Salta i links e vai al contenuto

Ma con chi sono stata per un anno?

Ciao a tutti
Vi scrivo perché sento di dover raccontare la mia storia a persone che non mi conoscono e che forse riescono ad essere imparziali.
Sono stata con un ragazzo, apparentemente meraviglioso, per più di un anno.
In quest’anno mi è stato sempre vicino, affettuoso, amorevole, sempre presente, sempre insieme.
Mi è stato molto vicino anche nel periodo più brutto, ossia la morte di mio padre dopo una brutta malattia. Ha voluto di sua spontanea iniziativa conoscere la mia famiglia e soprattutto i miei nipotini.
Abbiamo fatto una splendida vacanza quest’estate. Tutto filava liscio. Lui vive da solo.
Mi ha fatto vivere la sua casa quasi a 360° fino a che un giorno…. dopo 1 anno che stavamo insieme io gli chiedo se potevo rimanere a dormire da lui (premetto che non glielo avevo chiesto prima x problemi che avevo io in casa) .
È andato nel panico: mi ha detto che ci doveva pensare, che non ci aveva mai fatto dormire nessuna ragazza. Io lì x lì ci sono rimasta malissimo. Gli ho anche chiesto “allora non mi ami”… e lui a negare… a dire che mi amava da morire.
A pensarci ora assurdo: potevo stare a casa sua dalla mattina fino all’una di notte ma non dormirci!!
Ho pensato che forse come tanti uomini aveva paura di impegnarsi e ho deciso di andare avanti e vedere.
A capodanno abbiamo dormito da lui. È andato tutto bene…. è stato dolcissimo come sempre.
Per altri 2 mesi sempre tutto perfetto: amore, coccole, dedizione.
Ma non mi ha più proposto di rimanere a dormire da lui e quando a febbraio ho riproposto la questione si è preso la famosa pausa di riflessione e dopo una settimana mi ha lasciata.
Da allora non l’ho più sentito. Sparito, neanche un messaggio per sapere come sto.
Non sembrava minimamente il tipo di persona da sparire così nel nulla. Veramente sempre dolce, attento ad ogni mia esigenza.
Si è trasformato. Anche se avrei tanta voglia io non lo cerco di certo.
Dopo un mese speravo di stare meglio, invece piango sempre, non trovo più gioia in niente.
Mi fidavo di lui. Non so come uscirne.
So per certo che non c’è un’altra donna: sta da solo.
Lui afferma che la crisi ce l’aveva da un paio di mesi: stranamente proprio da quando gli ho chiesto di dormire da lui.
Ora vorrei solo dimenticare in fretta ma sembra impossibile perché sembravamo proprio fatti per stare insieme.
È dura e ho paura di non farcela. Come faccio a smettere di amarlo?
Mi dicono che dovrei odiarlo ma al momento non ci riesco.
Un consiglio?
Grazie in anticipo e scusate se mi sono dilungata…. francy…

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

8 commenti

  1. 1
    piero74 -

    ciao, io non lo riesco a comprendere il comportamento da parte sua; poi quale crisi ha? so che è difficile credere, ma credi a chi ti dice di stare lontano perchè è quello che merita; dalle persone dolci e affettuose puoi aspettarti il pericolo; ricordati che un vulcano che dorme, quando si sveglia fa male! delle persone calme devi aver paura; so che è difficile dimenticare, ma 1 anno si può dimenticare; immagino che sei giovane! quanti anni hai se posso chiedertelo? auguri; ciao.

  2. 2
    macalena -

    ciao. Ti capisco bene, Sono stata mollata da 22 giorni. Lo credevo un uomo speciale , la mia anima gemella invece mi ha lasciata con un pretesto, in modo vile, nn ha voluto dirmi la verità e la sua vigliaccheria ha rovinato tutto, mi ha lasciata con delle scuse come se mi ritennesse abbastanza cretina da crederci. Ha dato una fine alla nostra relazione indegna del nostro amore, e così ha rovinato tutto. Ma non credo che uno diventi vile dalla sera alla mattina, uno o le palle o ce le ha o non ce le ha, e lui evidentemene non le ha mai avute ed è stato falso con me. Ho amato una nullità, ma mi assolvo, amare non è mai un errore. La mia storia è raccontata nel post “mi ha lasciata e ora non so come continuare a vivere” ma la verità è che ora so come continuare a vivere,non facendomi dominare dal dolore ma tenendolo sotto controllo. Dei momenti l’umore è buono in altri penso che sia meglio morire….ma cerco di pormi fuori da me, di oservarmi dall’esterno, di studiarmi com e se fossi un fenomeno, come se fossi la piscoerpaeuta di me s stessa. E’ un periodo di grande travaglio psicologico che però avrà i suoi lati positivi… che le ferite del cuore sono fori da cui passa la luce divina. L’ho letta da qualche parte questa bellissima frase, non so se sia proprio scritta così ma il senso è quello. Anche il dolore è vita. Accetta anche tu questo dolore non sentirlo coom e estraneo a te stessa nemico della tua vita. Includilo nella tua vita, è un modo per neutralizzarlo, perchè nella vita ci sono periodi belli e periodi brutti. Adesso stai passando un periodo brutto, ma bisogna solo aver pazienza che il tempo curi le ferite, il dolore si dimenticherà.Ciao un abbraccio

  3. 3
    pinella -

    cavolo..questo però ha dei problemi caspiterina!azz,non ha un altra,era un fidanzato perfetto,e ti lascia perche vuoi dormire li una notte???assurdo…estirpalo dalla mente,ce la fai..

  4. 4
    franncyfra -

    ciao a tutti e grazie delle risposte.
    Ho quasi 35 anni e anch’io credo che un uomo non diventi vile da un
    giorno all’altro.Lo sei da sempre solo che lo mascheri bene.Ogni
    giorno spero vada un pò meglio.
    Al momento ancora sono,come dire,basita.
    Quello che più mi sconcerta è la sua sparizione.
    Da persona affettuosa e amorevola come era mai mi sarei aspettata che
    non mi inviasse neanche un messaggio per sapere come sto.
    Anche perchè non ci siamo lasciati litigando.
    Forse proprio da questo comportamento dovrei pensare che non vale
    niente come persone e andare avanti.
    Ma credetemi è veramente difficile.
    Ciao a tutti….

  5. 5
    piero74 -

    esatto, si maschera bene quel che si è, ma tu non fartene un cruccio; lo so, che per i primi tempi è difficile andare avanti… ma poi, camminando vedrai quante cose incontrerai che ti aiuteranno a dimenticarti anche di questa persona.

  6. 6
    macalena -

    coraggio hai persone che ti sono vicine anche solo col pensiero e con queste parole dei post che però sanno bene cosa stai vivendo perchè anche loro stanno vivendo o hanno vissuto il tuo dolore e fra queste ci sono anche io. NOn sei sola, un abbraccio.

  7. 7
    Darcy -

    Ciao franncyfra e macalena, ho letto le vostre storie e anche se la mia è diversa la simmetria allucinante è che anche io ho creduto per due anni di aver incontrato un uomo nobile e per questo raro, per poi scoprire, dai primi di ottobre in poi, che invece è un verme. Oltre al dolore pazzesco per la fine di tutto e per la scoperta successiva che c’era pure stata un’altra, la cosa difficile è stata ed è ancora ripensare all’inizio, a quando mi sono innamorata di lui sulla base di cose oggettive che aveva fatto per me e che parlavano di amore e serietà, e a due anni in cui sono stata straconvinta di sapere che persona fosse. Tutto questo fa ancora male e mi fa ancora impazzire, mi sono sempre innamorata dei cosiddetti bravi ragazzi e non mi era mai successo di sentirmi ingannata così, scuse assurde e difficoltà esagerate per tenermi a distanza ma non troppo. Io posso solo dire a franncyfra, per esperienza, che quando uno sparisce si smaschera da solo come un bugiardo e un ingannatore, non c’è bisogno di sapere i motivi della sparizione per capire che chi si comporta così non è una persona seria e non è capace di tenere a nessuno. Io ho troncato con lui all’improvviso e in modo definitivo e ti consiglio di fare lo stesso, chi ti fa del male, soprattutto se da te ha ricevuto solo amore, si denuncia come una persona che non sa avere cura e rispetto di nulla. Purtroppo ad alcuni tocca passare per questa esperienza terribile, che da quello che si può leggere su questo sito è molto più comune di quanto si possa credere. Chi ha amato ed è stato deluso saprà ricostruire la propria serenità grazie ad un’anima che ha dimostrato, amando, di essere sana e viva. Non dico che sia facile, ma è possibile e anzi è un istinto naturale, chi ama ed è ferito ad un certo punto inizia ad amare se stesso, sa amare e deve solo imparare a indirizzare l’amore verso la direzione giusta, e così tutto si risolve spontaneamente. Chi ha dato dolore ingiusto e gratuito ha rovinato cose belle e sincere e raccoglierà i risultati di ciò che ha fatto. Forza! A macalena vorrei dire che ha scritto cose molto belle, ha fatto bene anche a me. Vi abbraccio.

  8. 8
    franncyfra -

    ciao ragazzi,
    è passato quasi un mese da quando vi ho scritto,e 2 mesi da quando mi
    ha lasciata.Non si è più fatto sentire,nè un sms per sapere come
    sto,nè altro.
    Io anche non l’ho più cercato e gli ho tolto l’amicizia su facebook.
    Ma sto ancora male.Sto cercando di reagire ma dentro di me è tutta un
    altra cosa.Piango tutti i giorni.Ho saputo che una nostra amica comune
    (più amica sua che mia) gli ha consigliato di non chiamarmi altrimenti
    io avrei sofferto di più.
    Magari sarà pure vero:ma come si permette però e sopratutto cosa ne sa
    una persona che mi conosce poco di quello che mi fa soffrire o meno.
    Ho anche saputo che lui voleva restituire le mie cose a questa persona
    che però si è rifiutata.Gli ha detto che doveva chiamarmi e mettersi
    d’accordo con me…..cosa che ovviamente non sta facendo.
    Io non lo capisco più:è lui che mi ha lasciato;è lui che ha deciso che
    voleva stare solo;non abbiamo litigato quando ci siamo
    lasciati…anzi…mi aveva detto che non voleva perdermi di vista.
    Che problema ha nel chiamarmi per ridarmi le mie cose?
    Secondo voi cosa lo frena?Eppure sa che non ci proverei di nuovo:in 2
    mesi non l’ho mai cercato.
    Aiutatemi se potete a capirci qualcosa.
    Non è più il ragazzo che ho frequentato per un anno.
    E io continuo a stare male.Un saluto a tutti

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili