Salta i links e vai al contenuto

Esiste l’amore tra gay?

Ciao, non lo so neanche io perchè sto scrivendo qui, forse perchè sono incavolato e giù di morale, visto che ancora trovo ciò che voglio, cioè un amore semplice ma duraturo. Si dice che l’amore non va cercato ma arriva quando meno te lo aspetti, chi sà, ma guardandomi in giro non vedo molta gente disposta ad innamorarsi seriamente, e andare a fondo nelle cose, a costruire qualcosa di duraturo e stabile, io sinceramente ne sento proprio l’esigenza, forse sono solo sfortunato, o forse non ci so fare, oppure lo prendo troppo sul serio, ma l’amore per me è sempre stata una cosa seria.
Comunque è inutile dire che mi sono stancato a cercarlo, infatti non lo cerco più, se capita ben venga, altrimenti…. e non è neanche una cosa semplice gestire un rapporto, e secondo me per i gay è ancora più complicato, che stress.

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Gay

65 commenti a

Esiste l’amore tra gay?

Pagine: 1 2 3 7

  1. 1
    guerriero -

    Hermann ti do ragione, e cmq credo che l’amore nn faccia distinzioni tra gay o etero

  2. 2
    rosadeibanchi -

    E perché non dovrebbe esistere l’amore tra gay? Io conosco coppie gay, sia di donne che di uomini, che vanno d’amore e d’accordo da anni e anni. Certo che bisogna avere la volontà di impegnarsi in una relazione, di coltivarla, di condividere, di progettare insieme, di affrontare la quotidianità. Sembra che il vivere insieme sia diventato un problema che pochi vogliono sbrogliare! Com’è vero!
    Del resto capisco il bisogno di autonomia e indipendenza: io stessa, dopo la rottura (a fuoco lento) di una lunghissima relazione, non ho proprio voglia di mettermi in casa qualcuno; avrei voglia di sentirmi amata e desiderata, e io stessa amare e desiderare, ma con autonomia quotidiana.
    La persona giusta arriva quando meno uno se lo aspetta; io, per esempio, avrei qualcuno con cui intessere una storia, ma, ahimè, è sposato! Che fare? Il problema per me non è innamorarsi, ma essere corrisposti e poter vivere il sentimento con pari disponibilità. Sto sfogliando la margherita: se accettare di vedersi quando e come vuole lui, oppure non compromettermi assolutamente per non dover soffrire la lontananza e il distacco. Vedi come tutto è complicato!

  3. 3
    Leilaluna -

    per nessuno è facile trovare l’amore vero e serio.. ma caro.. vedrai che troverai anche tu la persona giusta.. piano piano, non perdere le speranze.. e proprio quando meno te lo aspetti, sarà bellissimo vedrai.

  4. 4
    Spectre -

    Che per i gay possa essere più complicato mi sa che è vero. Si parla sempre di problemi coi sentimenti, che alla fine non hanno orientamento sessuale.

    Non sono d’accordo sul fatto che le cose “arrivino”, anche se alla lunga uno si stanca di aiutarsi.
    Penso ci si debba dar da fare. Io, quando l’ho fatto, dopo anni in cui non mi sono mosso pensandola così, ho trovato un rapporto molto difficile, intenso, ma duraturo e che mi ha dato tanto. Lasciamo da parte il finale, pessima che ha graffiato tutto il resto.

    Credo che l’amore vero “arrivi”, ma i rapporti non cascano dagli alberi, bisogna cercarli, curarli ecc…

  5. 5
    Chiara.Mente -

    Caro Heerman, hai ragione. Siamo nell’era dell’usa e getta e la cura per le cose, relazioni comprese, non va più di moda. Certo, come dice guerriero, l’amore non fa distinzione fra gay o etero però so che per i ga è molto più difficile prchè oltre ai problemi soliti si aggiunge il fatto che a volte( solo a volte?) si trovano persone non risolte, che si vergognano anche con sè stesse e che inconsapevolmente rifuggono ancor di più dalle relazioni durature. Ma tu non perderti d’animo, chi la dura la vince.

  6. 6
    Herman82 -

    Rosadeibanchi presentami qualcuno di serio se lo conosci!!io no.Lo so che l’amore è universale guerriero,ma sono le persone che non sanno e non volgiono amare nel significato più profondo del termine.si pensa solo alle cavolate dai,diciamoci la verità,Invece di guardare che cosa hai dentro,si guarda a come porti i capelli,a come ti vesti,a tremila stupidaggini,a come scopi,se scopi,a me sto sesso mi ha rotto le palle,sembra di vivere in una giungla,tutti che si accoppiano come fossero bestie,va beh posso sembrare moralista,ma non è così,sono solo nauseato dallo squallore che vedo,e dalla materialità che imperversa.
    Leilaluna,Chiara.Mente,lo spero proprio,pensavo di averlo trovato tempo fà,un ragazzo che mi diceva che mai aveva trovato una persona come me,che mai l’avrebbe lasciata.Io gli sono stato vicino sempre,mi diceva tutte le sue preoccupazioni,anche con i suoi genitori,per i genitori si dovrebbe fare un commento a parte,perchè sti santi genitori spesso sono fonte di mille guai,per tutti,la gente mette al mondo i figli senza avere la minima idea di come crescerli,anzi,a volte li distruggono,ma dico io,che cacchio fanno i figli se in realtà non li amano?ma come ho già detto ci vorrebbe un capitolo a parte solo per questo…Io comunque ero sempore li a dargli consigli,a tirarlo su,a essergli vicino come è giusto che sia in una vera coppia…poi che è successo?è successo semplicemente che quando io sono entrato in crisi perchè avevo anche io i miei di problemi,mi sono appoggiato anche io un pò a lui,e lui che ha fatto?mi ha mollato,svanito,allontanato come fossi stato un gioco che non lo divertiva più,una merda,è inutile dire come l’ho presa,questo qua,mi ha usato,mi ha gettato alle ortiche,e se ne è fregato totalmente di come sono stato dopo,anzi,mi diceva che gli piaceva un altro,sarò esagerato forse non lo so,ma io stavo impazzendo di dolore e lui non ha mai avuto il coraggio di chiarire di persona niente con me,cioè mi so dovuto vivere sta cosa dentro da solo..va beh,scusate lo sfogo..ma dopo esperienze del genere riavere fiducia nell’altro non è facile,ammesso che ci sia qualcuno che voglia veramente amare

  7. 7
    Isis -

    Spectre, in fondo hai ragione, l amore no casca dal cielo, bisogna coltivarlo, ma in questa era dell usa e getta, come Chiaram, ha ben definito è difficile trovare qualcuno disposto asacrificare un pò del proprio egoismo, un pò della propria autonimia, per l altro….si sa dove inizia la tua libertà finisce la mia, e non tutti sono disposti a questo compromesso…tutto a breve termine…chissa perchè…
    Conocrdo che l amore gay, è un pò più complicato, ma penso anche che queste complicanze siano più da addebitare al singolo che alla comunità..nel senso, se io sono felice con una persona, che me ne importa, se gli altri ci guardano male, se ci giudicano…è la mia vita e la vivo come voglio io, capisco che non è semplice come scriverl qui, ma ti giuro conosco un sacco di persone gay che vivono serenamente, senza fars troppi problemi, anche se riconosco che ancora la mentalità odierna non sempre guarda serenamente ciò che non conosce, perchè infondo è solo un rapporto che non si conosce…non è ne diverso, ne chissa che…è amore tra persone!
    Coraggio!
    Un abbraccio, Isis

  8. 8
    Franck FONTENAU DEVOCELLE -

    Difficile capire questa strana ricerca ossessiva dell’altro (o di noi stessi) ridotto al semplice rango di oggetto e con tutti nuovi pregiudizi che ogni categoria di esseri umani è capace di creare (bello, ricco, …). Questo amore recitato, esibito, teatralizzato in televisione, nei giornali “scandalistici”. Questa stupida competizione tra chi è o sembre il più felice che mieta vittime (suicidi, depressione, sfiducia negli altri…) spesso tra gli essere più timidi, gentili e dolci.
    Chiedo spesso agli altri “cosa faresti per i tuoi amici ?” e spesso non mi sanno rispondere. Forse perché siamo tutti quanti concentrati su noi, noi ed ancora noi. L’io prepotente, io penso, io dico, io credo, io voglio… E bisogna sempre avere più degli altri (più soldi, più glamour, più chance, più bellezza). Tutti gli oggetti di seconda mano sono buttati via (vecchi, malatti, precari, depressi, handicappati…). Inutile fare falsi moralismi perché tutto questo nostro essere lo creiamo noi alla fine.
    E basterebbe poco per renderlo più bello (gentilezza, sensibilità, dono di sé…)

    Franck

  9. 9
    will -

    caro herman contattami in un certo modo che la pensiamo troppo uguale

  10. 10
    Isis -

    si ilmondo è fatto più che mai ora, e vissuto, daindividui che pensano troppo a se stessi…non so..io ho sempre pensato più aglilatri..ilrisultato è che mi sento persa…che per gli altri,ho trascurato me…ed ora non so più dove andare…cosa fare…

Pagine: 1 2 3 7

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili