Salta i links e vai al contenuto

Che effetto fa questa e-mail?

Mettetevi nei panni di un ragazzo che ha lasciato la sua ragazza da 6 mesi, questa vi viene a dire che è incinta ma che comunque ha intenzione di abortire. lei vi chiede di starle vicino e voi lo fate ma a modo vostro, sapete di averle del male e cercate di starle vicino ma lei vi sente freddi… una sera lei vi dice di essersi inventata tutto, una bugia lunga 3 settimane a fronte delle bugie che voi Le avete detto per 2 anni…. Non capite più niente…. La sera un’amica di lei vi telefona e vi dice di aver visto i suoi esami e vi assicura che è incinta e non sa perchè vi abbia detto che era tutta una messa in scena. La stessa notte chiedete spiegazioni e lei ma non ricevete risposte soddisfacenti.

Ricevete questa e-mail nella notte, è lei che vi scrive:

”Adesso sai quello che si prova a trovarsi di fronte una persona totalmente diversa da quella che conoscevi,
Adesso sai quello che si prova a sentirsi preso in giro da una persona che non ti aspettavi che ti volesse fare del male,
Adesso sai quello che si prova a non sapere più qual’è la verità, a sapere che non solo tu sei bravo a mentire ma anche gli altri,
Adesso sai quello che si prova quando ti sembra di aver dato tanto e ricevi in cambio niente,
Adesso sai quello che si prova a pensare che una persona ti voglia bene e vedere che poi ti ha voltato le spalle,
Adesso sai fin dove arriva la cattiveria delle persone!
Non sono pentita di quello che ti ho detto o di quello che ti ho fatto perchè per me è stata una conferma.Non mi è mai piaciuto vederti soffrire e non era mia intenzione. Volevo che tu mi odiassi, che tu mi considerassi meno di niente, volevo farti schifo come tu ne facevi a me, e volevo che tu me lo dicessi in faccia! Almeno per una volta sei stato sincero, perchè è facile mentire quando si dice “t amo” quanto è facile dire la verità quando si dice “t odio”.
Era proprio questo che volevo, un odio espresso a parole, non un ribrezzo nascosto dietro un “ti voglio bene”
Ho sempre saputo quello ke pensavi di me, ho sempre saputo che eri un falso, e parlo di un paio d mesi a sta parte, da quando ho cominciato a godermi la mia nuova vita senza di te e ho capito che poi così male non era….
I fatti hanno voluto cambiare le carte in tavola, ho pensato per un attimo che fosse una seconda possibilità che ci veniva data ma tu sei riuscito a rovinare tutto di nuovo.
Comunque siano andate le cose, qualunque sia la verità, io so solo che non ho mai abbandonato l’idea che tu avessi perso la mia fiducia per sempre, e l’hai dimostrato dapprima di fronte una donna incinta, poi con una donna che aveva appena abortito (fosse vero o no la storia non cambia!) e questo mi faceva pensare che nonostante la situazione, nonostante il fatto che ci volessimo bene (chissà…) e tutto il resto, non saremmo MAI potuti tornare assieme, mai alle stesse condizioni di prima, con te così immaturo ed io così possessiva.
Ho pensato 1000 volte che in quella seconda possibilità ke tu non mi hai dato ci sarebbe stata un’Elisa assolutamente più paziente, più liberale, che ti avrebbe permesso persino di tradirla, e dall’altra parte un Matteo che stava assieme a lei solo per far sesso ma che prima o poi si sarebbe reso conto che in fin dei conti la sua donna era la migliore…
Da quando è cominciato il patatrack ho pensato sempre a quello che mi avevi fatto, non l’ho mai dimenticato, probabilmente sarei stata disposta a dimenticarlo solo se le cose si fossero sistemate, ma col passare di queste 3 settimane troppe cose mi hanno fatto capire che era impossibile… La tua famiglia contro di me (senza motivo), la tua decisione così irremovibile di non tenere il bambino, la tua difficoltà nell’affrontare le cose, le tue bugie che continuavano e che mi ricordavano tanto quelle che mi avevi detto prima d lasciarmi….
Sapevo benissimo che saresti sparito dopo l’aborto, lo sapevano tutti, tutti quelli che ti conoscono… Ma mi sono detta che dato la situazione mi conveniva crederti, non ti credevo perchè volevo ma solo perchè ero praticamente costretta a farlo per non farmi ancora più male….
So anche cosa ti resterà di questa mia ultima e-mail…. La leggerai una volta, non capirai niente, la leggerai la seconda volta e di tutto quello che c’è scritto ti interesserà ben poco, cercherai solo di capire qual’è la verità ma ti posso assicurare che la verità non si capisce da questa e-mail, solo dai miei occhi potresti capirla, ma non hai mai imparato a guardarli fino in fondo, e comunque sono illegibili in questo momento, perchè sono coperti dalla rabbia…. Rabbia che hai costruito tu, perchè una volta eravamo felici assieme, sei tu che hai voluto rovinare tutto, e probabilmente io ho solo peggiorato la situazione, ma non avevo niente da perdere. A te ti avevo già perso ma in fin dei conti ho capito che non ti ho mai avuto e quindi non posso neanche apprezzarti…”

COSA PENSATE?

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

5 commenti a

Che effetto fa questa e-mail?

  1. 1
    Ari -

    Finiscila di perdere tempo.
    Lascia stare le paranoie mentali, esci, fai sport, vai al cinema, in pizzeria, a teatro, iscriviti a un corso di ballo, ad un circolo di astrofili, ad un centro di ufologia, fai un corso per diventare sommelier, programma le vacanze dell’estate prossima, frequenta la mensa dei poveri per dare una mano e, per finire, lascia perdere quel ragazzo.
    Auguri.

  2. 2
    barbarella -

    si ma secondo te lui pensa che sia vero ke ero incinta o no? e poi cs devo fare adesso ke lui chiede sempre spiegazioni? dovrei dirgli la verità o lasciarlo nel dubbio?

  3. 3
    selina -

    E ricorda, non è che uno più scrivere quello che cavolo gli pare di offensivo.
    Come per le parole dette, anche per quelle scritte ci sono conseguenze.
    Te lo dico perchè di legge me ne intendo per lavoro.
    Finiscila di incartarti la mente con tutte le stupidaggini che scrivi e pensi, ed esci come ti ha scritto Ari.
    Non ti esporre più, non solo al ridicolo, ma a qualcosa di peggio, ocme una segnalazione alle autorità.
    Non si può nè insultare nè offendere.
    Ti sei vendicata, e mi sta bene.
    Adesso, dimentica.
    E soprattutto dimostra che vali più di lui. Se continui, non lo dimostri certo.

  4. 4
    ragioniera84 -

    ciao selina…
    x curiosità…
    le consuguenze legali quali potrebbero essere?
    allora la donna potrebbe denunciare a sua volta per “presa x il culo” o quello è lecito? no, xkè nn ho capito…
    una donna nn può fingere d essere incinta x fargliela pagare a un uomo ke gli ha mentito x 2 anni? e oltretutto vedersi voltare le spalle x l’ennesima volta? ma da che parte sta la legge? dalla parte degli stronzi? qsta nn è persecuzione, secondo me qst è solo “insegnare le difficoltà della vita” a una persona che le ignora e, infatti, x l’ennesima volta scappa!!!

  5. 5
    selina -

    Premesso che nessuno può insegnare a vivere a nessuno, ma che, casomai, ognuno di noi può prendere spunti dalal vita dell’altro….specie se l’altro è un essere umano che vale qualcosa….

    Premesso ciò, prendere in giro una persona è un atto moralmente, o socialmente scorretto e riprovevole, ma la morale cambia con il tempo e la sopcietà, e solo in ipotesi specifiche la violazione di una norma etica è sanzionata dall’ordinamento con una sanzione di tipo penale, o anche solo civile.

    Offendere ed insultare, ed ingiuriare, invece, è esattamente un comportamento tra quelli soggetti a sanzione da parte del nostro ordinamento.

    Chiaro che tutto è una convenzione, un insieme di regole che la società ha stabilito per il quieto ed ordinato vivere.

    Con ciò, rispondere ocn una così grande meschinità alla meschinità ricevuta, non solo non serve assolutamente a nulla dal punto di vista educativo, ma umilia anche la persona che si ocmporta così e la dice lunga sulla persona stessa.

    Se per te, ragioniera, il fine giustifica i mezzi, sempre, allora aver mentito su una cosa così importante per la vita dell’uomo è giustificato. Per me, no.

    Se uno non ci ama più, bisogna lasciarlo andare e passare oltre anche noi. Punto. Altre valutazioni sono inutili e superflue. Non si può imporre con la forza a nessuno di stare con noi ed amarci.

    Si soffre del distacco e dell’abbandono. Sempre. Ma è un atto di profondo egoismo tentare con la violenza, e mentire in questo modo è atto di profonda violenza, di tenersi una persona che evidentemente non vuole restare.

    Che poi io pensi che questi uomini tali non sono stati, è un’altra stopria. Ma siccome le dirette interessate concordano, allora che si tolgano dalle scatole queste storie marce e vadano avanti con la loro vita.

    E fallo pure tu.

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili