Salta i links e vai al contenuto

Siamo una bella coppia… però ultimamente c’è un problema

Salve, non sono nuova di questo blog.. comunque… ho 28 anni e sto con il mio fidanzato da quasi 4 anni… lui ha 2 anni meno di me.. la nostra storia va bene alti e bassi come tutte le coppie del mondo, devo dire molti più alti che bassi sinceramente, siamo una bella coppia insomma.. però ultimamente c’è un problema che mi fa un bel po’ preoccupare.. io e lui siamo sempre andati d’accordo sia fuori che dentro al letto, a letto abbiamo sempre avuto una gran bella intesa e passione, ma ultimamente non è cosi.. premetto io sono una ragazza che si cura tantissimo fisicamente, sono molto sportiva insomma tengo molto a me mi piaccio e voglio piacere al mio fidanzato, e so di piacergli molto, non perde occasione per dirmelo, so di essere una bella ragazza (non voglio essere presuntuosa) sono un ex modella ecc ecc.. lo dico per farvi capire che sono una che stuzzica sempre il proprio compagno, non mi adagio sugli allori ecco per rendere il concetto… detto questo negli ultimi mesi quando facciamo l’amore lui ha fatica nel mantenere l’erezione, addirittura a volte quasi non la raggiunge, riesce ad avere l’orgasmo comunque, però insomma l’erezione è davvero poca poca… subito ho pensato e chiesto se fosse mia la colpa ma lui dice assolutamente no, che io gli piaccio davvero tantissimo e che lo eccito molto, è solo che dice che a volte gli do l’ansia.. e che come iniziamo a farlo ha paura di non avere l’erezione e di conseguenza dopo non ce l’ha… io sono molto comprensiva e delicata con lui nell’affrontare l’argomento… però non so come fare.. secondo voi da cosa può dipendere??

L'autore ha scritto 7 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria:   - Amore - Sesso

15 commenti a

Siamo una bella coppia… però ultimamente c’è un problema

Pagine: 1 2

  1. 1
    ladylust -

    Nella lettera non ho specificato il fatto che si stiamo insieme da quasi 4 anni,e da marzo di quest anno siamo andati a convivere…anche se io gia abitando da sola comunque avevo sempre il mio fidanzato a casa,quindi lo stare sotto lo stesso tetto ha cambiato si la nostra vita però non in maniera esagerata..abbiamo comunque mantenuto i nostri hobby e le nostre passioni…usciamo con altre coppie di amici,facciamo sempre cose diverse,il nostro rapporto è vivo…molto vivo…ho solo paura di non attirarlo più,nonostante la nostra attrazione fisica sia molto forte da parte di entrambi…non so cosa pensare e come risolvere…

  2. 2
    dolcevita -

    Ciao ladylust, spero che ti risponda qualche maschietto, perchè da ragazza posso solo fare qualche ipotesi sul problema che porti! Allora, prima andava tutto bene, giusto? O succedeva sporadicamente anche prima? Mi pare di capire che succede da quando siete andati a convivere.
    Insomma cerca di capire se forse non si sentiva pronto per questo passo, o se gli crea dell’ansia questo cambiamento.
    Sinceramente non penso che sia un problema di attrazione, anzi!
    Penso proprio che forse è il contrario, magari si sente poco “padrone della situazione” e questo gli toglie sicurezza. Cerco di spiegarmi meglio: forse ti vede troppo bella, troppo sensuale, troppo perfetta. E lui con questo piccolo problema comincia a pensare robe strane tipo “oddio guarda, c’ho sta dea in casa e invece a me succede questo”, e più pensa così, meno si sente adeguato e all’altezza. E il suo corpo manifesta il disagio con questo tipo di sabotaggi.
    Invece te credi che sia per il motivo contrario (magari non sono “abbastanza bella, curata, sensuale” come prima, quando questo problema non c’era), e quindi cerchi di curarti ancora di più, prendere l’iniziativa più di prima ed altre strategie del caso. Capisci in che brutto meccanismo potreste essere entrati? Il consiglio che posso darti, se il motivo fosse quello che ho detto, è di farti vedere per quella che sei. Non troppo perfetta o curata, semplicemente te, con tutti i tuoi difetti e i tuoi pregi. Secondo me se lo rassicuri tipo “oh amore non importa, non fa niente” si sentirà ancora più in ansia. Non dirgli niente, prova a non parlarne, ma allo stesso tempo cerca di cambiare qualcosa (meno perfezionismo, più tranquillità, provare altri tipi di piaceri da condividere insieme) E magari, provate a fare l’amore in altri modi (senza penetrazione, ad esempio.). Non so, potrebbe essere utile anche che non prendessi l’iniziativa per un po’. Forse psicologicamente ha bisogno di vedere che può stare tranquillo, che non sei troppo per lui, che può fidarsi completamente di te. Spero che qualche maschio intervenga e possa darci un’idea di che frulla nella testa di un uomo in quei momenti. In bocca al lupo! 🙂 ciao.

  3. 3
    Robert -

    Da non esperto sarei portato a pensare che per prima cosa dovreste parlare, chiaramente, di quello che provate. Specialmente lui insomma.

  4. 4
    Robert -

    La questione è che con un bocconcino prelibato qualunque maschio credo riuscirebbe a tener duro per molto tempo pur di appagare i suoi piu primordiali istinti.
    Se ci mettiamo che è anche giovane il maschio in questione allora io sarei portato a pensare che il blocco è di natura psicologica. Specialmente se prima non aveva di questi problemi.
    Quindi forse sei tu che gli fai sentire il peso di troppe aspettative, di memorabile ore di esami da superare.
    Prove scritte, fisiche, orali… Eh, gli esami orali son lunghi da superare…
    E dagli un po’ di tregua 🙂
    Scherzi a parte, parlatene. Senza farne drammi ma parlatene.

  5. 5
    cuoreeanima -

    Robert
    Mi hai fatto sbellicare dal ridere….
    Comunque chiusa questa parentesi…
    In quanto donna non so bene cosa succede a volte nella testa degli uomini…ma penso anche io che forse si sente sotto pressione.
    Anche io sono daccordo che dobbiate parlarne…ovvio lui ha qualcosa ma non lo dice.
    Se tu non gli piacessi fisicamente o non lo soddisfacessi a letto avrebbe avuto questi problemi anche prima. Ma visto che sono sorti dopo è chiaro che si sente sotto pressione per un qualche motivo.
    Ora …però non vorrei essere tragica…ma pensi si possibile che ci sia un’altra?

  6. 6
    sisley-68 -

    xledylust…farebbe bene che tuo fidanzato facessi l’esami specifici…deve andare dal medico di base a parlare di questa problema. puo’ essere che abbia infiamazione alla prostata. accertamenti in piu’ nn farebbe male…spendera’ 100 euro ma almeno sarete tranquilli.

  7. 7
    ladylust -

    Grazie per le vostre risposte…non è che mi mostro sempre perfetta,quando dico che tengo al mio fisico intendo dire che faccio nuoto e palestra….e lo stesso anche lui.siamo molto sportivi….però ad esempio non sono una che si fa vedere solo truccata dal fidanzato,sono molto acqua e sapone…la passione fra noi c è e si vede,però questo problemino lo imbarazza..il tutto è iniziato un sera,lui è tornato dagli allenamenti(gioca a calcio in una squadra amatoriale) e io per fargli una sorpresa l ho aspettato in tenuta sexy diciamo,non tenendo conto del fatto che avesse lavorato tutto il giorno e poi fatto allenamento…e quando abbiamo iniziato bè c è stato il flop diciamo e quella è stata la prima volta in 4 anni…da li lui è andato in paranoia…e ci pensa sempre…ogni volta che iniziamo ha sempre paura di non poter concludere,io nn gli faccio pesare la cosa,ma neanche dopo 2 mesi fingere che non ci sia nulla…comunque da li ho limitato il fatto di prendere iniziativa ecc,ho aspettato fosse più lui..e lui ha continuato a prendere iniziativa,ma il problema si ripresentava…lunedi andrà a fare un visita urologica perchè stamattina mi ha confessato che è circa un mese e mezzo che ha molto spesso dolore ai testicoli e alla base del pene (che è al di sopra della prostata) e urina più di frequente,ed è da li più meno che son iniziati questi problemi di erezione…almeno se è una cosa fisica (tipo prostata infiammata)si farà antibiotici e tutto tornerà come prima,ma se quello non è almeno cercheremo una causa psicologica,tipo circolo vizioso risalente al primo flop…
    Per il resto non credo ci sia un altra,non ho notato cambiamenti particolari o strani in lui…è sempre stata una persona trasparente e chiara fin da subito,conviviamo da marzo ed è vero che il cambiamento può dare stress,ma lui dice che anzi sta molto meglio da quando abitiamo insieme e che se fosse stato per lui sarebbe andato a convivere molto prima…quindi il lato convivenza è stata presa con giudizio la decisione…ma ora tocca aspettare la visita se rivela qualcosa…

  8. 8
    gio -

    Scusami cuoreeanima ma la tua conclusione e’ insensata. Questo aspetto sulla erezione parziale non ha nulla a che fare col fatto che possa esserci un altra. Cioe’ non c’e’ relazione alcuna tra le due cose.
    E’ un momentaneo disturbo di natura psicologica conseguente ad uno stato d’animo o conseguente ad un mutato tenore di vita.
    Potrebbe trattarsi di una comunissima e diffusissima ansia da prestazione. Insomma nulla a che fare col dubbio sulla presenza di un’altra.

  9. 9
    ladylust -

    …Grazie gio…è quello che ho pensato anch io….non avrebbe un gran che senso…

  10. 10
    sisley-68 -

    io sono convinta che abbia problemi alla prostata da come hai descritto i simtomi…la stessa cosa successa col mio marito. stessa dinamica. quindi basta andare dal medico e cura antibiotica per qualche giorno… pero un problema che rimane per sempre…ogni tanto ritorna e dovete imparare a convivere.

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili