Salta i links e vai al contenuto

Come ricominciare…

Lettere scritte dall'autore  

Ciao, mi chiamo Patrick
Non so come, ma desidero ricominciare, recuperare un rapporto di coppia logorato e ferito, ricostruendolo a piccoli passi praticamente ripartendo da zero, si ma…
come ricominciare? Per ricostruire un rapporto dopo una crisi ed una separazione che ha messo tutto in discussione? Sono assalito dai dubbi e dai forse e non so come muovermi, so solo che desidero con tutto il cuore ricominciare ed impegnarmi fino in fondo, però come sempre, in queste cose bisogna essere in due, ed io non mi fido di lei, non completamente, in fondo lei ha messo tutto in dubbio, lei è scappata per capire…troppi i messaggi contradditori e troppa ancora la distanza che ci separa, anche se mi dice che vuole anche lei fare questo tentativo non so quanto davvero lo voglia.
Come superare un momento di dubbi ed incertezze, fatto di tira e molla e tanti se?
Mi rivolgo a coloro che come me hanno vissuto la stessa situazione, come avete superato questo momento di transizione, di indecisioni ed incertezze, come guardare avanti? Dal canto mio ho cominciato a vivere anche senza di lei, facendo cose che mi piacciono, allacciando nuove amicizie, ma poi il pensiero torna sempre lì, ovunque io mi trovi non mi lascia, è sempre con me, e se riesco a non pensarci ecco una sua telefonata e ricado. Ho capito che sono ancora preso da lei, ed è normale dopo tanti anni insieme non si spegne tutto come un interruttore, ma alla delusione ho scelto di porre dei limiti.
Ricominciare è un punto di partenza che abbiamo deciso, ma le modalità sono ancora tutte da chiarire, per questo sono in dubbio e vi chiedo come è stato per voi, anche se so che ogni situazione è unica credo che le esperienze comuni ci aiutino a capire la natura delle cose.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

28 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Fabio76 -

    Ciao Patrick.
    Io sono allo stadio precedente al tuo. Mia moglie (donna da 6 anni, convivente da 4 e moglia da 6 mesi) in modo ASSOLUTAMENTE inaspettato la vigilia di Natale ha chiesto una pausa di riflessione per capire cosa vuole e se mi ama… Voleva andare via ma poi è stata convinta dalla mia disperazione a rimanere pur dormendo separati e conducendo una convivenza asettica e amichevole (di cui ti lascio immaginare le conseguenze). Ora non so quanto questo durerà e se lei poi tornerà come è successo a te. Iodopo 2 giorni passati a zerbinare la sto coprendo di cordiale indifferenza e forse questo (o la semplice natura delle cose) la riporterà prima o poi da me. Ma se anche così fosse, anch’io mi sto chiedendo come optrei ripartire. La fiducia cieca che riponevo nel nostro amore è comunque rotta e il nostro rapporto non scorrerà più naturale ma vivrà, soprattutto da parte mia, del terrore dell’errore (e poi, qual’è l’errore?) e della fine. Io credo che allora farò quello che stai facendo tu e che già d’ora sto cercando di fare io: mi dedicherò MOLTO più a me stesso e comincerò a lavorare sulla mia autostima, attraverso le cose che mi piacciono (come dici tu) ma soprattutto attraverso la CONVINZIONE che siamo persone di enorme valore umano e che MERITANO di essere amate, da lei o da chiunque altro voglia accogliere l’amore che sappiamo dare.
    Formule magiche non ce ne sono, leggendo questi forum e consultando le mie esperienze e quelle dei miei conoscenti so che con ogni probabilità le nostre storie sono “segnate” e quindi non posso che prepararmi ad amare e convivere con la persona di cui posso fidarmi ciecamente: ME.
    Ciao, in bocca al lupo e fatti pure vivo per condividere le tue sensazioni

  2. 2
    moni80 -

    ciao..io scritto la fine di un amore che ti sconvolge..mi chiamo Monica..
    adesso sto riprovando a creare qualcosa..
    se leggi la storia..capirai..
    lui deve studaire e non ha tempo per me..adesso dopo varie litigate..e discussioni con calma abbiamo deciso di rivederci senza impegno..lui mi desidera..mi vuole bene..crede che sia importante ma non vuole ricominciare ora..
    non so cosa dirti,,

  3. 3
    Patrick -

    Grazie per le vostre parole, a dire il vero c’è stato un altro sviluppo inaspettato, un’altra sorpresa da aggiungere alle precedenti, un’altra pugnalata nel mio cuore, abbiamo passato le feste insieme, è stato bello e sereno, abbiamo fatto una gita fuori porta, il tempo splendido e l’atmosfera magica, abbiamo passeggiato tenendoci per mano per tutto il tempo, ero felice, aspettative, di passare altre giornate con lei ..ricominciare appunto a piccoli passi..Capodanno insieme?, mi dice di Si, nessuna prenotazione e quindi all’avventura, ma poi la sorpresa, ieri sera arriva un Sms dove mi dice che non se la sente di passare il Capodanno con me, non sarebbe corretto??? Ci sentiamo poi al telefono…
    Allora le chiedo cosa è stata la nostra giornata, la nostra gita insieme? Mi dice che sto dando importanza ad una cosa che per lei ha un significato diverso, ma non dovevamo ricominciare? Adesso mi dice che vuole altro tempo, ne ha già avuto parecchio ma impegnato per altre cose che vengono prima di me…e comunque mi chiede di lasciarle il tempo per capire…la nostra giornata di festa insieme (un errore), ci sono troppo cose che non tornano e la mia fiducia in lei è persa per sempre, ricominciare? Da cosa, aspettando che lei faccia il primo passo, questo mi sta dicendo ma lo trovo inaccettabile, lo zerbino umano non lo voglio fare, ci vuole rispetto per se stessi, la cosa che mi addolora di più è che in tutta questa vicenda il rispetto è venuto a mancare proprio dalla persona che contava di più nella mia vita, devo andare avanti pensando che forse non vale la pena distruggersi così, la vita è una sola, vale la pena di lottare per le cose che contano ma solo se contano veramente, se le persone lo meritano davvero e se meritano i nostri sentimenti, nessuno dovrebbe mai giocare con i sentimenti altrui, ma questa è un’utopia.
    Spero di trovare presto la serenità, al momento sono distrutto, la fase del dolore disperato l’ho superata perché sono passati due mesi da quando se n’è andata di casa, in questi mesi ci siamo visti e sentiti, mai persi di vista ma nessun passo avanti…adesso sembrava esserci qualche segnale positivo ma invece….Forse arriverò a capire che questo amore è un calesse(visto il film?), mi sto attaccando con accanimento per qualcosa che forse è già finito anche per me, ma non ne sono sicuro, altrimenti non starei qui a parlarne, a soffrire. Sono triste e deluso, ma so che passerà con il tempo perché così vanno le cose, però quanto fa male.
    Passerò il Capodanno da amici, spero di non pensare a lei, non mi gettero tra le braccia di un’altra per dimenticare, non mi annegherò nell’alcol ma vivrò questa cosa cercando di accettarla e di andare avanti. Se poi lei come dice rifletterà e cambierà idea ancora, non so se la vorrò ancora al mio fianco, troppo deluso e ferito da questo amore malato che mi ha segnato l’anima.
    Patrick

  4. 4
    moni80 -

    Patrick non sai come ti capisco…non so se hai letto la mia storia ma per alcuni versi è identica..io l’ho rivisto la sera di Natale e la sera dopo..sembrava di stare insieme di nuovo ma poi a fine serata sentiamoci ma ti chiamo io..ora devo pensare allo studio..
    si è fatto risentire lui ma ancora non ci siamo rivisti..per l’ultimo lui dic eche starà dda solo e fa il gelsoo perchè io vado con amici..
    perchè deve continuare a controlalre la mia vita..
    io ho lottato 2 mesi per riaverlo..adesso non so più se lo rivorrei al mio fainco..e cerco di pensare a me stessa..
    spero di risentirti presto..
    intanto buon anno..e speriamo che il 2007 ci porti un po’ di felicità…
    Moni

  5. 5
    ALEBAR1 -

    Credo che sia quasi impossibile ricominciare una storia.. Piuttosto rilassati, pensa a te stessa senza far del male a chi ti sta vicino. Pensa che non esiste la felicità solo nelle storie a due.. C’è felicità in famiglia, in chi ti ha donato la vita, in chi può ricevere una qualsiasi forma d’amore da te, in chi sicuramente è più bisognoso di chi vuoi recuperare… ALEBAR1

  6. 6
    patrick -

    Ciao Moni, ho letto la tua storia e capisco che siamo sulla stessa barca, arenata in attesa che il timoniere faccia la prima manovra, ma intanto non possiamo fermare la nostra vita in funzione dell’altro/a, non dobbiamo farci prendere in giro, sono confusi, va bene ma non per questo sono autorizzati a ferirci ed usarci come e quando vogliono, controllando la nostra vita.
    Sono arrivati dei segnali, li aspettavo da due mesi, ero felice, ma lei mi dice che ha sbagliato e che non devo farci affidamento, allora? che gioco giochiamo? Sono deluso e triste. Come sarebbe a dire ho sbagliato, se doni qualcosa è perché lo vuoi, altrimenti non lo fai? Ho passato il dicembre peggiore della mia vita, è vero, c’è di peggio nella vita ma ….in ogni caso è dura, andare avanti, lo devo fare perché ne vale sempre la pena, fallo anche tu, a piccoli passi, la delusione per noi Moni è che ogni volta ci illudiamo di cogliere segnali positivi, aspettative disilluse che non danno pace, in questo momento abbiamo bisogno di tranquillità, credo che allontanarmi da lei, non sentirla e non vederla mi aiuterà ad andare avanti, iniziare un percorso individuale che porterà nuove cose, c’è sempre una possibilità.
    Buon anno Moni, a presto, spero che il 2007 sia un anno pieno di novità e cose nuove, allora tuffiamoci nel nuovo anno con entusiasmo e voglia di ricominciare, riprendiamoci in mano la nostra vita, ci appartiene, è nostra, l’abbiamo donata ad altri ma adesso dobbiamo dirigerla, ciao..Patrick

  7. 7
    Fabio76 -

    E ragazzi,
    è incredibile leggere come con diverse sfumature queste storie si somigliano incredibilmente. Anch’io non vi porto buone nuove, sono andato via per Capodanno e lei mi ha raggiunto il 31. Com’è scesa dal treno ho letto il gelo nei suoi occhi. Abbiamo passato due giorni nella solita fredda cordialità, poi abbiamo parlato di noi e del nostro futuro e lei ora è proprio decisa ad andare via da casa, sta cercando una stanza a Roma. Ora comincia il travaglio che voi state vivendo da tempo… Con l’aggravante che siamo sposati, aggravante che rende molto più doloroso e difficile qualsiasi progetto di presente e di futuro…
    Patrick, sono contento di leggere che tu ormai stai rimbalzando sul fondo per risalire, forse per te il peggio è passato. Io so che presto o tardi ce la farò, ma sono decisamente devastato e spaventato da quello che mi aspetta, chissà per quanto tempo mi terrà appeso, per quanto tempo glielo permetterò… La tentazione sarebbe quella di farla scomparire dalla mia vita, ma il matrimonio in qualche modo mi spinge a tentarle tutte e tentare fa veramente molto male…
    Un abbraccio a tutti – un certo Paolo sta cercando di organizzare a Roma un nostro incontro – io ho dato adesione, ancora è tutto in organizzazione, se vi interessa andate su “Incontriamoci per condividere”

  8. 8
    patrick -

    Ciao Fabio, hai ragione ..il matrimonio complica le cose, devo essere sincero, credevo di stare meglio, di poter sistemare le cose quando ci siamo rivisti ed ho colto dei segnali ma è sata una ennesima delusione, mi ha illuso in questo tira e molla, ad ogni modo ho capito che è lei che mi tira giù, mi spegne poco a poco, sto male senza di lei ma anche standole vicino, quindi ho deciso di prenderne le distanze e poi si vede.
    Tentarle tutte, sono d’accordo, io l’ho fatto, ma attento, se ti rendi conto di nuotare contro corrente, da solo, allora è dura.
    Provaci ma cerca di farti male il meno possibile, te lo dico adesso perché so che si soffre e si sta male, ma dobbiamo anche difenderci, amarci e pretendere rispetto per i nostri sentimenti, mi dicono tutti/e che in amore vince chi fugge, le ho provate tutte, le sono corso incontro e niente, l’ho aspettata e niente adesso prendo la mia strada, se ritorna? Vediamo perché mi sono bruciato con lei, intanto penso a me e poi si vede, adesso voglio solo stare meglio nella mia pelle, sereno nel cuore, poi si vede.
    Ciao Fabio

  9. 9
    giuseppe -

    mi sa che sn molto in ritardo ma sn argomenti interessanti purtroppo un bacio a tutti

  10. 10
    CRISTIN -

    Ciao a tutti ho 32 anni, sposata da 10. 3 Mesi fa pensavo che non mi mancasse nulla poi un fatidico giorno luimi dice che non è felice che non mi ama più come prima. 20 giorni dopo scopro una lettera scritta da lui a suo padre che è morto dove dice di amare un’altra. Sbandatona. Il 9 giugno giorno dopo il mio compleanno mi lascia se ne va dice per rimanere da solo, va dalla mamma. Aggravante abbiamo un figlio di 10 anni. Mi sembra un altro cerca a tutti i costi di capire se ha possibilità con l’altra, ma niente. Il 29 giugno torna a casa e dice che ha paura di rimanere da solo. Io lo accolgo e da allora non se ne è più andato, ma continua a dire che non sa che cosa vuole. Domani sono 12 anni che stiamo insieme e io non riesco ancora a credere ch lui abbia messo tutto in discussione per una sbandata.
    Ho paura, vivo nel terrore che lui in qualsiasi momento mi dica me ne vado. Vorrei sentire ancora una volta da lui che mi ama.
    cristin

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili