Salta i links e vai al contenuto

Aspettiamo un bambino e mi ha lasciato

Lettere scritte dall'autore  

Ciao a tutti è la prima volta che scrivo e lo faccio piangendo, io mi chiamo denis ho 19 anni e fino a 2 giorni fa stavo con una ragazza splendida, mi ha lasciato dicendo di non provare più niente per me dopo tutto quello che e accaduto, cioè noi aspettavamo un bambino ma ci sono state delle difficoltà create dalla mia famiglia.
Io ho lottato tanto per lei e per il bambino ho litigato con la mia famiglia fino a una sera dove io ero per strada e mia mamma la chiama dicendo brutte cose, io non sapevo niente anche perché ero in lite con lei, ma comunque vado da lei e mi dice che non vuole sapere più niente e che voleva abortire. Io davanti a suo fratello e al mio ho detto che io ero contrario, ma che purtroppo rispettavo le sue decisioni, anche perché lei mi ha detto mentre io piangendo le chiedevo di non abortire che non c’era niente da fare si era stufata dei problemi.
Ieri mi ha lasciato dicendo di non amarmi più dicendo perché le ho rovinato la vita e che se abortisce è colpa mia e di mia madre. Ribadisco che mia madre si è messa in mezzo ma io non le ho dato mai ragione e le ho dato sempre contro, mi ha detto che non ho fatto abbastanza, ho trovato lavoro in sette settimane dovevo iniziare a marzo, di meglio non c’era.
Ora sono rimasto solo senza lei e senza gli amici perché mi ha fatto cancellare tutto di loro e non so come riprendermi da questa storia…

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

5 commenti

  1. 1
    Bimba -

    Ciao Denis, coraggio!
    Non mollare adesso, non farlo, devi provare ancora, ancora, ancora.
    Vai da lei, non aspettare, devi continuare ad insistere. Non puoi permettere che uccida quel bambino, è tuo figlio, diamine!
    Aspetta un attimo. Ho la tua età e sono arrivata molto vicina alla vostra situazione.
    Io e lui, sua mamma sempre in mezzo con cattiveria, io che non ce la facevo più, lui che ha chiuso i rapporti con lei (attualmente non si parlano).
    Poi una notte è successo quello che non doveva succedere, ricordo il consultorio e la psicologa che era evidentemente pro-aborto. Me ne andai. Non ne volevo sapere: se c’era un bimbo non c’erano genitori, parenti o psicologi che mi avrebbero fermata. Il mio ragazzo aveva paura, anche perchè sono stata molto chiara dall’inizio: se c’è un bimbo non pensare nemmeno per sogno che lo uccida! E lui era d’accordo. Sfortunatamente le cose sono andate male naturalmente.
    Detto questo, il fatto che lei “ti minacci” dicendo che SE abortisce è colpa tua, devi completamente ignorarlo! O meglio..no, deve essere il campanello d’allarme: lei ti sta mettendo con le spalle al muro, ha bisogno che tu dimostri di essere abbastanza maturo da sapertene prendere cura in modo deciso e senza ripensamenti. Lo so, è dura per te, ma devi farlo, è una tua RESPONSABILITA’.
    Per quanto riguarda lei, non ci sono scuse sufficienti. Da te vuole questo, ma lei??? Alt, troppo facile scaricare sugli altri. E’ evidentemente immatura, maggior motivo per cui tu non ti puoi permettere di essere lavativo. Rimboccati le mani, dille che come siete stati abbastanza grandi da avere un rapporto, dovete esserlo anche per vivervi la conseguenza (a parte il fatto che è una BELLISSIMA conseguenza, non è assolutissimamente un “problema”, anzi, è un regalo, ricordalo).
    Tutti quelli che ti incoraggiano a lasciar peredere, sappi che indirettamente stanno acconsentendo ad un omicidio, mi dispiace. A costo di essere martoriata, lo confermo: omicidio, senza ma e senza sè.

  2. 2
    silvana_1980 -

    io ti dico solo che capisco il tuo dolore e la tua reazione, ma mi sembra che lei voglia di crescere e far la mamma zero…
    quindi ha beccato la prima scusa utile per trovare una giustificazione al fatto che vuole abortire scaricando la colpa su qualcun altro
    quindi, se lei non vuole proprio diventare mamma…mi dispisce dirlo così in maniera brutale…ma è meglio che abortisca piuttosto che faccia nascere il bambino, lo sopporti, lo riempia di ceffoni ogni volta che piange e fa i capricci come tante “mamme per caso” con poca pazienza che vedo in giro
    riflettici…se il bambino non ha l’affetto della madre già da ora, farà una vita d’inferno…i bambini assorbono tutto.

  3. 3
    gio -

    non darti tutte le colpe, il fatto che tu continui a credere in un futuro con lei mentre lei pensa solo al suo bene fa capire molto, continua a lottare per quello in cui credi, se le cose non andranno come ti aspetti è perchè magari non era la cosa migliore per entrambi..cerca di stare sereno vedrai che le cose andranno per il verso giusto

  4. 4
    Maddalena -

    Tu cerca di convincerla che il bambino non è un problema, che è una cosa bella e che ve ne occuperete insieme, che è vostro, e che una soluzione si trova.
    Lei lavora o studia?
    Magari potete andare a farvi aiutare da qualche Onlus per avere i soldi necessari per poter creare una famiglia insieme.
    E poi tra poco tu inizerai il lavoro.
    Dai dai forza che un bambino è sempre una grazia del Signore!

    Fagli vedere che sei un uomo resposabile!

    E poi io penso che nessuna donna in cuor suo o ragazza vuole abortire quando è incinta perchè c’è qualcosa che scatta dentro. E inoltre abortire è sempre una sofferenza incredibile che non si augura a nessuno.

  5. 5
    titty -

    ….rassegnati non credo che ritornerà! Mi dispiace dirtelo però è quello che penso!

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili