Salta i links e vai al contenuto

Caro Mentana, nel Tg La7 poca attenzione all’Europa

Caro Mentana,
1. Quest’Europa evanescente inconsistente irritante sfuggente deprecata e mal tollerata, si trova così impacciata anche per vostra responsabilità. Mi sono lamentato dell’eccessiva attenzione data da TG La7 alle notizie italiane ma, ora, mi rendo conto che sono le notizie europee a scarseggiare. In Italia abbiamo il TG nazionale e quello regionale: dovremmo avere il TG europeo e quello italiano, ovvero l’Europa non entra nel sentire degli italiani perché è sostanzialmente assente. Quale sviluppo si potrà dare all’Europa se non la si percepisce come parte del nostro vivere? Personalmente ripartirei da Ventotene per fare un’altra Europa ma intanto occorre una preparazione del terreno.
2. In passato mi sono lamentato della dizione di Paolo Celata, noto che ha ottenuto buoni miglioramenti ma sono sicuro che può fare di più.
3. Anche i TG hanno bisogno di qualità. Nel silenzio della regia, l’audio è sempre percepito chiaramente ma nelle abitazioni le esigenze richiedono che la dinamica sia contenuta entro tre, quattro dB. Sono un ex esperto del mestiere e mi rendo disponibile ad una relazione esauriente dei problemi implicati.
Cordiali saluti, aa

L'autore ha scritto 2 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Attualità - Società

4 commenti

  1. 1
    Angwhy -

    caro Alberto sarà anche esperto del mestiere ma certamente non esperto di forum perche qui Mentana non l’abbiamo mai visto nemmeno in fotografia,quanto al TG europeo,almeno io non ne sento la mancanza e nemmeno dell’unione economica europea se mai sparisse dalla faccia della terra,ma purtroppo noi non siamo gli Inglesi.
    Dio salvi la Regina(e pure gli italiani,se si ricorda)

  2. 2
    white knight -

    O forse perchè l’Europa è ultra inconsistente e lo sta dimostrando con i (non) fatti… D’altronde negli ultimi anni si è rivelata essere politicamente un mix tra un circolo arci-gay e una ong terzomondista. Economicamente invece come una divisione/filiale di qualche grosso istituto di credito mascherata da soviet.
    E qualche pollo ancora ci crede…

  3. 3
    alberto -

    infatti quelle cose lì non le homai fatte!

  4. 4
    albertoini -

    Mi rendo conto di non sapermi spiegare. Questa Europa che tutti critichiamo più o meno amabilmente, è frutto del nostro modo di vedere e vivere. Che cosa vogliamo, il ritorno ai nazionalismi e alle guerre per i confini o un passo avanti? Nel primo caso basta non fare niente, nel secondo dobbiamo progredire e formulare un nuovo progetto. Questo progetto dipende da noi, forse, se voteremo ancora, e noi saremo quello che anche i media contribuiscono a formare: se giornalmente avessimo notizie da tutte le nazioni europee, come ora le abbiamo dalle regioni italiane, affronteremmo il problema con una visione adeguata ai tempi in cui viviamo e con una cognizione più avanzata. Spero, o no?

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili