Salta i links e vai al contenuto

Come si sbaglia…

  

…quando si avvicina alla “maniera antica” una donna moderna.
Ho fatto un regalo natalizio ad una ragazza che non conosco ma della quale sono infatuato, all’interno le ho scritto poche righe confessandole il mio sentimento, pur conoscendo i rischi dell’esporsi troppo. Dopo oltre una settimana non mi ha ancora chiamato, ed ora ho la sensazione di aver ridotto, piuttosto che aver accresciute, le mie possibilità di conoscerla.
Il mio consiglio ai romantici è quello di lasciar perdere se stanno per fare quel che sentono di fare, perchè le donne non vogliono mai la verità, che sia una cosa carina od una cosa brutta.

L'autore ha scritto 19 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

10 commenti a

Come si sbaglia…

  1. 1
    shory -

    penso invece che tu abbia avuto molto coraggio! davvero! a volte pero’ le cose non vanno come noi vorremmo, te lo dice un’esperta 🙂 magari è solo sorpresa, magari invece non prova per te lo stesso e ha paura di ferirti..ma lei ti ha mai fatto capire qualcosa?ti faccio i miei auguri per tutto.

  2. 2
    puntodinonritorno -

    il bigliettino non funziona se non c’è un’attrazione di base. E’ troppo facile scrivere un bigliettino e regalare qualcosa a una donna. E’ già diverso e più impegnativo dirle in faccia quello che provi senza alcun timore di quale potrebbe essere la sua reazione. Se sarai abbastanza sicuro di ciò che dici, per te potrebbe aprirsi qualche possibilità. Tira fuori gli attributi. Il “romanticismo” non vale a giustificare la tua timidezza e insicurezza. L’uomo romantico è passionale – sempre – e non si nasconde dietro un biglietto per esternare i propri sentimenti. Se poi ti dichiari quando non hai sufficienti elementi a disposizione per pensare che da parte sua ci possa essere un interesse oltre l’amicizia..beh, non c’è bisogno di scomodare la “verità” perché hai semplicemente scritto le cose giuste alla persona e/o nel momento sbagliato.

  3. 3
    veneres -

    si sbaglia anche a non fare niente:)

  4. 4
    Criss -

    Siete molto gentili ad aiutarmi a capire.
    Il fatto è che sono stato costretto a scriverle, piuttosto che parlarle, per sbloccare una situazione che andava avanti da troppo tempo, e cioè non poterla incontrare fuori del suo luogo di lavoro. Nel biglietto in fondo ho solo scritto che mi piace ma che vorrei incontrarla fuori di lì; certo non mi aspetto immediato ricambiamento di sentimenti, ma del tempo per conoscerci (anche io in fondo non so niente di lei). E’ per questo che non capisco come mai non mi abbia chiamato, sia per dirmi “sparisci sgorbio” o solo per ricambiare la cortesia.
    Ma poi penso: “oggi le donne queste cose non le fanno, le donne non chiamano, a meno che non siano le pazze delle chat in cerca di chissà che.”

  5. 5
    puntodinonritorno -

    sparisci sgorbio?? ma dove vivi? quello al max te lo dicono se ci provi in discoteca. Ascolta me, fatti meno flash e cerca su google il forum di italian seduction. Ti si aprirà un mondo nuovo, che purtroppo non conoscevi e capirai quanti errori assurdi hai commesso. Non spargere la voce cmq.

  6. 6
    parcheggio_fuori_uso -

    Anche a me è capitato una cosa simile, le scrissi che mi piaceva, ed avrei avuto piacere di uscire con lei, e che se non le interessava, bastava che mi dicesse di no, e le avevo lasciato il mio numero, questo scritto in maniera sintetica, in realtà il biglietto aveva qualche riga in più, ma giusto per capirsi qui.

    Morale, entrai al bar, si gira subito dall’altra, e capisco che non c’era verso di parlare e ne di affrontare un discorso serio.

    Lì per lì me la sono presa, in fondo era un modo vigliacco per dire di no, ma altrettanto in fondo, ragionandoci, chi sono io per avere delle risposte precise?

    Poi col tempo, se ne è uscita con la cosa, prendendomi in giro, ed io non gli ho dato più retta, ci salutiamo normalmente, ma niente più.

    Una cosa è sicura quello che frega sono i dubbi, la risposta che non cè, quel voler sapere cose che magari sono evidenti, ma non le vogliamo accettare, oppure, semplicemente la risposta non cè.

    Ed altrettanto sicuro è che bisogna continuare a vivere, senza logorarsi con dei dubbi per cui avere una risposta, magari, non ci tranquillizza lo stesso, perciò, credo, sia questione di cambiare il nostro atteggiamento, prima di tutto verso noi stessi, essere soprattutto onesti con noi stessi, senza aspettarci niente dagli altri, poi essere onesti verso glia ltri, con il medesimo ritorno in fatto di disattese, insomma, chiedere è lecito, poi non si pretenda risposta laddove tarda a venire.

  7. 7
    Criss -

    Ma carissimi, il mio non è nè un caso di immaturità nè ho paura di rimanere incastrato in un rifiuto per il resto dei miei giorni. 🙂
    Il mio post voleva solo rivelare come è proprio l’esperienza che a volte ci spiazza e non ci fa comportare come normalmente facciamo (figuriamoci se possa venire in soccorso la psicologia o l’ipnosi, come predica il forum suggeritomi, riguardo la seduzione) e di conseguenza ci fa piombare in abissi colmi di dubbi. Come per magia tutto viene annullato, anche da un non-gesto od una non-parola.
    Semplicemente mi chiedevo come mai, oggigiorno, la sincerità provochi la fuga.

  8. 8
    sarah -

    “perchè le donne non vogliono mai la verità, che sia una cosa carina od una cosa brutta.”
    strano io penso la stessa cosa degli uomini, comunque probabilmente non gli interessi, lascia perdere e risparmia certe cose a chi ti vuole.

  9. 9
    Criss -

    Torno su questo post, perchè ora che l’ho rincontrata mi ha detto che ha un altro e mi ha restituito il mio dono.
    Non abbiate remore nel darmi dell’illuso, ma l’idea che mi ha rifiutato perchè c’è un altro mi fa credere di avere un po’ di spazio di manovra… certo, potrebbe essere un lungo “assedio”, ma lei mi piace e non voglio semplicemente depennarla.
    Io poi penso che le donne abbiano i riflessi “ritardati”, e non è forse tipico loro tornare su questioni apparentemente chiuse? 😉

  10. 10
    sarah -

    “Io poi penso che le donne abbiano i riflessi “ritardati”, e non è forse tipico loro tornare su questioni apparentemente chiuse? ;-)”
    no è tipico degli uomini non accettare un rifiuto, anzi ti ha detto la verità,non illuderti,di donne ce ne sono altre,non vederla più e vedrai che la diemnticherai,perchè stare lì a cercare di insidiare una storia?fatti gli affari tuoi e pensa alla tua vita!

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili