Salta i links e vai al contenuto

Attacchi nervosi

Lettere scritte dall'autore  

Ciao! Sono una ragazza di 19anni, che ha un amico a cui tiene molto che ultimamente soffre di attacchi nervosi.
Mi ha spiegato che il battito cardiaco si accelera e diventa aggressivo senza volerlo.
Io, personalmente, ho collegato questo malessere al fatto che ha avuto un passato molto difficile.
Lui ha la mia stessa età e quando era piccolo ha perso la mamma a causa di un tumore al cervello.
Da quando è successo questo, lui vive con la zia, con la quale non ha un buon rapporto.
Il padre ha incontri con altre donne e la cosa al figlio non va per niente bene. Inoltre, in questo periodo anche la nonna sta male a causa di un tumore.
Lui di tutti questi problemi non ne parla mai con nessuno e se lo fa non riesce a piangere.
Il medico gli ha consigliato di fare delle punture (due volte al giorno) per calmarsi. Servono veramente a qualcosa o possono aggravare la situazione?
Pensando a tutti questi spiacevoli eventi, non sono forse causa di questi attacchi nervosi?
Inoltre, vorrei sapere se tutto ciò può portare danni al cervello?
Infine, io che gli sono molto vicina, come dovrei comportarmi?
Vorrei una risposta al più presto perché sono davvero preoccupata.
Grazie in anticipo.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Salute

3 commenti

  1. 1
    dancan -

    scusa, ma… un salto dallo psicologo, no? finire la scuola e trovarsi un lavoro e cambiare la situazione familiare, no? 😉

  2. 2
    __Me__ -

    Beh c’è da dire che non è una cosa facile la tua idea..

  3. 3
    dancan -

    bè… tu hai chiesto una soluzione. non sempre la soluzione migliore è la cosa piu
    semplice… comunque.. devi anche valutare i sentimenti che provi verso questo
    ragazzo, dato che se ti esponi nell’aiutarlo, è molto probabile che lui si innamori
    di te. ( non è una cosa tanto improbabile, noi uomini siamo semplici )
    se ha roblemi insormontabili in casa, l’unica soluzione è andare via. e ha bisogno
    di trovare qualcuno con cui parlare. meglio se questo qualcuno sia una persona di
    cui non puo innamorarsene ( secondo me, ovviamente ). e comunque, io credo
    che se il padre cerca un’altra donna, il ragazzo dovrebbe anche accettare questo,
    non trovi che sia un diritto del padre, avere un’altra donna? ( ovvio che se va a
    mignotte, la cosa sarebbe diversa ) ad ogni modo, io comunque terrei controllato
    la questione del tumore. ma credo che questo venga gia fatto, dal medico di
    famiglia. come dovresti comportarti… come ti ho detto sopra, devi fare quello che
    ti senti, ma tieni sempre a mente che alla fine, i sentimenti verranno a galla, o ne
    nasceranno. ad ogni modo, fai bene ad essere vicino a questo ragazzo, ma
    attenta alla sindrome da crocerossina…

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili