Salta i links e vai al contenuto

Non ho accettato gli auguri di mia madre e sto malissimo

E’ ormai una settimana che non rivolgo la parola a mia madre e nemmeno la guardo in faccia, perché è tutta la vita che mi accoltella alle spalle e dopo l’ennesima calunnia detta contro di me a sua sorella (che ha la stessa sua cattiveria, e si odiano a vicenda), io dopo avergliene detto di tutti i colori, tra me e me ho deciso di optare per l’indifferenza più totale.
Mi sono detta: “basta soffrire, non è mai stata una madre e quindi non esiste”.
Premetto che è tutta la vita che mi fa cattiverie alle spalle, prima mi insultava anche in faccia, ma ora non lo fa più perché sono pronta a ricordarle tutte le sue cattiverie ogni momento (anche se lei nega tutto).
Premetto che non do problemi, anzi mi carico di responsabilità sue e non mie e non sono mai riuscita a vendicarmi per tutto il male che mi ha sempre fatto.
Detto questo, oggi è il mio compleanno (odio i compleanni), i miei familiari mi hanno fatto gli auguri e lei pure stava porgendo la mano per farmeli e darmi i baci sulla guancia, stava anche piangendo.. e io mi sono girata dall’altra parte e l’ho ignorata.
Allora, se ne ho tutte le ragioni del mondo per essere stanca di lei…allora perché sto male per tutto il giorno ed ho pianto tutto il giorno per il mio gesto.
Mi sento a pezzi per essermi comportata così..e se potessi tornare indietro li accetterei anche se continuerei poi a non parlarla.
Sto malissimo.. non riesco a perdonarmi.
Perché? Perché mi sento morire…
Ed inoltre è tutto il giorno che mi chiedo…visto che io sto così male per il mio gesto…mi chiedo come può invece una madre non sentirsi in colpa a calunniare sua figlia di cose non vere…con persone velenose come lei (cioè parenti serpenti e conoscenti).

Vi ringrazio e auguro una buonanotte.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Famiglia - Me Stesso

4 commenti a

Non ho accettato gli auguri di mia madre e sto malissimo

  1. 1
    Rebecca333 -

    Posso chiederti quanti anni anni? Non voglio essere indelicata. Per esperienza personale, so bene cosa vuol dire attraversare momenti simili…penso che il tuo rifiuto, anche se sbagliato, sia interpretabile come la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Dopo tante vessazioni ingiustifiicate, hai raggiunto il limite e sei esplosa. Se le sue opinioni su di te sono infondate, perchè non cerchi appoggio da parte di altri memebri della tua famiglia con i quali sei in buoni rapporti? Tuo padre/sorella/fratello assistono a tutto senza battere ciglio? Non possono aiutarti a farle capire che le cattive voci sul tuo conto sono false? Nessuno può supportarti?
    Purtroppo pensare “lei mi ha fatto del male invece che darmi affetto”e quindi “non la riconosco più come madre perchè incapace” NON funziona La prova è quanto tu soffra ancora adesso. Se davvero non hai fatto nulla per cui lei possa riproverarti, ci sono delle incomprensioni a monte. Non voglio essere tragica però l’unico modo per risolverle è affrontarla e cercare di chiarire con lei, andando per gradi.

  2. 2
    IO -

    ti senti male perchè è tua madre, molto semplice.. ignorarsi o offendersi lo trovo infantile ed anche da ignoranti..
    cerca di trovare un equilibrio per avere anche solo un semplice rapporto educato con tua madre

  3. 3
    senzasenza -

    Innanzitutto vi ringrazio di aver risposto, il mio era uno sfogo…e sopratutto volevo capire come mai io mi sentissi così in colpa per aver GIUSTAMENTE rifiutato i suoi falsissimi auguri.

    Non desidero avere nessun rapporto con mia madre, perché non la considero tale..da sempre.
    Non mi sento ignorante per la mia scelta, ma trovo ignorante chi spara sentenze a casaccio e mi riferisco all’utente “IO”, che probabilmente non ha la minima empatia per capire che una madre che ti pugnala alle spalle inventandosi cattiverie non è una madre..ma un MOSTRO DI CATTIVERIA, e probabilmente ha avuto una madre che si è comportata da tale.

    Io non cercavo compassione sfogandomi, ma cercavo di capire perché mi sentissi così in colpa, pur avendo ragione…(infatti non le rivolgo ancora la parola, e non ho nessuna intenzione di farlo..a quella IENA (detta anche anche madre..ma solo sui documenti))

    Io la disprezzo, non la stimo, e mi fa schifo per la sua cattiveria che non ha limiti.
    Infatti io non provo nulla, mi è indifferente, la goccia è traboccata da tempo, non voglio nemmeno il suo affetto, non voglio nulla da lei.

    Grazie, buona serata.

  4. 4
    rossana -

    Senzasenza,
    si può sapere quanti anni hai?

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili