Salta i links e vai al contenuto

Gli animali non vanno in Paradiso

Considerato che il cielo è uno stato meramente spirituale del quale godono solo gli essere umani, è evidente che gli animali non vanno in Paradiso. L’uomo, infatti, ha un’anima spirituale che non muore mai. Risponde al vero che spesso sulla terra ci affezioniamo ai nostri animaletti come cani e gatti, ma questo amore si deve esclusivamente al fatto che la natura dell’uomo è portata all’amore. Il Paradiso è un posto teologico che serve ad illustrare con pienezza il tema non semplice della Creazione. Per questo motivo, il Catechismo della Chiesa Cattolica insegna che “l’unità dell’anima e del corpo è così profonda che si deve considerare l’anima una parte del corpo. Cioè grazie all’anima spirituale, la materia che forma il corpo diventa un corpo vivente. Nell’uomo spirito e materia sono una vera unione” paragrafo 365. Dunque la nostra vera responsabilità come cristiani è quella di usare la dovuta attenzione verso quanto Dio, . ..

… nella sua infinta bontà ci ha dato, però senza alcuna esagerazione o cadute nel paradosso.

Il paradosso al quale spesso accade di assistere è quello di fare diventare gli animali addirittura più importanti ed amati degli esseri umani.

Dunque, si amino pure gli animali, ma con la debita intelligenza e buon senso.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Spiritualità

40 commenti

Pagine: 1 2 3 4

  1. 1
    Dawid86 -

    Caro Ernesto,
    perdonami ma non riesco a capire il senso di ciò che scrivi. Premetto che sono credente, non in Gesù, nè in Allah, o Buddha, o Krisna o qualsiasi altro, semplicemente credo che ci sia un’entità superiore che ha creato tutto. Ognuno è libero di attribuirgli un nome o una storia, io semplicemente ho letto tanto di ogni religione e mi son fatto una mia idea. Ma appunto di idea si tratta, chi ti assicura intanto che esiste un paradiso, un inferno e e un purgatorio? Piuttosto che varie caste, o vari livelli di saggezza? Premesso questo visto che stiamo parlando praticamente di cose che non sappiamo trovo inutile anche la considerazione sugli animali.
    Specialmente in questi anni dove grazie a media, video e foto di cui il web è pieno zeppo, puoi avere occasione ogni giorno di capire che forse gli unici che si meritano il paradiso sono proprio gli animali, che nei propri limiti ci danno continuamente esempio della loro superiorità rispetto a noi. Non voglio importi i miei pensieri ernesto, ti invito solamente a leggere attentamente le seguenti righe : “e quando affondiamo il viso nelle mani,augurandoci di non essere mai nati,i cani non si drizzano in tutta la loro altezza ,osservando che ce la siamo voluta,e neppure si augurano che ci serva di lezione,ma si avvicinano a passi felpati,appoggiando la testa sulle nostre ginocchia…….e lui alza la testa con i grandi occhi sinceri ,per dirti con lo sguardo:”
    A me fa venire le lacrime agli occhi, abito in campagna in compagnia di cani, gatti, capre, oche, galline ecc. ecc. e ti giuro per quanto meritate nessuno dei miei animali se l’è mai presa per una sculacciata, nè per un urlo, semplicemente si girano e vanno via aspettando il tuo ok x fiondarsi di nuovo tra le tue braccia. Io la vedo così!

  2. 2
    colam's -

    Beh io di sicuro ho sulla coscienza un sacco di polli, galline, vitelli, gamberetti, formiche, zanzare…

  3. 3
    Rocky -

    Secondo me sei malato eh eh…
    Inutile anche scriverti, mi fai ridere :-). Addio

  4. 4
    silvana_1980_convinta -

    secondo me il mio primo cane è già in paradiso, il mio cane attuale ci andrà così come me (si, decisamente all’inferno ci vedo qualcun altro molto meglio…male che vada mi capiterà il purgatorio ma insomma l’inferno proprio no, ci vada la gente stronza là) e i prossimi cani che avrò (perchè a sto punto invece dell’uomo mi adotto un cane dal canile che almeno son sicura che mi vuole bene)
    “Il paradosso al quale spesso accade di assistere è quello di fare diventare gli animali addirittura più importanti ed amati degli esseri umani.”
    l’amore non è unilaterale, l’amore degli altri te lo devi anche guadagnare, con fatica…l’amore è a due sensi. Un cane te ne da in continuazione e tu non puoi non ricambiare anche se sei la peggiore delle merde: so di cani che amano incondizionatamente anche se il padrone li lascia legati alla catena o adirittura li abbandona per la strada…come se nulla fosse accaduto
    I cani andranno sicuramente in paradiso, altrochè: noi FORSE ci andremo. Preti compresi.

  5. 5
    Rocky -

    Cra silvana, ci andranno i cani e tutti gli altri animali.
    I preti ci andranno…ma ben vigilati.

  6. 6
    Mau -

    Buongiorno.
    Nel Blog ‘Pontifex.Roma’, c’è la stessa lettera che hai riportato qui.
    Quindi o sei tu Padre Ernesto Maria Caro, autore della lettera originale, o sei, per mancanza di idee proprie, un copione di scritti altrui.

    Comunque, sia a te, che agli altri che sono intervenuti in una precedente lettera di pochi giorni fa inerente lo stesso argomento, rammento che c’è una antica leggenda conosciuta da diverse Tribù degli Indiani d’America..’La Leggenda del Ponte dell’Arcobaleno’.
    Un posto particolare del Paradiso dove le nostre amate bestiole vivono felici e dove un giorno si ricongiungeranno con il loro padroncino in un gioioso abbraccio d’amore.
    Per attraversare insieme il Ponte dell’Arcobaleno, e non lasciarsi più.

    Anche Kristal, il mio amato cagnolone, morto alle ore 16 del 15/11/2006, è lì a scodinzolare e correre felice. E mi aspetta, per tornare di nuovo a giocare insieme a pallone.

    Mau.

    (Il Ponte dell’Arcobaleno lo trovate anche su Facebook.)

  7. 7
    Ernesto R. -

    Cari amici, è evidente che quando si parla di Paradiso si entra in un ambito religioso della vita che come tale ha i suoi criteri e le sue peculiarità per chi abbraccia questa filosofia di vita. Nulla vieta di amare i propri animali ed accudirli al meglio, quello che è sbagliato è cercare di “umanizzarne” la visione ed il comportamento, questo non giova a nessuno. E’ piuttosto infantile l’atteggiamento di chi sostiene di non sapere se ci sia il Paradiso ma nel caso fosse che esso sia pieno di animali, perché lo meritano. L’essenza del cristianesimo sta appunto nella resurrezione di Cristo amici, e non mi risulta che avesse animali al seguito. L’errore di oggi è mescolare un po tutte le filosofie da quelle orientali a quelle occidentali e farne una sola, la reincarnazione non è una realtà cristiana. Persino il Papa parla di “speranza della resurrezione” per farvi capire quanto sia prodigioso l’intervento di Cristo nella nostra vita, Colui che ha spezzato le catene della morte versando il suo sangue per noi.. L’amore che avete per i vostri animali è una vostra facoltà, perchè amare è un bisogno insopprimibile dell’uomo ma non facciamo commistioni che non favoriscono nessuno..

  8. 8
    maya354 -

    “Considerato che il cielo è uno stato meramente spirituale del quale godono solo gli essere umani…mamma mia cosa mi tocca leggere, questo post di Ernesto è toppo anche per me! ” …., dopo questa frase non ho neanche finito di leggere, che amarezza.
    Rochy, ancora una volta sono con te! i preti ci andranno ma ben vigilati! sei un grande.
    io aggiungerei che visto la corruzione che regna sovrana nello stato pontificio, se esiste un cristo li manda dritti dritti all’inferno ! papa per primo!ma quale paradiso!
    finisco così:
    “Se mai qualcuno abbia detto che i cani non possiedono un’anima, allora significa che quel qualcuno non ha mai provato a guardarne uno negli occhi.”
    TIE’

  9. 9
    silvana_1980_animal's_friend -

    certo rocky, io parlavo del cane perchè è l’animale che conosco meglio ma anche gli altri animali a livello di bontà, genuinità e meritevolezza credo che meritino sicuramente la precedenza sull’uomo in ogni caso…altro che non ci vanno. Ci vanno e con ragione.
    I preti umili ci andranno, gli altri mi sa che hanno bisogno di qualche sano annetto di purgatorio (ormai anche la chiesa viene trattata da molti di loro come una grande industria porta “cash”, strumentalizzando debolezze, miserie e malattie altrui a proprio favore)

  10. 10
    Rocky -

    Ernesto: chiunque tu sia son sicuro che in Cielo ti aspetta una bella scuola elementare, dove poter riprendere tutti gli studi che hai interrotto a 9 anni perchè dovevi andare a zappare la terra.
    Lascia perdere Cristo, che probabilmente a leggerti se la ride di gusto, ma dall’alto della Sua misericordia ti perdona.
    A me fai solo tenerezza. Non schifo e neanche pena. Ma tenerezza.
    Sul serio. Anche Ratzinger, tutta la Curia romana, e ogni forma di pretaglia mi suscita invero tanta tenerezza.
    Tra l’altro non conosci neanche la Bibbia eh eh eh.
    Dai dai, prova a comprarti un sussidiario, così magari quando vai in Cielo gli angeli celesti ti mandano subito alle medie 🙂

Pagine: 1 2 3 4

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)

▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili