Salta i links e vai al contenuto

Che stanchezza…

Lettere scritte dall'autore  

Salve sono nuova, ho guardato un po’ di domande in questa sezione e ho deciso di parlare anche del mio problema nella speranza che possiate darmi qualche suggerimento.
Sto col mio ragazzo da un anno e mezzo quasi ed è la prima storia per entrambi (abbiamo 19 anni). I problemi sono nati a settembre quando all’improvviso mi sono chiesta se lo amavo ancora ed è una domanda che non mi ero mai posta quindi già solo farmela mi ha fatto stare male per un bel po’, fra alti e bassi fino ad oggi… sono 5 mesi che non riesco a risolvere questo problema….
Ho paura di non amarlo abbastanza, da una parte so di provare un sentimento forte per lui che non è solo amicizia perché non potrei sopportare di vederlo con un’altra o vederlo soffrire, però spesso l’umore sprofonda ed è come se non volessi stare con lui, non ho voglia di vederlo di stare insieme magari non mi attrae nemmeno come dovrebbe e non riesco più a capire cosa provo per lui… Poi quando mi rilasso la situazione torna normale però più passa il tempo e più il problema diventa difficile da risolvere ed io divento sempre più confusa… Poi mi da fastidio vedere che le nostre famiglie ci vedono già insieme per tutta la vita però da una parte è quello che vorrei anch’io… Insomma come vedete continue contraddizioni nei miei sentimenti che non mi fanno capire cosa provo veramente per lui…
Io vorrei essere felice e svegliarmi serenamente sapendo che non c’è nessun problema e che va tutto bene… però non ci riesco… Non riesco ad analizzare le mie emozioni a fondo sento l’angoscia e la paura addosso come la paura di perderlo di soffrire e di vederlo soffrire…
Forse proprio da lì è partito tutto… dalla paura di non amarlo più e quindi paura di perderlo… Non so bene come spiegarlo spero solo di trovare qualcuno che magari mi capisca un po’…
Io lo vedo che il rapporto (ovviamente dopo un anno) è cambiato so che è una cosa stupida che magari bisogna solo saper accettare l’evoluzione di un rapporto ma io non ci riesco, i cambiamenti li vedo sempre in modo negativo e devo trovare un modo per risolvere questo problema perché lo sto ingigantendo troppo. C’è anche da dire che non sono una che esprime molto facilmente i propri sentimenti diciamo che sono un po’ fredda e introversa caratterialmente e ancora mi sento un po’ a disagio in certi ambiti non sempre riesco a lasciarmi andare mentre lui invece è sempre romantico… La nostra storia va benissimo non litighiamo mai, ci lasciamo le giuste libertà nessuno pretende di controllare l’altro e non solo ci amiamo ma siamo anche dei punti di riferimento l’una per l’altro però c’è sempre qualcosa che turba tutto questo che non mi lascia… mi sembra di entrare in un circolo vizioso senza uscita… un pensiero negativo mi porta ad un’altro e ad un’altro ancora…
Vorrei essere felice e lasciar perdere tutte queste paure che rovinano solo la nostra storia… è come se io non riesca a controllare le mie emozioni però quando mi sfogo sto meglio ma cosa devo fare? C’è qualche rimedio o qualcuno che abbia provato sentimenti simili ai miei? Io non voglio prenderlo e prendermi in giro però ho paura che lasciarlo sia la scelta sbagliata e magari inconsciamente cerco qualcosa che comunque non troverò se sono troppo esigente e magari dopo averlo lasciato me ne pentirò… Che dite?

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

28 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    Gordon pym -

    io ho avuto un periodo simile e so che nessuno di noi, secondo me, può darti una risposta perchè riguarda solo te. Io posso farti delle domande che magari ti possono far pensare:
    ti senti troppo giovane per avere un futuro già segnato?
    pensi che il rapporto sia cambiato in peggio?
    Ti manca “l’ avventura”?
    lo senti diverso e migliore perchè lui non prova lo stesso dubbio?
    sembrano domande sciocche ma sono domande che mi sono posto io.
    P.s. Io le ho parlato e abbiamo risolto: ero troppo presuntuoso e mi credevo al di sopra di tutti. Mi ha aiutato a essere più umile e ora l’apprezzo di più.

  2. 2
    Stefano614 -

    Il fatto di non litigare mai non è necessariamente una buona cosa. Ogni tanto il confronto, anche acceso, aiuta a crescere insieme e conoscersi. Ora siete giovani e non dovete vedere in ogni storia la storia della vita. Spesso si cammina insieme ad una persona per un periodo e poi si prosegue. Ma sono comunque esperienze importanti che ci formano e ci fanno maturare per il futuro. Certo che i rapporti cambiano, perchè cambiano le persone, tutto il mondo cambia. Ma se provi questo disagio, non ti senti appagata, senti che quando sei con lui non non provi più quello che provavi prima, non ti devi deprimere. E’ venuto il momento di fermarsi e capire quello che desideri realmente. La sofferenza fa parte della vita è il prezzo da pagare per diventare saggi. La cosa più triste non è la fine di un amore ma sposare una persona che non ami.

    Auguri

  3. 3
    chris80 -

    Ciao sissy. Ecco trovato una persona che si trova nella stessa situazione che si trovava la mia ex. Noi avevamo più o meno le caratteristiche vostre, in primis quella di non aver mai litigato. Premetto che anche la nostra storia andava per il verso giusto fino a quando mi ha detto di non amarmi più. Non provava nulla per me (io non ne sono convinto, anzi, forse ha fatto così per prendersi una pausa, chissà). Quando mi ha detto che non riusciva ad andare avanti così mi sono rattristato in una maniera tale da star male per giorni. Anche ora ci sto, perchè ci tengo a lei. Anch’io ero un tipo romantico per lei, addirittura la facevo impazzire quando vestivo elegante. Io ne ero felicissimo. Anche lei non sapeva se lasciarmi o meno, era confusa per il fatto che non mi amava ma stava bene insieme a me. Io le ho detto che non volevo perderla perchè ero e sono ancora innamorato e che provo ancora per lei qualcosa. Non so ora cosa hai intenzione di fare. Prenderti una pausa forse serve a qualcosa però poi con il passare dei giorni non ho idea di come ti potresti sentire.

  4. 4
    Peggio -

    Penso che dovresti stare tranquilla e approfittare, anche se appare come un brutto verbo, delle gioie che vivete insieme.
    Il fatto di non provare sentimenti esageratamente forti può essere solo un bene per la vostra autonomia.
    Vivila serenamente e se proprio vorrai rimanere sola, lascialo senza preoccuparti di lui.
    Preferirà certamente essere lasciato che ricevere un falso amore per pietà.

  5. 5
    Franco79 -

    Ciao Sissy..
    le tue sembrano le parole della mia ragazza, che mi ha lasciato da circa 1 mese.
    la sto provando a riconquistare..le ho fatto sorprese, le ho scritto una lettera, gli squillo senza essere troppo ossessivo e non per piangere il mio dolore..ma x vedere se le faccio rinascere o togliere i dubbi.
    Mi ha lasciato dicendomi che sono perfetto, che la storia è perfetta..ma dentro lei forse qualcosa è cambiato e poi mi vede più innamorato di lei.
    Stavamo insieme da 1 e mezzo, le ho chiesto se Non mi ama più, mi ha risposto che non prova un sentimento così forte da ritornare insieme.
    Ma intanto evita di rispondermi agli squilli e soprattutto di vedermi, perchè ha paura che succeda qualcosa, visto che la passione non è un problema.
    Che ne pensi visto la tua situazione molto simile?
    Tu hai risolto?
    Grazie

  6. 6
    Soleta -

    Ciao sissy!!
    Si, si, se ci puoi dire cosa pensi per capire un po´meglio….
    Io non riesco a capire come quando vi danno tutto vi stancate e dite di non amare più….
    raccontaci…
    Gordon pym, anche tu forse ci puoi spiegare un po, com´è andata? di cosa te ne sei accorto per tornare da lei? cosa pensavi prima?cosa pensi adesso?era paura?era insicurezza? sei stato tu a cercarla? ha fatto lei qualcosa per cercarti?
    grazie….magari cosí riusciamo a capirvi meglio

  7. 7
    sissy -

    guardate per quanto riguarda me quando stiamo insieme io magari a volte riesco a non pensare a nulla e rilassarmi ma adesso per esempio che sto da sola mentre prima anche su msn o per telefono quando non ci vedevamo ci parlavo con felicità con la voglia di stare insieme e di sentirlo adesso sinceramente mi vedo cambiata non la sento come una necessità è questo il problema…la passione non è più quella di prima…ho paura da un lato di trascinare una storia che magari da parte mia è già finita e dall’altra però di perdere una persona importante e rendermene conto solo dopo quando non potrò più fare nulla…ovviamente tutti mi dicono che solo io ho le risposte solo che da 5 mesi non riesco a trovarle e mi sono stufata di stare male così e di mentire a lui…si merita un amore sincero non al 50% però se fosse solo un periodo di disorientamento e cambiamento? quello che mi sono sempre chiesta è: ma le coppie sposate allora come fanno? gli prenderanno le crisi anche a loro però spesso le superano e mandano avanti la storia…allora io potrei riuscirci?

  8. 8
    Soleta -

    Sissy quello che succede a te e esattamente quello che è successo al mio ex…speriamo che alcuno che ormai abbia passato questo periodo ci racconti la sua esperienza per capire meglio…
    Io penso che la gente cambia, ma quando c´è amore le persone alla fine si rendono conto…o dovrebbero.

    Speriamo qualche risposta di qualcuno che abbia stato nel tuo posto….
    Sissy, penso che quello che puoi fare e lasciare il tuo ragazzo e pensare da sola, così forse riesci a capire quello che vuoi, perche penso sei molto confusa,forse non sei tanto matura come pensavi e forse hai bisogno di qualche mese per pensarci cosa vuoi nella tua vita.

  9. 9
    Franco79 -

    Ciao Soleta…io sono nella tua stessa situazione.
    La mia ragazza mi ha lasciato da 1 mese perchè non riusciva a risolvere i suoi dubbi.
    Io ero perfetto e pieno di attenzioni dice, la storia bellissima, ma dentro lei è cambiato qualcosa..non sa se quel sentimento che prova è Amore o altro.
    In questo periodo mi sono fatto sentire con regolarità senza esagerare, sms tipo come stai? come va al lavoro? e squilli.
    Lei evita di vedermi, anche per un semplice caffè, o di sentirmi e mi dice di non rovinare tutto essendo troppo “pesante”.
    La conosco e so che è piena di dubbi e mi evita per non essere influenzata, perchè detto da lei io non gli sono indifferente sia fisicamente che emotivamente.
    Secondo voi che significa non “rovinare tutto” ?
    la settimana scorsa, sono andato a casa sua e le ho detto di dirmi che la storia è finita perchè non mi ama…mi ha risposto che non se la sente di tornare perchè non prova un sentimento così forte in questo momento.
    A voi i commenti.
    grazie per l’aiuto

  10. 10
    sissy -

    guarda io penso che nella tua situazione bisogna purtroppo accettare il fatto che la storia è finita…è quello che dovrei fare pure io…mi sento più o meno nella situazione della tua ragazza…lei infatti non riesce a mettere un punto definitivo alla storia con te perchè pensa che se ne pentirà perchè spesso capiamo il valore delle persone solo dopo che le perdiamo però purtroppo quello che cerco di dire anche a me stessa è che si magari un minimo di sentimento c’è ancora è normale…i sentimenti non si spengono come un interruttore ma bisogna ammettere a sè stessi che non funziona più come prima…e allora perchè dobbiamo intestardirci con una storia se siamo giovani e magari ci aspettano cose migliori? è vero magari abbiamo una persona perfetta che abbandoniamo ma io preferire stare con uno complicato con cui litigo in continuazione però sentirmi felice tranquilla e leggera quando mi sveglio la mattina…cosa che da 5 mesi a questa parte non riesco più a fare quindi perchè non pensiamo che magari a volte si chiude una porta e si apre un portone???? sono cose che dico anche a me stessa per prendere una decisione definitiva anche se fa male

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili