Salta i links e vai al contenuto

L’amore: “ma smettila che nessuno ti crede”

“Tante volte hai dimostrato la tua crudeltà e tante volte non mi hai difesa e mi hai abbandonata e tu mi parli d’amore; ma smettila che nessuno ti crede.”
Quando l’amore finisce o per meglio dire quando finisce il rapporto tra due esseri, è molto difficile ammetterlo prima a sè stessi e poi agli altri. Tutti bene o male attraversiamo questa fase della nostra esistenza, e nonostante ciò quando ci troviamo nella costrizione di doverla percorrere, allora la situazione diventa insormontabile e quasi appartenete a un mondo metafisico, un mondo che fino ad allora ti sembra non esattamente quello in cui dovrai vivere.
Come si fa a cadere, dopo più di 15 anni di vita insieme, nella profonda indifferenza verso quell’essere che per tutti quegli anni è stata la tua ragione di essere, ha colmato ogni tuo vuoto, ha riempito le tue giornate, ha segnato la tua esistenza?
Possibile che l’essere che non prova più interesse, che non prova più il sentimento, è così egoista da farti così male, è così ingiusto da portarti via la tua vita, è così crudele da abbandonarti e cancellarti dal suo cammino?
Allora io mi chiedo che cosa è l’amore, cosa rappresenta nella vita quel tipo di sentimento se è capace di struggere fino all’inverosimile il tuo animo, la tua mente, la tua immagine, la tua stima. Perché devo amare, se il dolore alla fine supera ogni confine e cancella anche quel sentimento che tutti noi chiamiamo amore?
Si dice che il tempo aiuta, ma quanto tempo si dovrà ancora spendere per trovare la pace oltre a quello investito in quella cosa così strana chiamata amore?
…. Ho sempre creduto che fosse l’uomo della mia vita da quando avevo 18 anni, periodo in cui l’ho conosciuto. Sai quando si dice lo sento” è l’uomo della mia vita”. Per nessuna ragione al mondo avrei mai pensato che potesse finire. Ci siamo presi e mollati tante volte per differenza di carattere, di passioni, e per la lontananza, ma nonostante tutto c’era sempre stato qualcosa che ci univa, che ci faceva andare avanti, che ci faceva credere in quel sentimento. Mille opposizioni, mille sofferenze, mille coincidenze negative. Io l’ho amato più di me stessa e forse in questo ho sbagliato: l’ho amato più di me stessa. Non ho amato in modo egoistico, non ho amato pensando a me, ho amato preoccupandomi che lui stesse bene, ho amato sperando di poterli dare la felicità anche al costo di fare delle rinunce perché per me il concetto di amore era sacrificio, era dare sempre qualcosa. Pensavo che questo fosse il modo giusto di amare, ma evidentemente non è così perché il risultato almeno quello positivo non c’è stato.
… Come si fa ad accettare di sentirsi dire “Mi sono fatto una ragione di un rapporto che qualcuno, Dio compreso, non vuole che ci sia”. Ma non si diceva che l’amore ti faceva superare ogni ostacolo? l’amore non è invincibile?
Forse sono solo falsi miti in cui vogliamo credere che ci vengono inculcati da films e da una realtà che ormai da qualsiasi punto la guardi è crudele.
Credete voi tutti nell’amore, io da parte mia non penso che mi darò così tanto da fare per qualsiasi altro essere che voglia scoprire la mia anima. Perché ormai si è egoisti e crudeli e io non voglio ancora esserlo.

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore - Riflessioni

16 commenti

Pagine: 1 2

  1. 1
    M -

    io mi sento come te, pero’ la mia storia e’ durata 5 mesi, in quei 5 mesi ho dato tutto a lei, proprio come te, prima per 7 mesi e’ stato un tira molla e butta. Da quando ci siamo messi insieme, per me e’ stato l’inferno. Ma non mi pento. Guardando te, posso capire la delusione, ma pensa che hai vissuto 15 anni di amore..
    sono stufoooo

  2. 2
    Criss -

    L’amore lo devi avere e tenere, se poi nella vita non incontrerai mai nessuno a cui darlo non importa. Non sarebbe amore se solo a condizione di averlo ricambiato. Non sarà il passar del tempo a salvarti, ma l’indistruttibilità dell’amore che hai dentro. L’amore si ha, non necessariamente si dà.

  3. 3
    marthy62 -

    Condivido….. parole sacrosante…. Io pur essendo uomo, dopo 18 anni tra matrimonio e fidanzamento e con due splendide bimbe di 8 e 6 anni, ho ricevuto il benservito per un’aria nuova che lei respirava in ufficio…. Come vedi anche le donne ultimamente hanno scoperto che nulla non è più per la vita…. l’importante è essere felici in prima persona…. mentre tu vieni gettato via come un giocattolo vecchio indipendentemente da quello che le hai donato fino a quel giorno. Sii serena e fiera di te stessa, poichè tu sai di avere dato il massimo e potrai sempre girare a testa alta senza nasconderti agli occhi di nessuno. Un abbraccio.

  4. 4
    andy -

    ti do un bacione grosso, un grosso abbraccio.
    ti sento vicinissima.

    probabilmente tornerà, perchè gli uomini tornano sempre.
    preparati, poi mi farai sapere.

    vergogna a chi illude.
    vergogna agli avvoltoi.

    baci.

  5. 5
    maurizius -

    Purtroppo ci si innamora sempre non della persona come è veramente, ma dell’immagine che noi ci creiamo di lei.

  6. 6
    Eros -

    ..Come direbbe Erich Fromm il tuo è un amore sfortunato. Io non ti conosco ma già ti stimo tantissimo e potrei amarti alla follia per le riflessioni che hai espresSo ..innamorsi è bello ma amare è tutt altro..e te sei tra pochi che lo sanno fare..ciao

  7. 7
    Criss -

    …io amo la persona che amo perchè è così, non perchè ho un immagine di lei! Anzi, è lei che mi ha lasciato perchè io non corrispondevo all’immagine che lei si era predeterminata.
    Io l’amo davvero, lei no, quindi ho vinto io.

  8. 8
    Sergio -

    No maurizius,

    ci si innamora dell’immagine non che ci creamo noi, ma di quella che creano queste persone. E questo dipende dal livello di utilizzo che devono fare della nostra persona…

  9. 9
    Criss -

    esatto Sergio, sono loro che tirano su una sagoma da cinecittà, con dietro le impalcature a reggerla… ecco perchè alla fine per loro è facile dire “non ti amo più”, perchè non sono MAI state quelle persone che avevamo visto, e questo è il loro peggior tradimento.
    La mia donna mi ha intortato con la poesia, con i paesaggi, con la letteratura… erano le uniche cose che conosceva.

  10. 10
    ross76it -

    E’ bello leggere i vostri commenti. In questo modo ti senti meno solo e forse meno abbandonato.
    Caro Eros, magari io sapessi amare veramente, forse è vero che ognuno ama a modo suo e non è detto che sia quello giusto. Però l’amore è l’amore e forse è il vero veleno della realtà. Solo quando non si è abbagliati da questo sentimento si realizza chi veramente hai avuto al tuo fianco e che non sempre corrisponde a quello che ti far star bene.
    Io sono abbastanza scettica di fronte a questa nuova realtà che mi trovo a vivere e spero che un giorno, io riesca finalmente a dire adesso si che è vita.

    GRAZIE

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili