Salta i links e vai al contenuto

Fine di un amore: la rabbia è passata, il rancore no

  

Ciao a tutti… capito qui quasi per caso… o forse no visto che certi argomenti si cercano solo quando interessano. La mia storia comincia 2 anni fa con una ragazza più piccola di me di 4 anni. Io ne ho 27 ora.. all’epoca 25 o poco più ed uscivo da una di quelle storie lunghe travagliate complicate strappacuore… di quelle difficili da lasciarsi alle spalle. Questa ragazza mi ha letteralmente riempito la vita… giorno dopo giorno mi ha regalato sensazioni ed una quotidianità che non mi hanno fatto dimenticare il passato, ma di sicuro me lo hanno fatto digerire. Abbiamo avuto un rapporto molto conflittuale in questi due anni… due caratteri forti ed impulsivi che alternavano momenti di gioia e felicità immensi a momenti di rabbia e nervoso, i quali per la maggior parte delle volte finivano con una grande risata. L’ironia… l’ironia è la cosa che più mi ha fatto innamorare di lei. Non ho un carattere facile e difficilmente ho trovato ragazze che mi abbiano fatto ridere lungo il cammino… lei si. Ed ero il solo o quasi a capire la sua ironia ed il suo modo di far ridere.
Le cose vanno avanti bene… tra alti e bassi ma bene. In fondo alti e bassi tolgono del tutto la monotonia in un rapporto… ed anche questa era una novità per me. A febbraio di quest’anno decido che ad agosto avrei fatto un lungo viaggio con alcuni amici. Premetto che non ho MAI viaggiato da solo… ho passato anni in villeggiatura al mare in italia e il viaggio che avrei fatto ad agosto sarebbe stato coronare un sogno fin da quando ero piccolo… sia per la meta, sia per il fatto di farlo con amici e quindi quello spirito di “camerata” a me praticamente nuovo. La cosa non venne digerita bene da lei… cominciammo a litigare più spesso.. lei era nervosa, piangeva per un non nulla, si sentiva abbandonata nonostante le dicessi che questo non comprometteva il nostro rapporto né tantomeno l’amore o i progetti (quasi convivevamo) .
Ci lasciamo verso giugno, poi tempo una settimana torniamo insieme perché lei non riusciva a stare senza me. Le cose procedono bene… quasi come prima ma non proprio. c’è risentimento da parte sua… e si percepisce. Si sente esclusa, non voluta, anche se in fondo non sarebbe mai potuta venire per questioni economiche. Parto… le scrivo spesso e lei risponde a monosillabi fino a quando mi chiede di lasciarla stare. Torno… La cerco… ci vediamo ci baciamo e tutto il resto… durante le vacanze ha avuto un rapporto con un ragazzo ma si giustifica dicendo che voleva dimenticarmi con tutte le sue forze. Lei dapprima non vuole saperne di tornare insieme… poi giorno dopo giorno, mi mostro cambiato, più sensibile, più attento, più comprensivo anche laddove mi trovo davanti a veri e propri capricci. Le regalo nuovamente la quotidianità che avevamo costruito facendole vedere che nulla era cambiato. Un giorno di due settimane fa infine… Lei avrebbe dovuto andare via il weekend con un’amica. All’ultimo decide di non andare e mi chiede cosa avrei fatto quella sera. Io avevo già progetti.. progetti che includevano quegli amici con i quali ero stato via. Lei non può sentir parlare del mio viaggio… le viene l’orticaria solo a sentirne un particolare, e di conseguenza non mi era venuto spontaneo invitarla quella sera, bensì la invitai solo dopo aver capito che sarebbe venuta nonostante gli argomenti d’oltremare. Di risposta mi prendo dell’opportunista, egoista, che la voglio escludere nuovamente dal mio mondo e che non c’è più niente da fare, è finita.
Le chiedo di vederci per parlare ma mi risponde che ora è lei fuori con gli amici… e non ne vuole sapere. Passata una settimana di silenzio le scrivo una mail molto dolce e rabbiosa al tempo stesso, in cerca di spiegazioni su cosa le gira in testa. La risposta è che la rabbia è passata, il rancore no, andare avanti significherebbe prendersi in giro e dimenticarsi di noi vivendo ognuno la propria vita è la cosa migliore da fare. Le chiedo se è certa di voler distruggere tutto per del rancore che come viene… passa, ma mi deve ancora rispondere.

Da dove nasce la mia agitazione? dall’ansia, dalla depressione per l’amore per lei che ora non so dove mettere…. ma anche dal fatto che non so cosa sia giusto fare ora. Una parte di me dice di farmi gli affari miei, che ci ragionerà e forse ci ripenserà. L’altra parte invece è quella più romantica, che vorrebbe fare gesti strani un po’ pazzi per riaccendere una fiamma che a detta sua, è spenta. Voi che fareste?

Grazie mille per l’attenzione…

L'autore ha scritto 3 lettere, clicca per elenco e date di pubblicazione.

Lettere correlate:

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

17 commenti a

Fine di un amore: la rabbia è passata, il rancore no

Pagine: 1 2

  1. 1
    misterx87 -

    mi sembra strana forte questa ragazza…cioe’ gia’ lo sono di norme le ragazze, ma lei in particolare…
    ti faccio alcune domande. sei sicuro di voler stare con 1 persona che ti pianta tutte ste storie solo perche’ hai coronato il tuo sogno di andare in vacanza senza di lei pur avendole promesso e ripromesso che nulla sarebbe cambiato?
    sei sicuro di voler stare con 1 persona che si comporta come 1 bambina, facendo veri e propri capricci (tu stesso usi questo termine)?
    sei sicuro di voler stare con 1 che, pur vedendo che tu hai superato il fatto che lei fosse stata con 1 altro ragazzo mentre tu eri via, non riesce a superare il fatto che tu abbia fatto questa vacanza?

    io credo che tu debba riflettere bene…anche a me piace ridere e l’ironia, ma mettendola sul piatto della bilancia con tutto il resto qui mi pare che non si viva! soprattutto mi sconvolge che alla sua eta’ non accetti che tu coltivi i tuoi sogni…per me in amore e’ 1 delle cose + importanti quella di spronare l’altro a inseguire i propri sogni, anche se cio’ a volte costa dei sacrifici…

  2. 2
    soapbar -

    Hai perfettamente ragione…non è la prima volta che mi pongo queste domande e so che sono lecite. Il fatto è che l’amore è in buona parte irrazionalità…nel senso che se sei innamorato sei innamorato della persona, non della persona confrontata a ciò che sarebbe giusto. Voglio dire che sarebbe giusto che tutti camminassero con due gambe…ma se ti innamorassi di una zoppa non è corretto mettersi a pensare quanto sarebbe bello stare con una con la quale puoi fare le corse nel parco. Lei è così..è donna, un po infantile certo, ma chi non ha difetti, io in primis ne sono pieno. Due anime che si incontrano e si vogliono bene devono sapersi assecondare, prendendo nel “pacchetto” anche i difetti, ma sono sicuro che non insegno nulla. Sarò nella fase sbagliata…sicuramente…ma ora la penso così.
    Grazie mille per la risposta.

  3. 3
    misterx87 -

    non mi pare sussista paragone tra la tua ex e 1 zoppa…cioe’ per dirla francamente e’ proprio 1 paragone del cavolo…e per almeno 2 motivi.
    1. scommetto 500 € che pure quest’ultima vorrebbe entrambe le gambe funzionanti…se il tuo paragone fosse minimamente azzeccato allora anche la tua ragazza vorrebbe comportarsi da persona matura, lo vorrebbe con tutto il cuore, ma non puo’…la differenza sarebbe che la prima non puo’ riprendere a correre, anche se magari fa del suo meglio, tipo con la riabilitazione…la tua ragazza mi pare che non faccia nulla al riguardo.
    2. il paragone e’ 1 fregnaccia anche perche’ tu parli di cos’e’ “giusto”…ma chi ha detto che e’ “sbagliato” essere zoppi?? queste affermazioni celano dietro 1 concezione eugenetica della soceta’…

    ad ogni modo 1 cosa tra quelle che hai detto e’ vera: l’amore e’ irrazionale. ma e’ sbagliato credere che l’amore sia SOLO razionale…e’ 1 cosa da film tipo 3msc…l’amore e’ anche razionale: l’amore e’ pure sopportare i difetti dell’altro, accettarli (ma non ignorarli, credere che lui/lei sia perfetto/a), e questa cosa e’ anche razionale.

    io credo che stia a ciascuno di noi accettare o rifiutare certe cose e decidere percio’ cosa e’ giusto e cosa e’ non lo e’. se per te e’ giusto esser trattato in questo modo, niente da dire, speriamo che si rimetta con te e continui di questo passo.

  4. 4
    giovanna -

    ciao,se non avessi scritto l età della ragazza gli avrei dato 16anni,scusa una domanda: ‘ma il fatto che lei sia stata con un altro?’come hai fatto a digerirlo così facilmente?l amore verso di te dov è?in un rapporto non si devono tappare le ali ad una persona,anzi chi sta al tuo fianco dovrebbe gioire esser felice nel vedere che sei realizzato in una cosa a cui tu tenevi!tu hai fatto passar liscia il fatto che lei si sia permessa di fare quel che voleva in tua assenza e ti fai massacrare per un viaggio organizzato con amici?non vedo perché così tanta rabbia e rancore….

  5. 5
    soapbar -

    misterx credo che invece il paragone esista…perchè come una zoppa non può cambiare il suo stato nemmeno se si impegna e quindi rimane zoppa, una ragazza con un carattere come quello della mia ex più si sforza di cambiare (quindi implicitamente va contro se stessa) piu i risultati della repressione dell’istinto sono deleteri e diventano una bomba atomica al primo diverbio, sconvolgendo i piccoli equilibri di coppia. Quindi in entrambi i casi si tratta di un prendere o lasciare, e quando sei innamorato vuoi prendere.

    Ad ogni modo ti ringrazio per le risposte…mi fai vedere le cose sotto altri punti di vista ed è quello che mi ci vuole ora.

    per giovanna…Sono riuscito a passare oltre al rapporto che ha avuto con l’altra persona perchè 1 non eravamo insieme e 2 so bene cosa si prova quando si cerca di dimenticare con tutte le forze qualcuno. In fin dei conti io tra lei e il mio viaggio ho scelto il mio viaggio, per lei era una storia chiusa quella con me.

  6. 6
    truelove -

    come ti hanno detto gli altri forse la tua ex è un po immatura e allontanarvi forse
    le servirebbe a crescere un po.. si tu dici che ne sei innamorato, che non stai a
    ragionare ma pensa se dovessi mettere su famiglia con lei.. ti fideresti? certo forse
    è presto ma è importante valutare da subito.. non credo che tu voglia da lei la
    storiella.
    lei è andata con un altro… io per quanto ho voluto dimenticare il mio ex non sono
    andata con nessuno. nemmeno quando se ne era andato, perche ne ero
    innamorata. ci siamo rimessi insieme e l’ho trovato cambiato perche lui un’altra
    l’ha avuta. io penso che quando vai con un’altra persona è come se fai il “salto del
    fosso”, poi non si torna piu in dietro, perche qualcosa dentro di te cambia, e
    anche dentro la persona che hai lasciato. ora è finita di nuovo e non vado con
    qualcuno per dimenticarlo… aspetto che il cuore sia libero.
    ricordati se ami non tradisci! se lasci e poi vai con uno non lo chiami tradimento?
    per lo meno c’è premeditazione..
    forse lei non vuole sentire parlare del viaggio perche le riviene in mente il suo
    tradimento.. poi perche lei aveva cosi paura?

  7. 7
    Soapbar -

    Niente…le ho chiesto via mail se davvero vuole rinunciare al nostro rapporto e ha risposto che il suo amore è morto. Dice che non è morto per il viaggio, ma per come si è sentita trattata con cattiveria quando stava male prima che io andassi. Ma cavolo cercavo di rassicurarla su noi due e di consolarla in ogni modo ma prendevo solo dei calci…E ora come faccio a riconquistarla?

  8. 8
    truelove -

    la tua ex è molto abile a scaricare la colpa su di te.. mentre lei continua la sua
    nuova vita senza di te, tu arrovelli la testa su come conquistarla di nuovo.
    il suo amore è finito nel momento in cui ha deciso di andare con un altro. anzi
    penso che il suo non sia mai stato vero amore, perche anche se le cose andavano
    male non si sarebbe mai sognata di andare con un altro.
    nel momento che fai quel passo, hai la conferma che la persona con cui stavi non
    l’amavi. non si passa da una persona all’altra senza conseguenze. la decisione che
    ha preso tempo fa l’ha cambiata e ha spento ogni cosa.

    hai tutta la vita per cominciare una nuova storia con una ragazza veramente
    innamorata, che non ti fa storie e alla minima difficoltà non vola nel letto di un
    altro.
    dovrebbe essere lei che a riconquistare te! ma ci darai mai retta? 🙂

  9. 9
    soapbar -

    eheh..no sono cocciuto…

    Il problema è che lei era davvero innamorata e attaccata a me…ma ha cominciato a prendere le distanze a causa del mio viaggio…si è sentita esclusa e tradita per via del fatto che inseguivo un mio sogno senza lei al mio fianco. Da li il suo amore è scemato pian piano…me lo aveva ammesso… e credo che andare con un altro sia stato solo sesso per cercare di dimenticare.

  10. 10
    truelove -

    se sei convinto cosi.. da ragazza ti dico che se una persona ama un viaggio non
    mette in crisi nulla, a meno che tu non le abbia dato modo di dubitare sulla tua
    fedeltà. non si fa sesso per dimenticare. si fa sesso perche ti piace…

Pagine: 1 2

Lascia un commento

Max 2 commenti x volta ▸ Mostra regolamento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili