Salta i links e vai al contenuto

Autista maleducato

  

Volevo segnalare un fatto gravissimo avvenuto il 6 settembre 2011 alle 12.15, io insieme ai miei tre bambini e ai miei genitori abbiamo fatto cenno all’autista dell’autobus 71, diretto a San Silvestro vettura n. 4502, di fermarsi all’altezza di Santa Maria Maggiore, egli non si e’ fermato e allora bussando alle porte ci ha aperto e non appena siamo saliti ha fermato l’autobus e ha aggredito verbalmente con parolacce e bestemmie i miei genitori, cito testuali parole: “quando arrivo a san San Silvestro vi accartoccio” urlando come un matto terrorizzando i bambini. La cosa gravissima e´ che a mio padre gli ha anche detto che lo avrebbe preso a schiaffi!!!! Un saluto Claudia.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini

7 commenti a

Autista maleducato

  1. 1
    Andrea -

    Allora…. riordiniamo un po’ le idee…

    “abbiamo fatto cenno all’autista dell’autobus”…”di fermarsi”…”egli non si e’ fermato”

    da questo deduco che l’autobus era in movimento

    “e allora bussando alle porte ci ha aperto”

    Quindi avete bussato alle porte dell’autobus in movimento. Complimenti per il tempismo.

    “non appena siamo saliti ha fermato l’autobus”
    Accidenti, siete saliti sull’autobus al volo!!! Roba da circo!!

    “quando arrivo a san San Silvestro vi accartoccio”
    Probabilmente voleva vedere se, oltre che numeri di alto equilibrismo (vedi punto precedente), siete in grado di fare anche del contorsionismo…

    Suvvia non prendertela, c’è di peggio al mondo… per esempio non saper scrivere in italiano.

  2. 2
    Artan -

    Non tornano i conti, come fate a busare se il bus non si e fermato? E voi eravete sulla fermata?

  3. 3
    barbara -

    scusa ma sembra una presa in giro questa lettera! impara a scrivere o almeno riordina le idee prima di farlo. saluti.

  4. 4
    Artan -

    Infati una presa per il culo sta letera, non credo che l,autista prende a sciaffi, e non credo che lei non avrebe avertito le forze del ordine. Ma ha qualce antipati con lui.

  5. 5
    domenico -

    Tempo fa sui mezzi pubblici c’era un cartello affisso all’interno del mezzo che diceva:SEVERAMENTE VIETATO PARLARE AL CONDUCENTE,evidentemente in quel mezzo pubblico non c’era e poi a mio avviso sarebbe stato sufficiente pigiare il bottoncino,il quale quando premuto,emette un dolcissimo din che avrebbe fatto fermare sicuramente il mezzo alla fermata stabilita.Questo utente conosce questo modo di fare sui mezzi pubblici? Vuoi vedere che questo utente non sapeva leggere!

  6. 6
    EVELINA -

    Io penso che la lettera sia vera. Supponendo anche che non lo fosse o che la famiglia fosse in torto, nessuno ha il diritto tanto più in un posto di lavoro con una divisa ad esprimersi in un certo modo. Ieri ho visto una scena pietosa e triste. Un cittadino extra-comunitario,ben vestito e curato (non perchè se nn lo era si aveva il diritto di trattarlo male) è rimasto sul bus ( suppongo non si era accorto che doveva scendere, mi pare ci siano peccati peggiori) e ha urlato di farsi aprire le porte un secondo dopo che queste erano chiuse. ok non è stato attento, doveva scendere alla fermata successiva…. ma sentire un’autista, donna ( io da donna me ne vergogna) rozza, che urla come una venditrice di patate, SCENDI BESTIA… è stato orribile.
    per mitigare il clima un vecchietto ci ha scherzato su dicendo “dai stavolta fallo scendere la prossima volta lo metterai sotto”. é vergognoso che con tanta gente che vuole lavorare i posti siano occupati da queste, e sta volta ci sta bene, bestie. vettura 7101 del tram 5 ieri, domenica 7 aprile, ore 17. Roma

  7. 7
    Davideee -

    Vi dico io cosa è successo quella volta… L’autista per un qualche motivo non si è fermato e il passeggero ha richiamato la sua attenzione colpendo dall’esterno il bus in movimento… Mettendo quindi a repentaglio la sua stessa incolumità e il posto di lavoro dell’autista, vista la pericolosità della cosa che capirebbe anche un cinquenne normodotato… Ovvio che l’autista si sia risentito

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili