, ma poi mi sn resa conto che non era più cm prima. Né io né lui eravamo più quelli di prima e nemmeno i nostri sentimenti, i presupposti x iniziare di nuovo una storia facevano proprio pena, più che amore sembrava un tentativo di colmare un vuoto dentro se stessi, da parte di entrambi. Anche quando penserai di volerlo ancora accanto a te in realtà nn lo vorrai più, la mente ci inganna con tanti bei ricordi che è giusto conservare e nn dimenticarli. Ma se ci rifletti, tu la vuoi ancora una persona che ti ha trattato con cattiveria? Nn credo. Lui è cambiato ed anche tu. Ora devi pensare a te stessa, a ricostruire la tua vita e la tua autostima. Un grande abbraccio

  6. 6
    KATy -

    Egoismo?????? Ma quale egoismo. TU non sei egoista.

    Dov’é l’egoismo nel volere che la persona amata ci voglia bene????

    Sono tutte fesserie.

    Io non volevo la sua felicità e basta, io volevo stare con lui, punto.

    Io volevo la NOSTRA FELICITA’.

    Non sono un monaco buddista né una hippie che augura pace e& amore a tutti.

    Sono una persona (piu o meno) normale, con un cuore.

    Egoismo….ma quale egoismo c’è nel voler stare con una persona???????

  7. 7
    cam -

    Purtroppo non credo bastino due chiacchiere una sera visto che è da 17 giorni che non lo sento, non lo vedo e non so nulla di lui. Secondo me c’è un’altra.
    Oppure le pensa sul serio quelle cose. Se il suo amore è finito davvero io con un dolore assurdo posso anche accettarlo, ma quelle cattiverie che mi ha augurato no. Mi ha detto che sarebbe andato con altre solo per farmi dispetto e che mi voleva morta. Come se a lasciarlo fossi stata io. Ma in realtà quello che aveva fatto tutto era lui.

  8. 8
    Angelo -

    Non farti del male, cam. Rimuginare, cercare di capire fa male solo a te stessa. Devi avere pazienza nell’attendere che arrivi un momento migliore. Cerca di impegnarti in altro e di guardare avanti.

  9. 9
    Kid -

    Ci son cose che si dicono sul momento ..
    Anche tu sei uscita con un ragazzo ma eri innamorata del tuo ex.
    Come vedi accadono cose poco razionali e sull’onda delle emozioni di rabbia o di dolore che si provano e ciascuno agisce secondo il suo istinto .
    Se va con altre è solo la conseguenza del fatto che ti ha lasciato .
    Ci mancherebbe che lo faccia per farti dispetto. Se fosse così, non ti avrebbe lasciato in quel modo, da un giorno all’altro.
    Peggio di questo per ferire chi è innamorato cosa c’è?
    Comunque , io non capisco questo modo di fare ,sia maschile che femminile , di lasciare una persona di punto in bianco .
    Mah…come faranno io proprio non lo so .
    Io queste cose le concepisco per fatti gravi tipo un tradimento , gelosia folle che rende la vita impossibile e cose così.
    Non era felice? Mi sta anche bene! Sapere perché sarebbe stato meglio!
    Ha perso i suoi amici ! Questo non c’entra nulla con la sua infelicità dentro il rapporto, ma anzi denota la sua immaturità, perché non ha saputo gestirsi all’interno di un rapporto. Oppure è semplicemente una scusa.
    I suoi sentimenti son cambiati? Mi sta bene pure questo , ma prima cosa ,non è che uno si da alla pazza gioia in mezzo alla strada, perché ci si vuole bene ancora si sta male anche lasciando ed , inoltre , non avrebbe dovuto giudicare cosa facevi in sua assenza! Sicuramente, avrà pensato che questo ragazzo con cui sei uscita , non doveva essere spuntato dal nulla , e per questo si è incavolato , perché si è sentito colpito nell’orgoglio di fidanzato , più che di ex.
    Poi sei tu che lo conosci , e sai il suo livello di sincerità , e sai anche quali problemi avevate . Tu dici niente di eclatante , ma magari c’è stato qualcosa che si è ripetuto nel tempo che lo ha infastidito: Forse gelosia , forse sfiducia , forse sue paranoie verso il tuo modo di fare con altri ragazzi, tuoi amici, ed il fatto che tu sia uscita con l’altro , glielo hanno confermato . Vallo a sapere.
    Quando si viene lasciati tutta la verità non la si saprà mai . Spesso gli atteggiamenti di chi lascia sono completamente incoerenti e contraddittori e ti fanno incazzare a bestia ,perché certi passaggi sono incomprensibili dall’esterno . Quindi , prima che si può, è meglio mettersi l’anima in pace.
    Anche se non è assolutamente facile , si deve reagire e farsi coraggio! Punto!

  10. 10
    Claire -

    Cam!Ciao!Io sono davvero impressionata.Avrei potuto scriverla io la tua lettera!Non c’è parola,dettaglio,nulla che non combaci con la mia situazione ed abbiamo anche più o meno la stessa età, storie di simile lunghezza e siccome vedo che commenti ancora oggi, stiamo vivendo lo stesso periodo con le stesse sensazioni. E’ incredibile!Per raccontarti la mia storia basta che rileggi ciò che hai scritto te. Ho le stesse tue impressioni e le stesse tue speranze…E’ sciocco ma avrei voglia di darti un abbraccione perchè lo so bene di fronte a certi orribili pensieri di questi giorni grigi, all’ansia, quanto sarebbe bello sentirsi dire “Stai tranquilla, vedrai che andrà tutto bene” piuttosto che “Vai avanti, pensa al futuro chissà quali meraviglie ti aspettano!”. Nessuno, se non chi ci passa può capire cosa si prova. Da come scrivi devi essere certamente una ragazza molto profonda e sensibile ed in questo pure mi sento vicina a te. Vedi, quello che sto cercando di fare in questi giorni (io è un pò di più che non ho sue notizie, circa 30 giorni ormai) oltre a scrivergli pagine e pagine, come un diario anche se non lo leggerà mai è attivare nuove strategie. Non sono riuscita subito ma x esempio da 2 settimane mi sono iscritta (me lo sono imposta) in una nuova palestra, sto cercando un lavoretto dato che sto in “blocco” con lo studio, sto cercando di contattare nuove amicizie magari invitando e facendomi avanti io cosa che prima avevo difficoltà a fare, faccio lunghe passeggiate con il cane,medito di partire, leggo molto ed ho ricominciato a parlare molto con mia madre, cosa che non facevo da anni, con la “scusa” di questa situazione di forte stress che sto vivendo abbiamo ripreso ad avere un rapporto più confidenziale ed è molto bello sentirsi liberi di aprirsi con qualcuno.,.Purtroppo le amicizie per quanto speciali (ed io ci ho sempre creduto molto) lasciano il tempo che trovano, ognuno comunque ha la sua vita e a meno che non ci si trovi in momenti simili è difficile capirsi davvero. Questi sono i miei consigli pratici…Io davvero ti auguro ogni bene e di riuscire ad attivare dei nuovi motori per far sì che la tua vita quanto meno proceda “normalmente” anche se lo so bene dove e con chi vorresti essere. In tutto questo non ti nego che ogni tanto lo cerco, orari connessione, cerco la sua macchina, sbircio da lontano dove so che posso trovarlo…E tutte queste boiate…Mi sto dissanguando da uno psicologo per capirne il fondamento, renditi conto…

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili