Salta i links e vai al contenuto

Ancora amore per l’ex o solo dispiacere?

Lettere scritte dall'autore  viola28

Avevo già scritto qualcosa in proposito qualche tempo fa…
Ho finito la mia ultima relazione, durata un anno, 3mesi fa; l’ho deciso io perché stanca e stufa di non riuscire a comunicare con il mio partner, delle incomprensioni che fin dai primi mesi ci avevano accompagnato… anche se molto tristemente.
Ora, dopo 3mesi, in cui lui non ha desistito un attimo a farsi avanti e a chiedermi un’ altra possibilità (e tutt’ora continua) , e in cui io non ho mai avuto dubbi sul ‘negarglielà forte dell’ idea che fra noi vi fosse davvero un’ incompatibilità di carattere, mi ritrovo ad uscire con un altro ragazzo.. una persona davvero stupenda e che sembra molto affine a me per quel poco che la conosco…
Eppure, se andiamo fuori a cena riesco solo a pensare ‘oddio, questo è il suo piatto preferito, e fatto così lo troverebbe divino.. ‘; se andiamo al cinema ‘oddio, quanto gli sarebbe piaciuto questo film’; se passa una certa canzone quando siamo in macchina ‘oddio.. ecc ecc’;
E…… la mia sicurezza e fermezza è svanita!
E ci sto triplamente male:
-per me, perché non mi sento più sicura di quello che voglio;
-per il ragazzo con cui mi vedo, perché non si merita certo una con questi dubbi e che pensa ad un altro
-per il mio ex, perché cmq non essendo sicura che pensare certe cose voglia davvero dire essere ancora innamorata di lui, non posso dirglielo perché non posso permettermi di spezzargli un’ altra volta il cuore se mai dovessimo riprovarci e dovessero rivenire fuori le stesse problematiche di prima.

A qualcuno è mai successo? A me sinceramente no.. sia che le mie storie fossero finite per volontà mia o degli altri, sono sempre stata molto decisa… sopratutto se decidevo io!
È normale succeda? Secondo voi è ancora amore il mio o semplicemente mi dispiace tantissimo visto che ogni giorno da 3mesi a questa parte l’ho sentito e col cuore spezzato.. ?

Scusate.. mi sento quasi una dodicenne a rivolgervi queste domande, anche se ne ho quasi il triplo… è che davvero non mi è mai successo prima.. e non so cosa pensare.

L'autore ha scritto 5 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Condividi su Facebook: Ancora amore per l’ex o solo dispiacere?

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

23 commenti

Pagine: 1 2 3

  1. 1
    cam -

    Io non credo di poterti aiutare data la situazione in cui sto, ma ci provo lo stesso. Secondo me è normale, il tuo ex è comunque una persona importante e forse il fatto di uscire con un altro ragazzo te lo fa ricordare in mille piccole abitudini che, come sappiamo, quando si sta bene con una persona sono molto importanti per noi e per niente scontate. Certo è che questo manifesta una tua incertezza per quanto ti possa piacere il ragazzo con cui ti frequenti. Perciò credo che forse ti devi capire un po’ di più, magari prendi un attimo le distanze e pensa più a te stessa soprattutto per non fare torto a lui.
    Spero di esserti stata d’aiuto.

  2. 2
    immacolata -

    io penso, ke tu, abbia ke pn affrettato i tempi, iniziando un’altra storia. Scruta bene in te e solo tu, puoi darti una risposta;. Auguri.

  3. 3
    camy -

    io penso che lo ami, il tuo ex, e che se i problemi erano solo le incomprensioni puoi tornare benissimo con lui, perché il non capirsi verbalmente è tipico nei rapporti uomo-donna, considerando che loro, gli uomini, sono diversi da noi nel modo di parlare, esprimersi, ragionare… voglio dire che questi “problemi”, come li chiami tu, ce li hanno tutti coloro che sono in coppia, perché è naturale non capirsi istantaneamente per chi viene da un pianeta (le donne) e chi viene da un altro (gli uomini).. da quello che dici, dal modo in cui pensi al tuo ex, pensi a ciò che gli piace, che vorresti fare con lui, è chiaro che lo ami ancora, torna da lui..metti da parte le incomprensioni, rivalutale come aspetti risolvibili e non tanto gravi come ti son sembrati, (del resto te lo sta dicendo il tuo cuore che ancora lo ami, e il tuo cuore ricorda infatti lui, e non le incomprensioni con lui)e sarai felice..

  4. 4
    mia -

    sì a me è capitato. pensavo ancora all’ex quando stavo con quello nuovo, ho additato questi pensieri alla forza dell’abitudine e al fatto che evidentemente il legame creato con l’ex non si era ancora spezzato. legame non sentimentale ma proprio inerente allo scambio di interessi e passioni reciproche.
    ogni volta che lascio la strada vecchia per quella nuova penso sempre che, ad esempio, di certi argomenti mi sentirei più a mio agio parlandone con chi c’era prima piuttosto che con chi c’è al momento, ma poi è solo per via di quel nido di sicurezza che avevo messo su con l’ex e che, con quello nuovo, è in fase di creazione. si tratta di avere pazienza (senza prendere decisioni immediate o impulsive) e vedere come evolvono le cose.

  5. 5
    Marti -

    ciao Viola, sebbene la tua storia passata sia durata “solo” un anno, può essere e ne sono molto sicura che è stato molto intenso. Dopo i 30 anni il bagaglio di esperienze che ci portiamo dietro non è poco e non possiamo cancellarlo, non sarebbe giusto. Ogni persona ha contribuito ad arricchirci e maturare.
    Pertanto è normalissimo a mio parere avere dei bei ricordi delle persone con cui siamo stati.
    Io ho lasciato il mio ex dopo 4 anni bellissimi ma pieni di incomprensioni e differenze mai risolte. Ormai è passato più di un anno, io sto con un ragazzo da 8 mesi e lui con una ragazza da qualche mese. Penso a lui molto spesso e vorrei poter avere un rapporto con lui, gli voglio bene e mi manca ma solo come persona, non come compagno. Non si può smettere di voler bene a qualcuno con cui abbiamo condiviso tanto. Ma quello che mi sento di consigliarti è questo esercizio mentale: come ricordi i bei momenti passati insieme cerca di ricordare anche per quale motivo lo hai lasciato. La mente e il cuore tendono ad eliminare i ricordi negativi, ma qualcosa che non andava c’era e non si è risolta in un anno. Ricordare queste cose ti aiuterà a capire se sei convinta della tua scelta.
    Non tornare da lui se non perchè davvero convinta che potrebbe essere per sempre, non farlo soffrire più di quanto ha già fatto, non se lo merita. Io sono mesi che non sento il mio ex. Tante volte muoio dalla voglia di chiedergli come sta e cosa fa, ma non mi sento nella posizione di interferire con la sua vita se non è lui a volerlo.
    Per quanto riguarda il tuo attuale compagno forse semplicemente non è il momento giusto per ricominciare una relazione, fai le cose con calma.

  6. 6
    Max -

    “Non tornare da lui se non perchè davvero convinta che potrebbe essere per sempre, non farlo soffrire più di quanto ha già fatto, non se lo merita. Io sono mesi che non sento il mio ex. Tante volte muoio dalla voglia di chiedergli come sta e cosa fa, ma non mi sento nella posizione di interferire con la sua vita se non è lui a volerlo.”

    Belle parole, solo una perplessità, perché aspettarsi da chi soffre notizie sue? Sarebbe forse meglio chiederlo, oppure troppo pericoloso per illuderlo?
    Perché chi viene lasciato è ben consapevole che la cosa è stata premeditata e che il dolore ricevuto era in preventivo da chi lasciava, quindi non credo, almeno a me non viene di cercare una persona per dirle come sto dopo tutto questo.
    Tutto qui.

  7. 7
    Blu -

    Ciao Viola
    un po’ ti capisco…io esco da pochissimo da una storia,chiusa da me.
    A differenza tua non mi vedo con nessuno,anzi,non ce la farei proprio…
    Non so se sia normale pensare sempre a colui che abbiamo lasciato,nel senso che magari non capita a tutti,ma i motivi che portano ad una decisione del genere determinano anche il dopo…anche io ho chiuso per motivi simili ai tuoi,e anch’io penso a lui ogni momento,ma so anche che per essere arrivata a prendere una tale decisione ho avuto i miei buoni motivi,quindi tornare indietro non avrebbe senso.
    Quando le cose vanno,al di la della banale incomprensione o litigio,al di la dei piccoli difetti,che abbiamo tutti,non si arriva a chiudere un rapporto.
    Una decisione definitiva si prende quando ci si rende conto che non c’è altra soluzione possibile.
    Ovvio che un legame esiste ed è fatto di tante cose,ma più che fermarsi a questo,ci si deve chiedere se,tornando insieme,si riuscirebbe davvero ad andare oltre,ad andare avanti,se si è davvero sicuri che quello che si ha davanti sia l’uomo con cui vorresti passare tutta la vita.
    Un consiglio che mi sento di darti è quello di startene un po’ da sola.
    Inizia a bastare a te stessa,perchè alla fine è quella la chiave di tutto.
    Se stai bene con te stessa poi potrai far stare bene anche la persona che hai accanto,altrimenti rischi solo di confondere ancora di più le cose e di ferire anche qualcun altro.
    Una volta fatta chiarezza con te stessa potrai decidere se ricercarlo oppure no.
    Magari nel frattempo lui non sarà più li ad aspettarti,metti in conto anche questo,ma dai tempo al tempo,per te stessa.

  8. 8
    Kid -

    Se si vedono le cose da una unica angolazione si sarà sempre convinti di aver ragione.
    Prima di arrivare a certe decisioni,si dovrebbe avere la modestia di valutare anche i propri comportamenti e non solo quelli dell’altro.
    E se non si è in grado , perlomeno si faccia lo sforzo, a freddo , di ascoltare anche la sua versione, ed avere il coraggio di ammettere anche quando, come e perchè si è portato l’altro ad avere le sue reazioni.
    Magari non ce l’aveva con noi ma si stava soltanto difendendo,perchè ha una dignità.
    Se uno ama qualcun’altro e lo lascia , senza essersi fatto un serio esame di coscienza ,anche ritornando indietro con la mente e provandosi a mettere nei panni dell’altro con onestà , non è un genio ma è tutt’altro.
    Perché è stato arbitro di due infelicità e di due delusioni , e non già di una.
    Allora , e parlo per me , dopo uno “scontro” e prima di giungere al “dunque”, e far del male a me stesso e a qualcun altro ,affidandomi solo alla presunzione di aver ragione, perché così mi dice la testa in quel momento , penso a cosa potrei buttare via . E nelle liti , l’esperienza mi ha insegnato , è vero tutto ed il contrario di tutto.
    Un conto è lasciarsi perché ,con la consapevolezza del tempo, si ha la certezza che quella persona ci intossica la quotidianità delle cose , ma se ci si lascia in seguito di un periodo burrascoso fatto di discussioni varie , quando fino ad un momento precedente le cose andavano bene , non è un comportamento da persone mature ma, si direbbe,”adolescenziale”
    Non è che le persone diventano da “speciali” a “non vanno più bene” dalla sera alla mattina.Evidentemente , qualcosa le avrà “infastidite”.
    A quel punto è inutile chiedersi se “tornando insieme etc ..”. Primo perché non lo si saprà mai (si immagina ma non si agisce) e secondo perché se non si prendono anche le proprie responsabilità , non si potrà mai capire il punto di vista dell’altro( non si agisce perché ci costa caro metterci in discussione).
    Il paradosso è che questo è un comportamento ancor più autolesionistico del provarci(presa coscienza che non esiste solo il nostro punto di vista) e del non riuscirci,perché effettivamente l’altro dimostra essere ciò che abbiamo immaginato che fosse, nel momento peggiore, e cioè in quello dello scontro . Penso che sia piuttosto difficile che accada se, fino a poco prima, ci siam andati d’amore e d’accordo .
    Indi per cui è probabile che sia il nostro punto di vista,di cui siamo così sicuri ,non sia così perfetto .

  9. 9
    cam -

    Caro max,
    da lasciata posso dire di essere d’accordo con te quando scrivi: “Belle parole, solo una perplessità, perché aspettarsi da chi soffre notizie sue? Sarebbe forse meglio chiederlo, oppure troppo pericoloso per illuderlo?
    Perché chi viene lasciato è ben consapevole che la cosa è stata premeditata e che il dolore ricevuto era in preventivo da chi lasciava, quindi non credo, almeno a me non viene di cercare una persona per dirle come sto dopo tutto questo.
    Tutto qui.”
    Penso che devo farlo mio questo pensiero per superare il mio dolore. Penso che tu sia molto saggio, grazie.

    Caio Kid,
    mi ha colpito molto quello che scrivi. Mi ha fatto pensare a quello che poteva provare il mio ex quando mi ha lasciata e a come poteva agire diversamente, anche senza cambiare per forza idea sul nostro rapporto. Grazie a tutti per il conforto che mi date su questo forum anche se non mi conoscete.

  10. 10
    Incaxxato! -

    KId ha detto bene e sopratutto una frase.. ( non si agisce perché ci costa caro metterci in discussione).se lo amavi veramente saresti gia tornata da lui..stai attenta xke dall’altra parte potrebbe finire l’amore x te e la differenza è che lui magari nn vivrà nel rimpianto mentre tu si..se gia ti poni questi quesiti io penso che ti convenga farti un esame di coscienza e trarre qualche conclusione + matura e + profonda..

Pagine: 1 2 3

Lascia un commento

(Massimo 2 commenti per lettera alla volta)


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso dispositivo (da qualsiasi dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili