Salta i links e vai al contenuto

Io 18 lui 40. Come accettare il fatto che non funzionerà mai?

Lettere scritte dall'autore  John

In uno di questi giorni mi sono visto con un uomo di 40 anni, conosciuto in web. Fin da quando l’ho visto la prima volta, mi è subito piaciuto, e lui era interessato a me. E io fin da subito, ho avuto questa paura : non vorrei affezionarmi, sapendo che lui, non vorrà mai e poi mai provare le stesse cose che io potrei provare per lui. “chissene” ho pensato io, e ci siamo iniziati a conoscere. Dopo circa una settimana ci siamo visti, mi ha portato in un albergo, e per un’ ora sono stato felice. Non voglio dilungarmi troppo, sappiate che quella è stata “la mia prima volta”, che non siamo andati oltre l’orale (ci abbiamo provato, ma non ha funzionato). Io sono andato un totale disastro, sbagliavo continuamente qualsiasi cosa e alla fine , credo per ansia, non sono neanche riuscito a… comunque, quello che voglio dirvi, che nonostante l’imbarazzo che avrei potuto provare, io ero tranquillissimo e felicissimo. I momenti che abbiamo passato dopo a parlare, a coccolarlo e a ridacchiare un po, sono stati unici. Siamo rimasti circa 30 minuti così, i migliori della mia vita. Passata quest’ora insieme, mi ha riaccompagnato a casa, ed ero così contento, che mentre ritornavo a casa canticchiavo e ballavo come non ho mai fatto (specialmente in pubblico, che sono estremamente riservato). Insomma, sono riuscito a occupare quello spazio di tristezza che da sempre mi opprime… il giorno dopo mi sono svegliato, ed ero triste… avevo messo per un attimo i piedi a terra, e ho usato il cervello… “tra noi non funzionerà mai, devo essere realistico, e accettare la cosa, inutile che ci metto il pensiero”… e quello spazio di tristezza è ricomparso… come posso accettare questa cosa? Purtroppo non ci riesco proprio. Non voglio dire che mi sono innamorato, sarei pazzo, ma con lui sono stato così bene, che sarei disposto a tantissimo per poter rivivere quei momenti… prima di scendere dall’auto, gli ho chiesto se sarebbe stato disposto a rivedermi, ma la sua risposta è stata “chissà, vedremo” che tradotto vuol dire “no, non mi piaci”. Il problema non è tanto il rifiuto, ma il fatto è che non me lo ha detto,se me lo avesse detto almeno, mi sarei messo l’anima in pace e sarei andato avanti, ma come posso andare avanti, sapendo di avere una piccolissima possibilità di rivederlo? Ora ci teniamo in contatto su skype, io ovviamente non posso contattarlo, non voglio passare per il bamboccio della situazione, peggiorerei la situazione. Lui mi contatta ogni tanto, ma ora mi parla in un modo diverso rispetto a quando ancora non ci eravamo visti,è più distaccato e questo mi fa capire che non funzionerà mai… vabbè mi sono dilungato, se avete letto fin qui spero mi perdoniate per il tempo che vi ho rubato. Spero possiate consolare un povero 18enne in piena “crisi d’amore” :).

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Io 18 lui 40. Come accettare il fatto che non funzionerà mai?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Gay - Me Stesso

10 commenti

  1. 1
    kiky9326 -

    Posso chiederti perchè hai cercato qualcuno in web per avere un po’ di “affetto”?

  2. 2
    John -

    perchè credo sia l’unico luogo in cui lo posso trovare … anche perchè cerco “l’affetto” di uomini adulti, e quindi da “vicino” non posso di certo chiederlo…

  3. 3
    kiky9326 -

    @john scusa la sincerità ma non mi sembra una cosa che t può far star bene. Tu mi sembri uno che ha più bisogno di affetto vero che solo di coccole post coito. Lo so che ancora la discriminazione nei confronti di gay e lesbiche e tanto grande quanto stupida, ma non dovresti accontentarti. Per esempio c’è qualcuno che sa che tu sei omosessuale?
    Questo consiglio, per precisare, lo darei a tutte le persone che si trovano nella tua (e per poco anche mia) età e che vogliono qualcuno che ha rispetto a loro una differenza di età così grande. Lo so che fa sentire “protetti”, ma in molti casi, come anche nel tuo, è solo un’illusione. Penso che quando l’amore chiama bisogna rispondere, ma c’è un limite a tutto. Quando si ha un’età simile, secondo me, ci si capisce di più. Adesso a parte le ovvie eccezioni, un ragazzo di 20 anni non può ragionare come uno di 40 così come il contrario. Non che ci sia un modo sbagliato o giusto di ragionare in base all’età, ma sicuramente è molo diverso.

  4. 4
    John -

    eh già, purtroppo, hai ragione. il punto è proprio questo, abbiamo troppi anni di differenza, lui vuole solo divertirsi. il punto è che mi piacciono solo ed esclusivamente persone adulte, i ragazzi della mia età non mi attirano. quindi mi trovo in questa situazione di stallo, nella quale non posso avere una relazione seria. so che per lui io non conto nulla, ma purtroppo non voglio accettarlo, mi piacerebbe avere una relazione con lui (magari non per forza con lui, ma anche con un altro, ma il problema è sempre lo stesso). comunque, ho alcune amiche che sanno di me, con le quali parlo pure di queste cose, ma purtroppo non mi possono aiutare più di tanto. alla fine la cosa che mi è piaciuta di quel rapporto disastroso è stato il contatto fisico con l’uomo adulto. cosa che di certo non posso trovare da un mio coetaneo… non ho la minima idea, di come poter risolvere la cosa…

  5. 5
    kiky9326 -

    Ti devo fare una domanda molto personale, a cui sei liberissimo di rispondermi o meno e se ti offendo in qualche modo t chiedo scusa, ma è per capire. In famiglia come sei messo? Hai carenze di affetto o situazioni spiacevoli? Ripeto se ti ho offeso o cose così scusa.

  6. 6
    Novecento -

    E’ stato un tuo errore,penso che sia ovvio che i rapporti che si instaurano nel web e che poi si ripercuotono sulla realtà sono solamente a fini già ben definiti.Da ciò che hai scritto,sembra che non sia un sentimento ricambiato il tuo,penso che dovresti solo dimenticarlo e concentrarti su altro.Hai 18 anni,incontrerai tante altre persone vere che ti vorranno,senza alcun fine,solo perché ti vogliono bene o ti amano.

  7. 7
    john -

    @kiky9326 si, in effetti il fatto che cerco l’affetto di persone adulte, credo derivi dall’assenza della figura paterna nella mia vita. non è che sia morto o cose simili, ma purtroppo fa un lavoro così pesante, che la mattina esce alle 8 e ritorna all’una di mattina. quindi, io praticamente sono cresciuto senza una figura paterna, che è stata rimpiazzata da mia madre.

    @Novecento la fai facile tu. purtroppo internet è la mia unica possibilità… come dovrei fare? dovrei andare vicino al mio prof di educazione fisica e invitarlo a cena? mandare letterine anonime al padre del mio amico? senza considerare che io vorrei qualcuno che mi dia affetto, e di certo non può essere un uomo sposato. quindi non avrei la minima idea di dove andare a cercare se non su internet.
    io lo sapevo fin dall’inizio che i suoi sentimenti non corrispondevano con i miei, ma di certo devo tentare, se voglio trovare quello giusto… si , avrò sbagliato, ma sbagliando s’impara. e poi sono un essere umano, ho diritto anche io a sperare che qualcuno si possa innamorare di me e che un amore impossibile funzioni… non posso dimenticarlo di punto in bianco, è stato il primo con cui ho avuto quel contatto fisico che da tempo cercavo, e poi per me, è un uomo bellissimo(anche prima di inconctrarci, mi piaceva tantissimo)… non è così facile… spero anche io che un giorno un uomo mi amerà… ma fino ad allora cerco di stare male il meno possibile…

  8. 8
    Luna -

    Anche se tu fossi etero e cercassi cio’ che cerchi da un coetaneo credo che cercare contatti on line non sarebbe la via migliore. non che una persona da conoscere veramente non si possa incontrare ovunque e se davvero ti appaga anche e comunque una notte di sesso… ma se cerchi l’affetto e l’amore forse cercarla attraverso il sesso con chi non hai ancora instaurato alcun rapporto… francamente, per quanto io ne so, non e” cosi inusuale che in coppie omosex ci siano anche delle sostanziose differenze d’eta’. Puo^ capitarti di incontrare un uomo piu` grande e che nasca una relazione. di incontrarlo nella realta’. ma non e’ detto che lo incontri domani. e questo vale per tutti. L’idea che la tua unica possibilita’ sia il web mi sa che solo ti isola e ti incasini la vita, come a chiunque cerchi nel web cio’ che in realta’ dici di cercare tu. E tra altro con chi ti porta in hotel al primo appuntamento.

  9. 9
    John -

    @luna e come dovrei fare? forse non capite che è sul serio, l’unico modo che ho a mia disposizione per cercare. io non cerco sul web “per scelta” ma sono costretto… non riesco a capire come potrei fare diversamente, sono un ragazzo gay e quasi nessuno sa di me, se fossi etero allora potrei provarci con qualche ragazza dal vivo, ma essendo gay le cose non vanno nella stessa maniera.
    ribadisco come ho già detto, io già sapevo che non sarebbe nato nulla, però visto che ci voglio provare, e visto che comunque un po di “sesso” fa sempre bene, non me la sono sentito di perdere quest’ occasione, anche perchè non era con il solito maniaco che si trova sul web, mi piaceva pensare un po che magari gli piacevo sul serio…

    continuo a non capire, come voi vi impuntiate sul fatto che è sbagliato cercare sul web e che dovrei cercare dal vivo. non ditemi solamente dove sbaglio, ma ditemi anche una soluzione, grazie mille.

  10. 10
    Soph -

    Caro John, leggere quello che hai scritto mi ha fatto uno strano effetto – nonché una tenerezza infinita. La tua situazione è per certi versi molto diversa e per altri molto simile a una che ho vissuto in passato. Tre anni fa avevo esattamente la tua età, e ho incontrato un uomo di 33 anni conosciuto su internet. Ok, invece di 22 anni di differenza come nel tuo caso erano 15, ma di fatto non sono sicura che faccia tutta questa differenza, sempre tantissimi sono. Io sono una ragazza e sono eterosessuale, dunque non mi illudo di poter capire davvero come ti senti, ma in qualche modo in quello che hai scritto ho rivisto molto di quello che provavo io. Da una parte un disperato bisogno d’affetto, dall’altra una razionale consapevolezza di star andando a passo veloce a schiantarsi contro un palo. Non sto qui a raccontarti i dettagli della mia squallidissima tresca (che è durata un annetto circa, durante il quale lui ha convissuto con una donna della sua età dalla quale ha avuto un figlio), ma tutto questo ha trovato un terreno fertile nel fatto che stavo vivendo un momento davvero difficile, per problemi di ordine familiare e altri fattori minori. Ero fragile, volevo sentirmi coccolata, protetta, desiderata. Poi il periodo è passato, grazie al cielo non si hanno 18 anni tutta la vita. Il mio mondo s’è ampliato, ho conosciuto persone, ho imparato ad amarmi un po’ di più e mi sono resa conto che non solo meritavo, ma potevo avere altro. E, per quanto adesso ti sembri impossibile, puoi averlo anche tu. Tu cerchi uomini maturi, ma loro, di fatto, non saranno mai in grado di darti quello che vuoi. Un uomo che va con un ragazzino (o una ragazzina, per quanto riguarda il mio caso, ma poco cambia) è nella maggior parte dei casi una persona irrisolta, immatura, incapace di accettare la sua età e quello che comporta. E, indipendentemente da tutto, non c’è niente di bello o interessante o poetico nell’aver a che fare con qualcuno del genere. All’inizio sembra bello, tu vivi con i tuoi genitori e non hai mai messo il naso fuori dalla scuola, lui probabilmente ha un lavoro, vive da solo, è indipendente e fa la vita di un adulto. Il fatto che una persona così s’interessi a te ti esalta, crea persino assuefazione, ma questo non cambia la realtà delle cose. Tu ora soffri perché quest’uomo sembra non volerti più rivedere, ma io ho esperienza di una cosa che invece è andata avanti anche troppo e, fidati, ha portato solo tanto squallore. Poi, naturalmente, ogni caso è a sè, ma le premesse mi paiono simili. Dunque, non ho gran consigli da darti, solo abbi pazienza. Il gran casino che hai in testa si sistemerà e ti renderai conto di aver bisogno di una storia normale con un ragazzo (magari anche di un’età intermedia, tipo 25 o 26 anni, se proprio i tuoi coetanei non t’attirano) che ti voglia bene davvero e ti faccia sentire amato sempre, non per il tempo di una scopata e qualche coccola di contorno.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili