Salta i links e vai al contenuto

Badanti

Lettere scritte dall'autore  

Vorrei dire cosa ne penso in merito alle badanti. Certo sono delle persone insostituibili per molti aspetti, guai non ci fossero, ma proprio per questo motivo poiché ne hai un estremo bisogno incorri nelle persone sbagliate. In un anno ne ho cambiato 10, non dico tutte, ma molto spesso sono delle incapaci nel trattare con gli anziani, assolutamente poco serie dal punto di vista morale, per non dire di peggio, a volte delle vere delinquenti! Hanno in testa unicamente i loro diritti economici, permessi quotidiani o settimanali. Non sanno fare assolutamente niente e ti ricattano quotidianamente. Se non sono controllate, si fanno trovare sempre pronte nei lavori domestici nel momento in cui sanno che arrivano i figli o familiari in genere per la visita settimanale, altrimenti l’unica loro occupazione è fumare, o essere perennemente incolla te al loro cellulare quando non escono la sera dopo aver sedato il nonnino. Devo aggiungere che hanno fatto un “cartello” su cosa devono fare, su cosa non devono fare (e qui l’elenco è praticamente infinito), su quanto devono chiedere, (e se si tratta di Cortina il prezzo lievita). Ci si chiede…a cosa servono?? Consiglio di informarVi prima … su chi Vi mettete in casa. Marisa Cortina

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Riflessioni

6 commenti

  1. 1
    andrea. -

    sottoscrivo in pieno.

  2. 2
    alina -

    Il mio primo lavoro in italia e stato come badante. In 4 anni e mezzo di lavoro ho badato 3 anziane di famiglie benestante nel nord . Sono stata sempre una ragazza brava, gentillissima che si dava da fare, pulita e sopratutto amorevole. Ero pagata normalissimo con contratto di lavoro. Non mi sono mai permesso dji mancare dal lavoro e nemmeno ritardare. Ossia andarmene prima del orario. Li dove vivevo io di preciso a udine in friuli venezia giulia era un giro pauroso di badante. Spesso rumene come me. Mi reputo una ragazza diversa dalle altre. Mentre io mi accontentavo di cio che ricevevo , bensi 800 euro mensilmente, quasi tutte litigavano per aumentare il stipendio e di ricevere in nero altre 3, 4 cento euro in piu, giorni in piu di ferie, diritti, etc, etc. Spesso li trovi maliziose, cattive e pigre. In piu hanno il vizio di fare le vittime, raccontano balle per essere aiutate con regali, qualque soldo in piu. Raccontano delle cavolatte per commuovere la famiglia e in questo modo hanno la sicurezza di non perdere mai il lavoro. Avevo 20 anni quando cominciai a lavorare. Inizialmente dovevo solo guardare l’anziana( mamma di una dottoressa sposata con un sig tedesco molto ricco) poiche si agravo. Non sapevo fare niente per ho imparato. Usare il solevatore, cambiare panolloni, darle medicine necessarie, oltre cucinare l’italiano, oltre le cose da fare in casa, lavorare il giardino, il orto, farla camminare con la sedia nelle rottele, lavarla. Io mi preocupavo davvero in tutto anche da un semplice dentiera pure quella lavata e di notte farla”riposare ” nel.suo bicchiere in bagno. Ancora mi ricordo le gambe e i piedi di sta anziana, della nonna fiorella come la chiamavo io che purtropp avevanno tante crepature e io li lavavo nella bacinella col amucchina 3 volte al gg. E grazie a me li si sonk guariti…tanti ricodi belli…e un bellissimo rapporto con tutti quanti. Ma purtroppo dopo 2 anni lei e morta alla eta di 89 anni. Felicemente trovai subito di lavoro in un altra famiglia grazie alle refferenze lasciate di sta sig dottoressa alllal “agenzia sopporto e assistenze famiglie” . Lavoro qui 1 anno e 9 mesi e mito ci trovo benissimo. Purtroppo l anziana aveva malatie varie in piu il femure rotto e cosi si spegnie a 93 anni. La terza famiglie “ricconi di citta ” con una fabbrica di coltellerie e la figlia aveva una macelleria. Sono stata 6 mesi e mi sono trovata malissimo pero avendo bisogno sopportavo. Io stavo di gg per 70) euro dalla 7 alle 20.

  3. 3
    alina -

    700 al mese. E dalle 20 in poi fin alle 7 del mattino stava di notte una troionna rumena di 32 anni. Bellissima che piaceva di brutto al figlio della nonna adele. Lei veniva pagata per 600 di mesata solo per dormire. E io invece lavoravo. Trovavo ingiusti i tratti dalla famiglia vs di me. Spesso mi sentivo dire da sta rumena che al dire di giorno non era niente da fare…niente???? Dunque, in anzitutto l’anziana soffriva di alzhaimer e non si ricordava nulla percio col pensiero che dimenticava una cosa si alzava 100 volte al gg e io li dovevo stare dietro per non farla cadere, colazione, pranzo, cena quindi cucinare. Lavare, stendere e stirare per lei e il figlio sergio il piaccione di sta rumena che tra l’altro non era sposato e in piu sendo col altro fratello titolari di sta impressa di coltellerie( heredita del padre morto) , mi portava sempre camiccie, maglie, pantaloni da stirare. Siccome erano le case attaccate, della madre, i figlio, sergio e la figlia , quindi 4 casotte immense, mentre la mia anziana riposava dalle 13 alle 15 anziche chiudere un occhio pure io dovevo andare a pulire la asa del figlio. Oltre le facende di casa, pulire, dissinfettare sempre, lavastoviglie,aspirare polvere dai tappetti di casa, dovevo fare anche le cose del orto, del giardino. Bagnare mattino e sera i fiori, guardare il cane e il gatto di casa( anche loro facevano parte della famiglia). Giustamente le medicine, poste, doccia, andare alla parucchiera a portarli la parucca gia bella pettinata. La nonna adele non aveva cappelliin testa per colpa del ultimo parto accaduto in casa. Li ha persi. Rimasse pelata. Percio ogni sett cambiava parucca. Una volta la vedevi bruna, bionda, bianca, rossa, colpi di sole , meches, lisciati con la piastra o riccia come una pecorella. Nella sua disgrazia, la parucca mi faceva soriderre. E anche le passeggiate con le stampelle. Ecco il mio lavoro diciamo. E poco? Rispetto a lei che dormiva solo? Io lavoravo da lunedi a sabato sera. Inizialmente la domenica mi era concessa giornata libera poi hanno ripensato e dovevo cmq stare fino alle 13. Qui lavoravo a nero e dovevo stare zitta e non ribellarmi. Le rumene come le russe vengono pagate per stare la domenica cca 80 euro,alcune 50. Io invece niente. E vero, stavo fin alle 13. Ma dico io mo: ma jo non mi meritavo anche io una 20-ina di euro giusto per mangiarmi una pizza e una birra io e mio ragazzo? Niente. Mai! Quando sei troppo coretta, umile e giusta accade cosi. Loro la domenica ….

  4. 4
    alina -

    Facevano sempre grigliate .si riunivano tutti quanti la famiglia . Diciamo una 15 di persone poiche mangiare nella taverna di casa. Per cui io il lunedi trovavo la taverna sempre da pulire, una cinquantina di piatti, 50 bicchieri, padelle, pentola di pasta, tazzine di caffe, bricciole per terra. Come dopo un matrimonio. La puliv o esistemavo poi dopo chiuderla a chiave per la prossima domenica. Io in 6 mesi ho guadagniato onestamete e sudati 4200 euro pero sono dimagrita di 5 kg. A causa di cio che mangiavo con sta nonna. In pratica la casa godeva di un lusso allucinante ma il frigo era sempre vuoto a causa della loro tircheria. Avevanno una macelleria di proprieta propria pero spesso la figlia ci portava solo alette e il fegato del pollo. E vero che al nord di italia per il fegato con soffrito di cipolla, polenta e il vino rosso i italiani vanno matti pero una fettina mai? Magari una volta al sett un pollo gia bello pronto arrostito? Nooo??? Una volta risparmiare il gas e mangiare tranquille e non cucinare? Noo. Mai. Mi ricordo che la figlia ha fatto 25 anni di matrimonio. In quella sett tante preparative, fiori, regali , una torta immensa di 5 kg o di piu. Hanno festeggiato a casa ma credetemi che io non assaggiato nulla dal buffe’. Nemmeno un cucchiaio di torta ne io ne la rumena. Una famiglia davvero di merda!!! Ragazzi ho dovuto sempre subire umiliazioni, fame, stres. Ho rinnunciato a sto lavoro perche avevo le palle piene! Non avevo piu vita!! Pretendevano senza dare! Li per li mi hanno voluto aumentare il stipendio ma me ne andai. Felice di sta galera! Da li non ho fatto piu sto lavoro! E trovai in un cotonificio. Su sto campo con i anziani loro subiscono sempre,stanno sempre in mezzo. Da un lato le badante, e da l’altro le famiglie. Spesso vengono picchiati, maltratatti, sputati e offesi, impotenti poveretti da poter diffenderi. Spesso li vengono il ictus e non si possono muovere piu. Per colpa del alzhaimer che loro non si ricordano vengono appunto picchiati , schiaffi sul viso e via dicendo. Io lo so perche le mie paesane se ne vantavanno sempre nella piazetta il domenico pomeriggio. Io odio la mia razza! Mi schifa semplicemente! Lo so, dirette :sei rumena pure te: pero ho la rabbia che in romania lavorano la terra su sole di 40 gradi, una pentolA di minestra si riscalda continuamente e mangiano 3 giorni. In romania spesso lavori a nero su spiccioli. Spesso non si trova la carta da pulirci il culo di merda e qua 99 per cento cercano diritti.

  5. 5
    ether501 -

    Io credo cha la gente sia varia,nel bene e nel male,ci sono badanti scrupolose che fanno il loro lavoro con dedizione e altre come si trattasse di una condanna.Anche gli anziani non hanno sempre la stessa disponibilità verso chi le accudisce seppur per lavoro;conosco un anziano che alla propria badante fa un sacco di dispetti che vi assicuro a volte sono pesanti da tollerare,solo per rivalersi dei figli che non hanno molto tempo da dedicargli. Purtroppo ci sono anche genitori che hanno la fortuna di avere figli amorevoli,che pur continuando a svolgere la loro vita,potrebbero uccuparsi di loro e invece succede che vengono rifiutati perchè,udite udite, il tempo che gli dedicano va diviso con altri affetti.
    Oggi pare che tutto si sia complicato fino all’ennesima potenza e tutto ciò che un tempo veniva naturale oggi diventa un impresa titanica.
    Nelle relazioni umane,fin dalla notte dei tempi, ciò che conta è la buona fede delle persone.
    E sia ben chiaro questo non cambierà mai…perciò tocca rassegnarsi e stare sempre all’erta come le sentielle in tempo di guerra.
    Armiamoci e partiamo!!!!!!!!!!!!In bocca al lupo.

  6. 6
    KATY -

    Sottoscrivo in pieno.

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili