Salta i links e vai al contenuto

Asl nella provincia di Brindisi

Lettere scritte dall'autore  

Vergogna per rinnovare l’esenzione ticket nell’ufficio asl di ORIA in provincia di brindisi bisogna andare alle ore 2.00 di notte per prendere un presunto numero fatto da noi stessi.
Alle ore 7.30 arriva una sola impiegata che a sua volta distribuisce solo 30 numeri solo il lunedi e il mercoledì.
Ciò vuol dire che non si riesce mai a fare una fila vera e propria solo pensionati e cacciatori riescono ad arrivare lì di notte per iniziare la grande gara del numero.
E’ una vera vergogna a chi bisogna rivolgersi per migliorare tutto ciò???
Ancora una volta l’asl assassina!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Cittadini - Salute

15 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    dott50 -

    Purtoppo il rinnovo esenzione tiket per reddito stà procurando disagi in tute le A.S.L. di Puglia e non conosco la situazione in altre regioni; tuttavia la situazione che Lei prospetta nella A.S.L.di sua apparteneza è assurda; si rivolga al capodistretto e se non ottiene adeguato riscontro rivolgetevi al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale distrettuale poiche il Dirigente A.S.L. può incorrere nel reato di INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO.

  2. 2
    sarah -

    le asl fanno schifo ovunque, ci lavorano 4 cafoni che non sono in grado di fare il loro lavoro,ti fanno perdere tempo e ti trattano pure male!!!ho appena inviato una segnalazione voglio vedere cosa fanno, probabilmente questi 4 cani malati continueranno a grattarsi tenendo i loro sederoni pesanti e prendendo uno stipendio fisso non facendo un cavolo…a sto punto sarebbe meglio che fosse privata perchè tanto se ci stanno cani e porci i servizi non sono per nulla garantiti!!!

  3. 3
    Anna -

    Invece di dire solo che il servizio fa schifo e fare i numeri di carta o insultare le persone..provate a chiedere che il moduletto dell’autocertificazione ticket si possa inviare per mail, consegnare alle farmacie, consoegnarlo al proprio medico di base come fanno nelle altre regioni civili!!!!!!! Il pesce puzza dalla testa e se i cittadini si organizzano con la testa le cose si risolvono..imparate dove funzionano meglio le cose e muovete il sederone signori!

  4. 4
    sarah -

    cara signora io sono stata in tre regioni diverse e le cose vanno male ovunque,e il sederino l’ho mosso eccome, risultati???nulla!quindi invece di parlare a vanvera lasci che la gente esprima le proprie opinioni.

  5. 5
    Anna -

    Sig.ra Sarah a vanvera di parli tu visto che dici che tutte le ASL fanno schifo. Nella tua regione fa schifo, nel meridone in genere fa schifo..chissà perchè da voi siete messi da cani marci..dovete darvi una mossa al SUD come facciamo al NORD! Cercherò di spiegarmi meglio: ESEMPIO nella regione Emilia-Romagna-Toscana-Umbria si prende il modulo alla ASL, in farmacia, medico di famiglia e lo si compila e lo si consegna a questi soggetti. Se non si riesce a fare questo si va al Caf che ci pensano loro. Ma la vostra regione è fatta di bulaba ai vertici e di conseguenza anche nei distretti sanitari, visto che non sanno organizzare la cosa? Quindi, non c’entra un cavolo l’impiegato della ASL che si trova a subire il malfunzionamento di dirigenti strapagati, che non sanno/vogliono organizzare il lavoro e per giunta vengono anche insultati dagli utenti! Vedi cara signora Sarah, c’è sempre tanto interesse a non far funzionare la sanità soprattutto nel meridione, perchè così si può dire che è meglio andare nel privato (così i soldini girano nelle tasche dei baroni che hanno le cliniche,ambulatori privati ecc..) Chi non lavora nel pubblica amministrazione non capisce e non conosce i problemi, che vengono scaricati sul personale che lavora in condizioni pessime che viene insultato come fai tu..Vuoi la sanità privata? Nessun problema, te la paghi fior di milioni di euro di tasca tua..sai quanto costa un’intervento banale di ernia ( costo? 10.000,00 euro). Certo, Il privato va bene con i soldi di rimborso dello stato; ma senza soldi dello Stato vediamo se ce lo possiamo permettere senza venderci la casa o come negli USA se non hai di che pagare te lo scordi l’ospedale e i farmaci e muori come un cane!

  6. 6
    sarah -

    caqrissima sono in liguria e lavaoro in una struttura asl e di cose ne so.evita i tuoi commenti da so tutto io.

  7. 7
    Anna -

    I miei commenti sono pertinenti (se vuoi ti metto il link con i riferimenti) a dimostrazione che le cose non vanno tutte seconto i tuoi giudizi. Sono curiosa di conoscere la tua posizione lavorativa se è vero che lavori in sanità pubblica???..o magari lavori in una casa di riposo come Ota o nella sanità privata?
    Peccato, che io lavoro in pubblica amm.ne da 25 anni e mi occupo di programmazione sanitaria nella giunta regionale della mia regione e di conseguenza anche degli enti strumentali dipendenti dalla medesima(leggi Asl).
    Come la mettiamo signora Sarah…ho i titoli o l’esperienza lavorativa per esprimere un’opinione diversa dalla tua?

  8. 8
    Anna -

    Ehi Sig.ra Sarah, dimenticavo di dirti che nella regione Liguria (dove tu lavori) e dici che le Asl fanno schifo:
    c’è il portale salute della regione Liguria che ha il modulo di esenzione ticket e la relativa guida scaribalile on line:
    a)per chi ne ha diritto il modulo esenzione e codice da cansegnare al medico di famiglia arriva direttamente a casa!
    b) se non arriva a casa, si può scaricarlo dal sito e lo si consegna al medico di famiglia;
    c) altrimenti si deve andare alle ASL di riferimento – Ufficio relazioni con il pubblico
    Ecco il link http://www.liguriainformasalute.it
    Così gli utenti di questo sito possono verificare che chi scrive come la sig.ra Sarah piena di astio e pregiudizi contro i dipendenti pubblici (forse perchè tu non hai lo stipendio fisso!), può verificare che non è vero che non tutte le regioni-asl comprese lavorano nello stesso modo..come nelle terre pugliesi o meridionali!

    Acqua e chiacchere non fanno le frittelle, Sig.ra Sarah stracciona!!

  9. 9
    sarah -

    cara anna stracciona la va a dire a qualcun altro, difenda pure il suo posto ma forse non vede tutte le inefficienze che ci sono, si crede chissà chi per la sua posizione ma forse dovrebbe scendere dal suo piedistallo ed essere un pò più umile, se c’è gente che si lamenta non lo fa a vanvera e ognuno ha il diritto di dire quello che pensa senza offendere a destra e a manca perchè ci si crede superiori,mi dispiace che lei non veda intorno al suo piedistallo che si è costruita, e tanto per la cronaca uno stipendio fisso lo ho eccome, si arrabbia tanto per il mio astio e il suo?per proteggere il suo sedere?grazie per avermi confermato come le persone come lei si sentano tanto in alto da dire stracciona a chi non conoscono, complimenti!

  10. 10
    Anna -

    Complimenti, hai beccato come un tordo! HA HA HA.. ti sei offesa se ti ho chiamato stacciona? sai Io e tutti i miei colleghi della PA rispondiamo a tono quando si fa di tutta l’erba un fascio senza rispetto per citare le tue parole :” le asl fanno schifo ovunque, ci lavorano 4 cafoni che non sono in grado di fare il loro lavoro,ti fanno perdere tempo e ti trattano pure male!!!.. probabilmente questi 4 cani malati continueranno a grattarsi tenendo i loro sederoni pesanti e prendendo uno stipendio fisso non facendo un cavolo”. Le inefficenze esistono ovunque e in qualunche organizzazione del lavoro, quindi ti conviene seguire il consiglio di dott50 che è competente e usa la testa se si vuole veramente cambiare le cose. E visto che hai detto che “di cose ne sai tante e lavori in una struttura ASL” abbi almeno il coraggio di dire che lavoro fai e se lavori veramente in una struttura ASL! Per quanto mi riguarda, ti dico che è verissimo che io difendo il mio posto di lavoro e il mio stipendio fisso perchè me lo sono sudato: ho preso una laurea mentre lavoravo, mi sono sbattuta a fare dei concorsi, metto impegno nel lavoro che faccio ogni giorno e soprattutto non devo dire grazie a nessuno perchè nessuno mi ha mai regalato nulla. Quindi non predo lezioni da te, hai capito, stracciona?

Pagine: 1 2

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili