Salta i links e vai al contenuto

Commessa maleducata in cache cache

Salve,

sono da tanti anni una cliente di cache -cache sia in Italia, che in France.
Putroppo in poche parole vi devo raccontare la mia storia succesa ieri sera in un negozio a FIDENZA shopping PARK.

Mentre aspettavo in fila alla casa per pagare (con lo scontrino SF63, alle 17:24, ), davanti avevo gente prima di me, e come ho visto che dietro alla casa eranno 2 ragazze che continuavano a parlare fra di loro, mentre la gente aspettava e che nessuno non diceva niente , mi sono permessa di chiedere se potevano per piacere parlare dopo quando non c era gente davanti a loro, visto che negozio non era pieno, la ragazza con un modo offensivo prepotente mi ha chiesto “ma perché Lei e per caso in fretta????? se no, mi posso andare via dal negozio!!!!!?????) tutti siamo guardati, e le ho detto che non centra che sono in fretta o no, ma i clienti vanno serviti, arrivata x pagare la sigra mi ha chesto che lavoro faccio io, le dico che faccio ingegnere, mi ha detto detto sempre offensivo ironico che meno male che ci siamo noi stranieri che altrimenti non vendonno nulla!!!!???, a questo punto ho chiesto di parlare con un responsabile e mi ha detto che era lei……, , peggio ancora le ho detto io e un buon esempio per gli altri dipendenti, ho chiesto di parlare con un capo zona , mi ha detto di no, che stranieri si possono andare via che di clienti come me non ha bisogno… (non ho capito quanti tipi di clienti ha nella testa?.!!!!! ho detto che voglio chiamare i carabinieri e sono uscita x chiamarli, e venuta fuori insieme alla sua colegga (l altra) che mi diceva che lei non centra nulla che e nuova di non chiamare i carabinieri…..e che non e vero che l altra e la responsabile e mi ha detto di andare a parlare col direttore di parking shopping, sig…. che non ce era alle 18.00 di sera, che in realta mi prendeva in giro, che ho saputo dalla guardia che non centra nulla il dir con questi tipi di pb, e che non ce mai in quel ufficio, quindi chiedo a voi una risposta per piacere, io cmq non ci vado più cosi come desiderava la commessa, ma diro anche a tutti i miei amici din non andare mai più la, io ci andro in Francia perché hanno dei vestiti belli con dei prezzi bassi.Io chiedo gentilmente a voi:

1. non si e prezentata, rifiutarsi di presentarsi, perché?
2. non e capace di gestire tamponare un conflitto creato da lei…
3. non e proffesionale per niente di parlare davanti ai clienti, ma lei deve fare in modo che il cliente si sente il protagonista

4. stamattina ho chiamato al tel, si e prezentata con un nome che non centrava nulla con quello stampato sullo scontrino ???!!!

5. ho mandato una lettere in sede ma non risponde nessuno, almeno fino adesso

IO chiedo come mai vanno asunti questi personaggi?
e come mai non si puo parlare con la capo zona, non ce un recapito publico???
io ho lavorato in un negozio e sulla porta ce era il cell di mio capo zona + il tel della sede.

grazie

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Consumatori

10 commenti

  1. 1
    cricom -

    In effetti è molto strano che tu non possa contattare questo capo zona. Ma che negozio è??!! Stai tranquilla che se continua con quel comportamento prima o poi la licenziano! Tu intanto fai cattiva pubblicità!

  2. 2
    doi doina -

    veramente non so come contattare il capo zona, le commesse si riffiutano prima di prezentarsi e poi nonmi danno un recapito di capo zona, ma hanno detto che per la privacy, ma come faccio a parlare con un capo area? ma vi sembra normale che anche sul loro sito non risponde nessuno? sonoe andata su http://www.cache-cache.it e ha fatto dei commenti mi spiace ma negativi e dalla dita mi hanno cancellato i miei comenti non li trovo pui, alla fine forse passso come pazza io…. ma io spero che quacuno faccia qualcosa…. speriamo a presto con news

  3. 3
    doi doina -

    il negozio cache cache e a fidenza provincia di parma in via san michele in shopping park vicino al outlet village

    quello che mi fa ancora male, e che io ho guardato sullo scontrino e con il codice cassiera era scritto bonobo e un altro nome, e le ho chiesto se era lei la sigra bonobo xxx e mi ha detto di si, che poi ho collegato che bonobo e una catena che insieme a cache cache, breil, bonobo, fanno parte di un gruppo., quindi come uno mi avesse chiesto se sono la sigra Oviesse e io dicessi SI, voul dire che lo prendo per…….

  4. 4
    doi doina -

    dopo una settimana che ogni giorno ho mandata la email contact@cache-cache.it, non risponde nessuno, si vede che sono gia faliti oppure per loro i clienti NON SONO IMPORTANTI, una azienda che fa c…..ecco x hanno cominciato a chiudere i negozi ,

  5. 5
    Loacher -

    Doina hai tutta la mia solidarietà, continua nella tua battaglia perché non è possibile che la maleducazione vinca sempre!

  6. 6
    Desarah -

    La comessa ha avuto veramente un comportamento scorreto nei suoi confronti ma cio non vuol dire che il negozio e da idemonizzare . Sono andata sabato scorso e mi sono trovata benissimo . Anzi ce una signora carinissima che mi ha aiutata molto nel cercare la taglia giusta …

  7. 7
    ANNA -

    Purtroppo e’ capitata la stessa cosa anche a me: una commessa molto maleducata non mi voleva applicare lo sconto del 20% su tutte le maglie come da promozione, dicendomi che le mie erano “magline” . Dettole che non era corretto , la stessa ha iniziato ad alzare il tono della voce offendendomi dicendomi che i 3 euro che mi doveva me li dava di tasca sua , come se mi stesse facendo un piacere, quando per legge mi spettava. La stessa, mi rideva in faccia e, anche la sua collega intervenuta subito dopo ci rideva anch’essa in faccia.L’atteggiamento poco professionale di questa commessa che si vantava tra l’altro di lavorare gia’ da 4 anni e che lei faceva la differenza, mi ha umiliata, rendendomi i miei tre euro come un’elemosina. Premetto che personalmente dei tre euro non mi importava nulla, ma e’una questione di serieta’ e’legalita’.

  8. 8
    666 -

    La stessa cosa è accaduta alla mia ragazza. Alla fine ha fatto girare la voce e,a vendo lei un grosso giro di amicizia, parecchie persone per solidarietà’ hanno smesso di andarci e altre sue amiche hanno scritto all’azienda senza ottenere risposta. Ma almeno adesso il negozio è spesso vuoto. Se vogliono tenere a lavorare certa gente non mi stupiscono se poi falliscono e neanche mi dispiace. Continua la tua battaglia e fai girare la voce. Meritano di perdere clienti. E se qualcuno ti fa domande personali non rispondere, non sei tenuta a spiegare cosa fai ad una maleducata a cui potresti insegnare.

  9. 9
    Chiara coniglio -

    Anche io a Fidenza ho incontrato delle commesse molto maleducate. Ho dovuto fare un reso,mi avevano regalato una maglietta e non mi piaceva così l’ho cambiata. Sono arrivata e hanno insinuato che la maglietta era sporca e che puzzava quando la maglietta non era mai stata messa e forse c’era solo qualche pelucchio niente di più. Ma queste come cazzo lavorano?

  10. 10
    Chiara coniglio -

    Aggiungo che prima di ridarla quella maglietta ho controllato eventuali “rovinature” e quindi proprio non mi spiego tutta questa cattiveria quando la maglietta era stata tenuta molto bene
    Sinceramente mi sono offesa e anche molto
    Detto da delle persone visibilmente scocciate di lavorare… E sono stata anche accusata di cose non vere quindi so ciò che dico… Senza parole

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili