Salta i links e vai al contenuto

Come riconquistare mia moglie

Lettere scritte dall'autore  

Ciao, mi chiamo mik sposato da 25 anni io 45 e lei 42 anni con 3 figli (anni 24, 15, 15) mia moglie a un mese del 25esimo, ha avuto la brillante idea di chiudere.
Diciamo che insieme abbiamo creato molto, e purtroppo io ero sempre stato il promotore e l’organizzatore di tutto.. praticamente il suo scudo.. è anche vero che ci siamo sposati molto giovani.. ma io sapevo cosa volevo.. non so lei. Il tutto è iniziato (in male) da quando le nostre figlie hanno iniziato a chiedere un po’ troppo… per lei sempre si per me no.. i miei no erano per rientri 23.30, uscire con ragazzi di 18/20 anni, minigonne troppo corte.. ecc ecc. ma lei mi diceva a me tutto questo mi è mancato per cui le mie figlie possono fare.. Io ho iniziato a mancarle di rispetto, e facendole anche capire la mia preoccupazione.. ma lei niente.. ora ha intenzione di prendere casa e andare via.. abbiamo 2 mutui e parecchi debiti… anche i suoi genitori le fanno notare il suo probabile errore di andare via con le figlie, ma lei ha detto chiaro che vuole dare ascolto solo a se stessa…
Io sto cercando di riallacciare e di venirci incontro.. ma lei niente.. ora sono molto triste, spero che qualcuno mi possa dare consiglio di come comportarmi.. e capire come una donna possa fare questo nonostante i nostri problemi… grazie a tutti.. mik

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Famiglia

71 commenti

Pagine: 1 2 3 8

  1. 1
    elisabetta -

    Separarsi per motivi legati all’ educazione delle figlie mi sembra
    davvero una cretinata?? Ma stiamo scherzando?

    Piuttosto, per darsi una risposta chiara bisognerebbe capire in che senso
    tu le hai mancato di rispetto???

  2. 2
    colam's -

    Purtroppo classica situazione di “ammatimento” che ho riscontrato nei miei intorno alla 50ina. Sembra un enorme “basta” alla vita adulta fatta di responsabilita’, doveri e sacrifici; un repentino ritorno all’adolescenza, che nel vostro caso vi e’ stata diciamo “prematuramente troncata”.. Non conosco soluzioni purtroppo..

  3. 3
    Sergio -

    Prova con il crick della 500 Abarth sulla nuca, potrebbe farla
    rinsavire…

    Probabilmente crede di avere 15 anni come le 2 figlie….

  4. 4
    sofia -

    Credo che il nocciolo sia nell mancanza di rispetto. cosa vuol dire? Può essere unìampia gmaa di cose e poi dovrebbe restare solo per i vostri problemi? Io mi chiedrei se tra di voi c’è ancora del sentimento e non parlo di passione quella con gli anni si affievolisce, ma parlo di stima, rispetto appunto e voglia di condivisione. Io credo che dobbiate sedervi con molta calma e parlare. Le discussioni a causa delle figlie non mi sembrano da sole un motivo credibile per decidere di separarsi

  5. 5
    mikvann -

    ciao,grazie per il vostro interesse..ora vi dico come forse siamo arrivati alla
    fine..come dicevo il tutto e iniziato con educare le due gemelle di 15 anni..dopo il
    mio continuo disappunto riguardo i suoi continui si..ho purtroppo iniziatoa
    offenderla e cio mi rammarica…ma lei sempre con il fatto di dire sempre si alle
    figlie…fino a diventare molto amiche anche delle amike delle figlie…chiamandosi
    con il loro modo…a quel punto io sempre piu arrabbiato…ma lei a un tratto della
    sua vita sembra avere scoperto la sua adolescenza…e tutto a un tratto decide di
    dirmi io non ti amo piu..e mi prendo una casa in affitto e porto via le due
    ragazze..ripeto abbiamo molti debiti e due mutui e una casa in via di vendita
    all’asta…non ho parole tra pianti e disperazione..e miei continui rikiesta di
    rimetterci d’accordo..ma lei no no menevado——purtroppo non conosco il
    finale..tutti mi dicono lasciala andare poi se ne accorge..proprio in questi giorni
    una delle due ragazze a mandato per sms un vaff.e dicendogli ke madre di merda
    che sei..io gli dissi che prima o poi sarebbe successo…bene io ho cercato di
    sintetizzare il tutto
    stando nella verita…vi prego consigliatemi con modo, inquanto ora sono molto
    vulnerabile anche perke il mio lavoro non mi rende piu di tanto..altro
    problema…ciao da mik

  6. 6
    Sofia -

    quello che mi sento di ripeterti è di parlare ma davvero tanto, senza urla o insulti, voi due da soli, senza interferenze esterne. Prendetevi una serata per voi due da soli, come i primi tempi e cerca di dare più attenzioni a tua moglie come donna, magari si sente scontata ed ha bisogno di risentirsi ancora piacente e donna, può succedere ad entrambi i sessi con l’arrivare degli anni 40 di volersi sentire di nuovo giovani soprattutto se all’età giusta si è dovuto affrontare responsabilità o si sono fatte delle rinuncie. non mi pare che la situazione sia così grave, credo che piuttosto oppressi da problemi sia di ordine economico che di figlie adolescenti, abbiate perso di vista voi due come coppia.

  7. 7
    sisley-68 -

    xmikvamm. come puoi pensare di vincere bataglia?! sei uno contro 3 donne, se ho capito bene? cmq. se vuoi un consiglio lascia vivere loro le loro scoperte. tanto piu’ cercherai di proibire piu’ il loro desiderio cresce…invece di criticare cerca di capire e starli vicino come padre, come amico. regoli ci vogliono ma nn proibizioni…le tue figlie ora sono in eta che nn vogliono essere criticate ma capite!!!

  8. 8
    andy -

    muslim venite presto.
    sai che bello a quest’ora..
    l’avrei voluta vedere la bella mogliettina dove andava..
    femmine la dovete pagare cara per aver rovinato la società.

  9. 9
    UnoQualunque23 -

    Caro mikvann, mancavo da queste pagine da alcuni mesi. Impegni lavorativi e di studio mi hanno completamente preso. Premetto che … non sono sposato ed ho 28 anni. Probabilmente non ho gli strumenti necessari a capire la complessità di un matrimonio però, permettimi l’arroganza, sono molto bravo a capire la gente. Anche solo se scrive. certo mi viene meglio di persona, ma bisogna accontentarsi…
    Purtroppo ormai, grazie ai molteplici cambiamenti che la nostra società sta vivendo e aggiungerei troppo rapidi, la maggior parte della gente e soprattutto dei più giovani pensa che si possa fare tutto e diventare tutto. Le regole sono bandite. A senso, mi sembra che le gemelle si comportino così. Concordo sul mettere dei paletti; è un dovere per un genitore ma … è anche vero che se le “chiacchiere” sono troppe, perdono di significato.
    Io credo che tua moglie non abbia vissuto i suoi 20 anni. Facendo un rapido calcolo si è sposata sui 22. Ipotizzo: forse non aveva visto il mondo, forse tu eri l’unica oasi raggiungibile, forse avrebbe voluto fare tante cose, forse etc. … ma io deduco solo una cosa: tua moglie non accetta la SCELTA fatta tanti anni fa. Ovviamente solo tu puoi unire i pezzi del mosaico per capire perchè. Se ti rinfaccia il tuo essere inflessibile evidentemente questa non accettazione era in atto da molto. Il vedere le proprie figlie raggiungere l’età negata avrà destato qualcosa di sopito. Il tuo (sempre nell’ipotesi) errore è stato, forse, l’essere sempre lo scudo e il promotore. Un comportamento del genere me l’aspetto da una 20enne, magari 15enne, non da una 40enne ma i fatti che riporti parlano chiaro se le ipotesi combaciano.
    Come già detto da Sofia bisogna parlare. E anche molto. Qui il “piccio” di non aver fatto l’adolescenza voluta può far saltare in aria una famiglia con i problemi che ne conseguono per figli/mutui/vita. Io, al posto tuo, tenterei un dialogo. Gli insulti non servono, alzano barriere (te lo dice uno che quando gli girano smette di processare le informazioni del cervello), in questo momento è l’ultima cosa di cui hai bisogno. Ma bada che il dialogo deve essere IL DIALOGO. Preparati, diciamo così, il discorso in maniera organica. Devi portare tua moalgie innanzitutto a capire che un’uscita di questo tipo non ha senso, che bisogna accettare le scelte che si fanno e credimi, far capire una cosa così senza sembrare un nemico è molto difficile. Fatto questo poi potresti cominciare a scavare nel vostro rapporto. Sono del parere

  10. 10
    UnoQualunque23 -

    che i matrimoni, se devono saltare in aria, lo fanno molto prima che dopo 25 anni. Purtroppo però, se ci ho azzeccato, il problema è di difficile soluzione perchè parliamoci chiaro: la tua lei vuole recuperare un pezzo della propria vita e tu hai il compito di farle capire che non può più farlo. C’è un tempo per ogni cosa. Dovresti far capire che ciò che troverà non sarà ciò che ha lasciato 25 anni fa. Non lo sarà mai. E non solo. Il suo tornare indietro sfascerà il presente.
    Per concludere, io agirei così: dialogo, nel tempo e nel modo giusto, con la giusta calma e come suggerisce Sofia, soli. Per quanto mi riguarda, parla UNA SOLA VOLTA: non serve ripetersi se la persona che ti sta di fronte ha capito. La gente non vuole essere convinta. Tu devi solo far capire. Il tempo poi ti dirà ciò che devi sapere. Nel frattempo, pensa al peggio, e prepara, fin dove puoi, soluzioni alternative (mi riferisco a problemi del mutuo etc., non ad altre donne!). Di più non posso fare. Anzi, devo andarmi a tuffare nel letto perchè domani lavoro e scrivendo scrivendo il tempo è passato.

    TIENI DURO, SII LUCIDO, FOCALIZZA IL PROBLEMA, AGISCI RAPIDAMENTE!!!!!!

    (lo so che sembro tipo maestro di kung-fu ma è la verità!)

    P.S.: Spero che il mio italiano sia comprensibile e chiaro. La stanchezza mi ha un po rimbambito.

Pagine: 1 2 3 8

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili