Salta i links e vai al contenuto

Ci si può innamorare di qualcuno che non si conosce?

Lettere scritte dall'autore  Maggiolo
La lettera è pubblicata a Pagina 1

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

43 commenti

Pagine: 1 2 3 4 5

  1. 11
    Ogiva -

    Ciao, io ho 35 anni fidanzato da 6 in procinto di convogliare a nozze stiamo cercando casa da acquistare, periodo di skazzo incredibile, sono appena tornato dalla palestra e da febbraio oramai che la frequento, mi sono invaghito di una ragazzina di appena 18 anni!!! Anche con lei gioco di sguardi e niente più, mi rammarica il fatto che possa andare a studiare a Milano a settembre e non vederla più, mi sono strainformato su di lei e molto probabilmente sarà cosi. La mia ragazza 25 anni innamoratissima di me non vede l’ora di sposarmi, conta giorni ore minuti e tutto ciò mi porta davvero in confusione, mando per le lunghe qualsiasi cosa, abbiamo visto una marea di appartamenti.

    Venendo a te che dire, lo sai che su questo pianeta si muore? Che aspetti, il tuo matrimonio si è inabissato ed è ora di dare una bella scossa alla tua di vita e alla sua, vai da questa donna e invitala a uscire con te, vedrai ritornare i bei tempi di passione avventura vita!!!! bisogna accettare la realtà, il tuo matrimonio è finito, concludi e ritorna a vivere! Ciao e in bocca al lupo.

  2. 12
    Mister T -

    Hai 42 anni quindi sei ancora abbastanza giovane per rifarti una vita sentimentale…capisco i tuoi tentennamenti ma di certo non puoi andare avanti cosi..che pensi che la situazione migliori con il tempo? Andrà sempre peggio con il risultato che ti ritroverai ormai troppo vecchio per ricominciare una nuova vita. Non fare il coniglio, datti una svegliata e separati.

  3. 13
    rossana -

    Maggiolo,
    “Può sembrarti fuori luogo, ma provo sentimenti romantici verso di lei.” – grazie per la testimonianza. le nature umane sono tutte diverse e non è detto che in tutti prevalgano le attrattive dei sensi.

    non vorrei che questa donna rappresentasse per te soltanto un invito inconscio a tentare di uscire dalla gabbia stretta del tuo matrimonio. se fossi in te, prima esaminerei con un legale le concrete possibilità di separazione, cura dei figli inclusa, e DOPO, da uomo libero ed economicamente autonomo, mi farei avanti e proverei a impostare un nuovo rapporto di coppia.

    temo che quanto sopra ti presenti grandi difficoltà, soprattutto perché dipendi per il lavoro dallo suocero. riflettici bene, esaminando pro e contro in tutti gli aspetti, prima di muoverti.

    il sentimento amoroso è forza vitale, va dove vuole e quando vuole, se non tenuto a bada da continue attenzioni reciproche o dal raziocinio.

  4. 14
    Maggiolo -

    Rossella inizialmente avevo capito male, in quanto non mi esalta assolutamente la trasgressione e il tradimento. Secondo me essere vicini a Dio non può voler dire stare con una persona a tutti i costi. Dopo comunque hai capito che nutro per questa donna un interesse che va’ molto al di là della semplice attrazione. Prima di adesso, non essendo uno che ha mai tradito e sono anche timido e non me la vado a cercare, non avevo mai considerato la separazione. Anche perché mi sono sempre sentito in gabbia visto che sono alle dipendenze di mio suocero. Comunque vedrò.
    Ogiva te lo dico da fratello, non sposarti con questa donna. Lei sarà pure innamoratissima, ma tu? Tentennare è un modo per rimandare. E se rimandi non sei convinto. Credimi il matrimonio va’ bene solo se si è profondamente innamorati e se si ride, se c’è leggerezza. Mia moglie è sempre stata pesante e smorta. Ma da ragazzo che ne potevo capire?

  5. 15
    Maggiolo -

    Ho capito solo ora che Rossella e Rossana sono due persone diverse. Ok alla prima dico che non ha capito molto la situazione, e che parlare in questi termini di Dio rischia di allontanare i discepoli anziché avvicinarli. Dio ama tutti, mica solo quelli che sono infelici e portano croci.
    Alla seconda grazie, tu hai compreso. Vedrò quel che posso fare.

  6. 16
    glosstar -

    Beh la cazzata l’hai fatta decadi or sono quando hai scambiato per amore quel che in realtà era un bisogno. A fronte della perdita di tua madre, te ne sei cercata un’altra, neppure bella, tanto non era importante farci sesso, doveva solo essere accogliente e rassicurante.

    Considerate le dinamiche interne che non sono certo univoche, ma bivalenti, anche tua moglie infatti ci ha messo del suo, oggi alla giovane eta di 42 tu e altrettanti presumo lei, vivete aspettando la morte affinché vi liberi dalle vostre miserie.

    Purtroppo per voi, l’aspettativa di vita non e’ più quella di Pompei all’epoca dell’eruzione, quindi se non cambiate questa tragedia andrà in onda per per altri 4 o 5 decadi. A voi la scelta.

    Nel frattempo ti ricami un sogno che ti aiuti a restare dove sei, perpetuando la tua incapacità di affrontare il cambiamento e la rinascita che libererebbe te stesso e tua moglie, che pigramente si trascina in una vita piatta quanto il tavolo in marmo di un obitorio.

    L’effetto collaterale e’ il bell’esempio di coppia amorosa che insegnate ai vostri figli, e che con buona probabilità adotteranno nelle loro relazioni amorose.

    Quanto sopra e’ la diagnosi. Le terapie suggerite sono piu d’una.

  7. 17
    glosstar -

    1. Parli con tua moglie e la metti al corrente che il problema e’ serissimo. E che INSIEME dovete trovare una soluzione, anche fosse quella di prendere strade diverse.

    2. Resti dove sei e smetti di innamorarti dei tuoi sogni, evitando di fantasticare su pseudo storie amorose quando quel che ti manca e’ primariamente il contatto fisico con una donna, il che include assolutamente il sesso. Conseguentemente ti trovi qualcuno disponibile a regalarti “scampoli di assenza” (Bisio) che ti facciano sentire vivo.

    3. Mandi affanculo tutto e tutti, suocero incluso, e ti accolli l’onere della tua vita. Per dirla come il Dr. Yog, forse le pezze al culo non basteranno a coprire il pantalone, ma almeno smetterai di piangerti addosso, e forse avrai davvero fatto qualcosa di positivo per te stesso, tua moglie, i figli.

  8. 18
    Gabriele -

    Uomini fatti e cresciuti, che sono disposti a rinunciare a tutto, pur di un miraggio.
    Santo cielo, e fare qualcosa per salvare questo matrimonio no? Che cosa ti dice poi che con questa straordinaria ragazza tutto sia rose e fiori, poi?
    Io sono dell’avviso che hai 42 anni, e sei padre, e chiedere alla famiglia, in primis i tuoi figli, di capire una separazione, non è giusto; se prima non c’è un tentativo sincero di far funzionare il matrimonio.
    Hai pensato che forse, questa tua infatuazione, sia più che altro da interpretare come un grido di allarme, per tua moglie?
    Certo che ti sei accorto di questa ragazza, non hai una vita sessuale con tua moglie, è una conseguenza che è quasi una certezza.
    Pensi che una donna non sappia, che se il suo uomo è costretto alla castità, poi vada a cercare altre donne?

  9. 19
    Gabriele -

    Senza contare, che dopo tutta la castità e la desertificazione passata, se vi separerete, lei potrà metterti l’etichetta dell’uomo cattivo, che è scappato con la ragazza più giovane, e tutti le crederanno, perchè l’apparenza questo fa capire.
    I tuoi figli ti odieranno, e lei otterrà tutto: figli, casa ecc.
    Anche se ti metterai insieme con questa ragazza, avrai comunque tua moglie come zavorra. Pensare che con la separazione, ci si possa rifare una vita, non è vero. Tutto ciò per cui hai lavorato, tutti i benefici, verranno mangiati da tua moglie, i figli li terrà lei, più eventuali mantenimenti; senza contare che le verrà assegnata la casa familiare. Tu non ti godrai la nuova storia, Perchè sarai troppo preso dal divorzio e dalle maldicenze/cattiverie che tua moglie dirà e farà su di te. La domanda è: quante donne con un quadro del genere, sono disposte ad affrontare una relazione del genere, con un uomo del genere?

  10. 20
    Maggiolo -

    Gabriele fai più castelli tu che non io. Dunque, questa donna che non conosco non è per niente più giovane di mia moglie, io non l’ho scritto, dove lo hai letto o da cosa lo hai dedotto? Io ho 42 anni, mia moglie ne ha 44, e questa donna a quanto ne so ne ha 45. Punto primo. Secondo punto, non ho affatto detto che sto pensando a separarmi. Dove lo vedi scritto? Terzo punto,se leggi gli altri commenti più in avanti, e soprattutto se li leggi senza aggiungerci fantasie tue che non sono scritte, leggerai che ho già tentato molte volte di salvare questo matrimonio, inutilmente. Dovremmo essere in due per voler cercare di salvare il salvabile, ma mia moglie non esiste. È ancora figlia dei suoi genitori. Quarta cosa, se tutti facessero le tue congetture, che mi sembrano deliri, non si separerebbe nessuno. Conosco un sacco di gente separata che non vive affatto tutti questi film che ti fai tu. Mi sembri agitato, prova a prenderti un calmante.
    Glosstar ironico ma dici il vero. Hai ragione, sto dando un pessimo esempio di coppia ai miei figli. Io e mia moglie siamo sempre tristi, spenti. Purtroppo ti spiego, abbiamo colpe entrambi. Avevo 20 anni quando mi sono legato a lei, che era amica di mia sorella, e bazzicava in casa nostra da…

Pagine: 1 2 3 4 5

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili