Salta i links e vai al contenuto

I Benetton del ponte crollato “nascosti” da giornali e Tv

  

Volevo riassumere quanto dice un interessante articolo di Lorenzo Giarelli e Lorenzo Vendemiale pubblicato sul Fatto Quotidiano di oggi 17 agosto, citandone anche alcune parti:

“BENETTON CHI?”. IL GRUPPO SPARISCE DA GIORNALI E TV.

In sostanza l’articolo evidenzia come all’estero tutti i principali giornali abbiano sottolineato che Autostrade per l’Italia faccia capo alla famiglia Benetton, mentre in Italia la società sembra non aver padroni.

E la spiegazione di questo l’articolo la fornisce nel modo seguente:

“Autostrade per l’Italia è partner ufficiale del Giro d’Italia, che vuol dire Rcs (e quindi Cairo communications, nei cui conti la Corsa rosa ha un impatto decisivo). La sua controllante “Atlantia” è tra i 9 top sponsor che hanno “finanziato interamente” l’ultima Repubblica delle idee, il festival del quotidiano. Non è l’unico legame, visto che Monica Mondardini, consigliere indipendente di Atlantia è anche vicepresidente del gruppo Gedi, che edita La Repubblica, La Stampa e L’Espresso.
Le televisioni non sono da meno. Con Sky, Autostrade ha prodotto un intero programma arrivato alla terza stagione. Con Mediaset, Benetton ha fatto affari attraverso la società 21 investimenti, che aveva creato insieme a Medusa (quindi Fininvest) la catena di multisale The Space, poi rivenduta nel 2014. Tutti, giornali e tv, radio e siti web, beneficiano dei massicci investimenti in pubblicità.”.

Nelle edizioni serali del 14 agosto, il giorno del crollo, il Tg1, il Tg2 e il Tg5 il gruppo Benetton o la società Atlantia non vengono mai nominati. Su Repubblica, in 11 pagine dedicate alla tragedia, la parola “Benetton” non compare neanche una volta. Il Corriere della sera e La Stampa citano i Benetton solo per i risvolti economici sul titolo.

Ma anche la politica non è da meno, vedo dalle dichiarazioni del segretario del PD Martina che sarebbe meglio evitare di impegolarsi in carte bollate con la società Autostrade. Sostegno ai Benetton poi anche da Forza Italia a sentire le dichiarazioni dei portavoce… bisogna aspettare la fine delle inchieste (e poi naturalmente dell’eventuale processo a sentenza definitiva) ecc. ecc. e perfino da Salvini che è al governo, ma che poi è stato costretto a fare retromarcia.

Se si esclude il Movimento 5 Stelle che ha accusato apertamente Autostrade, molti altri come è sempre successo cercano di sminuire le colpe dei “colpevoli eccellenti” attribuendo il crollo del ponte ad una tragica fatalità o addirittura ad un fulmine…. che vergogna, stiamo a vedere se questa volta cambierà qualcosa.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere con argomenti simili:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Politica
Una lettera scelta dal caso proprio per te...

41 commenti a

I Benetton del ponte crollato “nascosti” da giornali e Tv

Pagine: 1 2 3 5

  1. 1
    Yog -

    Ma che cosa c’entrano i Benetton? Anche io adesso ho azioni Atlantia in portafoglio, prese ieri in saldo con il ribasso del 22% e rimbalzate, come era ovvio, del 5% oggi (non le ho vendute perché risaliranno svelte). Gli azionisti di una SpA non c’entrano un ca**o, a rispondere viene chiamato il CdA e il management. Che scrivete a fare se manco sapete l’abc. Tu hai fatto le superiori su Wikipedia, immagino.

  2. 2
    corazza -

    Ah beh, se lo dice il Pacco Quotidiano allora stiamo freschi. Ma se i ministri vari hanno parlato dei Benetton dal primo minuto, e su tutti i tg. I giornali ormai non li legge più nessuno per cui non fanno testo!! Se poi pur di farsi belli i giallini per revocare la concessione esponessero gli italiani a penali miliardarie saranno loro a dover rifugiarsi in Lussemburgo.

  3. 3
    beetlejuice -

    Mi auguro tu stia scherzando

  4. 4
    Carlo -

    Ecco il nostro rag. Fantozzi che moriva dalla voglia di dire al mondo che aveva comparto le azioni Atlantia mentre gli altri le vendevano… caspita ci scommetto che per un momento ti sei sentito The Wolf of Wall Street !
    Caro ragioniere dovresti sapere che tu, come giustamente dici, non c’entri un ca**o perché fai parte del parco buoi, mentre chi controlla la società, e cioè la famiglia Benetton, avendo la maggioranza in assemblea nomina gli amministratori e quindi decide le sorti della società… come la famiglia Agnelli con la Fiat e Berlusconi con Mediaset…
    Quindi la società risponde con il proprio patrimonio per i danni causati e gli azionisti con la conseguente perdita di valore del titolo, ma chi ha nominato gli amministratori cioè i Benetton sono i veri responsabili morali per aver deciso come gestire la società nominando quel cda.
    Ma ci scommetto che, come al solito, non pagherà nessuno… poi però vaglielo a dire ai parenti dei 39 morti che nessuno è responsabile.

  5. 5
    Attimo Ogi -

    Gli azionisti non sono responsabili. Nemmeno i clienti quando smettono di comprare i prodotti fatti dagli azionisti.
    Nessuno e’ responsabile.

  6. 6
    Yog -

    Vabbè, Carlino, sarò il Fantozzi come dici tu però io su ‘sta cosa in un giorno mi son fatto quanto basta per comprarmi un 65″ FULL HD della Samsung, senza sbattermi. È bastato pigiare ieri sulla tastiera contando sulla babbiaggine di chi parla ma non sa. Occhio, lunedì me me compro un altro, non so manco dove metterlo. Guarda le quotazioni e rosika, poi fatti vivo lunedì sera per le felicitazioni.
    In ogni caso non sono ragioniere, sono Professore.

  7. 7
    Carlo -

    Caro ragioniere dovresti sapere che finché non vendi i titoli hai guadagnato solo con la fantasia, quindi aspetta “un attimino” a firmare le cambiali per la Porsche.
    Credo che Atlantia sia destinata al fallimento: deve rimborsare la ricostruzione del ponte, ricomprare le case alle 600 persone che abitavano sotto il ponte e che l’hanno persa, indennizzare il porto di Genova per tutte le difficoltà che incontrerà nei prossimi anni perdendo nel contempo le concessioni autostradali PER COLPA GRAVE, quindi senza diritto ad alcuna indennità.
    Un consiglio: lunedì vendi quelle azioni, in utile o anche in perdita… vedrai che mi ringrazierai.

  8. 8
    Senza parole -

    In tutto questo emerge solo una cosa …. a prescindere da chi qui abbia Più consapevolezza “sul funzionamento dei mercati”

    C’è gente che piange il parente morto in una disgrazia o gente che è sensibile al tragico avvenimento e reagisce con moderata e rispettosa compostezza …

    E gente che invece si sfrega le mani per assersi arricchita un po’ di più grazie a questa disgrazia, e persino si autoelogia con la stessa scompostezza di un bambino che ha appena dimostrato all amico di “sputare più lontano”

    Che la società capitalista fosse disumana si sapeva… ma che generasse tali mostri…non lo si sperava . Televisori full HD? (Come se full HD fosse poi nuova tecnologia , almeno 4K dai)
    Una scenetta davvero degna del film i mostri” (1963)
    https://youtu.be/k0B3BQUkrwM

    mi auguro che chi ha la responsabilità MORALE di tt questo venga punito dallo stato o dal destino. I porci che pensano sempre di arricchisi sulle spalle degli altri facendo i furbi (non ottemperando subitaneamente ai propri doveri) dovrebbero pagarla carissima.

  9. 9
    Yog -

    Non ho parlato di Porsche, ma di TV full HD di alta gamma, la Comunità Scientifica cui ho la modestia di appartenere mi dà modo di capire quale può essere la portata di un investimento in base al rischio.
    Io rischio e tu rosiki, poi lunedì sera facciamo i conti e vediamo se sei un cretino.

  10. 10
    Yog -

    Vabbè, Senza parole ci ha raggione. Intendevo 4K, ma tanto l’effetto sulla retina è quello, mica cambia chissacchè e per me tanto fa, non son mica Consumista. Son Professore. Comunque, visto l’andamento del titolo, siamo in tanti ad avere sputato più in là. Vedrete lunedì.

Pagine: 1 2 3 5

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili