Salta i links e vai al contenuto

È complicato

Ciao a tutti,

Io ho 20 anni e la mia ragazza uno di meno, ci siamo conosciuti all’estero circa due anni fa e ci siamo messi insieme. Siamo sempre stati benissimo insieme pur vivendo distanti e vedendoci ogni 15-20 giorni circa. Io sono veramente innamorato di lei e mi piace molto. Una cosa molto particolare è che lei essendo molto cattolica non ha mai voluto fare l’amore, al contrario mio che però essendo veramente perso per lei ho deciso di rispettare questa sua decisione.

Ho ottimi rapporti con la sua famiglia, mi trattano veramente come un figlio ed una cosa che apprezzo veramente di lei è la sincerità. Poco più di un mese fa lei in discoteca ha baciato “a stampo” un altro ragazzo, mi ha raccontato che era ubriaca e mi ha giurato fosse stato solamente un bacetto non voluto. Io le credo. 

Ho deciso di perdonarla ma ho messo subito in chiaro che avrebbe dovuto chiudere i rapporti con quel tipo, anche se ci lavorava insieme. E niente, pur essendo cosciente che quel ragazzo ci provava spudoratamente con lei e che io non volevo ci parlasse, ha continuato a sentirlo. Io gliel’ho ripetuto almeno 10 volte diverse che se avesse continuato sarebbe finita, perché ci soffro veramente tanto. Lei insiste che ha messo in chiaro si tratti solo di amicizia e non mi sembra intenzionata a chiudere i rapporti. 

La cosa che mi ha fatto più arrabbiare in sé è stata la sua reazione, non il fatto.

Volevo vostri consigli basati su esperienze o altro sul da farsi. 

Grazie in anticipo.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:
Continua a leggere lettere della categoria: Amore
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

8 commenti a

È complicato

  1. 1
    מטטרון -

    Ma di cosa ti lamenti? Poteva tranquillamente non dirti nulla.
    Dovresti imparare a rendere la gelosia costruttiva, non costrittiva.

  2. 2
    Ines -

    Prenditi un periodo di riflessione spiegandole le motivazioni, e, se sarà lei a cercarti dopo, dimostrandoti il suo interesse, metti in chiaro che, dopo quel pregresso, non sono più solo amici e che ogni suo contatto con lui ti destabilizza e di conseguenza destabilizza il vostro rapporto. Se non riuscirà a troncare i contatti di amicizia con l’altro, ti comporterai di conseguenza nei suoi confronti.

  3. 3
    Rossella -

    Ciao,
    siete molto giovani, mi rendo conto che questa non è un’attenuante e che ci sono tanti ragazzi della vostra età che avvertono un naturale bisogno di vivereee… di vivere proprio. Io ho sempre avuto le idee chiare in proposito, ma nel momento in cui ti sbilanci con qualcuno le tue certezze si sgretolano davanti ad una delusione che t’invita a trovare altre strade per conservare la tua integrità morale. Il sogno diventa una fantasia e cominci a sentirti debole. A quindici anni riuscivo a dominare lo sguardo maschile. Mi sentivo più donna e la cosa mi portava a tenere le distanze perché mai avrei accettato il sopruso e la sopraffazione maschile. A modo mio riuscivo anche a purificare alcuni sguardi perché m’interessava interagire con l’altro sesso e, perché non, anche essere ammirata. Parliamo della fine degli anni novanta, di fantasie non esplicitate che ti consentivano di elevare l’anima e di portare avanti con entusiasmo la vita fuori dall’ambiente domestico. A casa ci sono molte più opportunità per sognare, chiusi in quella sorta d’isolamento aristocratico che è l’altra faccia del concorso di bellezza. Quando incominci a vivere le prime delusioni le tue certezze entrano in crisi e considerando che l’uomo in generale si aspetta che tu ti poni come una famme fatale (che non ritiene di dover partecipare) ti viene meno la forza mentale per sostenere un gioco che nel frattempo è diventato un confronto. La mente è debole. La fede ci sostiene e ci guida nelle scelte.

  4. 4
    Rossella -

    PS Ma la fede si può anche perdere. Accade così che per paura di diventare schiavi del mondo si tende a fare rinunce importanti. Perché il confronto non è sostenibile. Quando parlo di bisogno di vivere intendo dire proprio questo. Lui è il tuo lascia passare per il mondo dei vincitori… perché quando pensi a lui non ti senti ricattabile, plasmabile, manovrabile. In effetti non cambia niente. Eri già libera… ma dopo diventi totalmente libera. Che dire? Magari tra di voi le cose non funzionano, ma il mondo non ha più potere sui tuoi sentimenti. Questa cosa ti potrebbe confondere. Ti potresti addirittura innamorare di altri uomini, uomini magari migliori di lui, ma quando decidi di scegliere lui lo fai perché ti senti libera di credere nell’uomo, e quindi anche di portare alle persone questo spirito di venerazione e amore. Riprendi la vita naturale senza sentirti sopraffatta dalle circostanze e dagli eventi.

  5. 5
    Confusa30 -

    cattolica, non te la da, ma ti cornifica?

  6. 6
    Benedetta -

    Chiedile cosa farebbe lei al tuo posto, se le raccontassi di aver vissuto anche tu una situazione simile pur stando insieme a lei.

  7. 7
    Yog -

    Ma chettifrega, lascia che qualcuno la baci a stampo, l’unico rischio è l’HIV, l’epatite e la mononucleosi, ma tu intanto che quello prima la bacia e poi le fa di tutto e se la fioppa hai un certo tempo libero per sbombarti di narda. Vedi il bicchiere mezzo pieno, alla lunga potresti anche essere contento di risparmiare energia vitale.

  8. 8
    Yawn -

    Il ragazzo se lo tromba a tutta forza, a te ti lascia appeso ai suoi peli. Zerbino level: 200%. Fossi in te ne troverei un altra.

Lascia un commento

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili
Ricorda che sei personalmente responsabile di quanto scrivi su questo forum: prima di inviare il commento verifica che non infranga norme di legge e che non arrechi danno, non offenda la reputazione e non violi la privacy di alcuno.