Salta i links e vai al contenuto

Amore malato, non so cosa fare

Lettere scritte dall'autore  Linas

Ciao, sono una ragazza di 19 anni, e ho una relazione da due anni ormai con un ragazzo di 29 anni. Inizialmente il nostro rapporto era bellissimo, con lui ho imparato davvero cos’è l’amore. Essendo la mia prima relazione, soprattutto con un ragazzo di 10 anni in più di me, oltre ad essere così entusiasta e presa soprattutto dalle varie emozioni, ogni cosa che facevo con lui, per me era tutto così bello, vedevo tutto rose e fiori, ero sulle nuvole, ero innamorata persa. Con il passare dei mesi però, lui ha iniziato ad essere geloso, ma io non ci davo peso perché ero innamorata, anche se a volte la sua gelosia inutile faceva davvero male, perché mi ha fatto scoprire dei lati del suo carattere che non immaginavo. Mi imponeva davvero tutto!! Ogni volta che andavo ad un compleanno di 18 anni doveva venirmi a prendere sempre e solo lui, e io apprezzavo tanto questa cosa, anche se non avevo capito che era solamente un modo per controllarmi. Controllava sempre i miei accessi sui social, e ricevevo continue chiamate da parte sua e come ho detto anche prima, a me faceva piacere ma solo dopo ho capito che il suo intento era sempre lo stesso, e per causa sua non mi sono mai goduta un compleanno in modo piacevole, ricevendo continue critiche da parte di tutti. Addirittura, una volta si è inventato che avessi bevuto, nonostante sappia che a me l’alcool non piace. Tante volte ha fatto scenate di gelosie inutili davanti le mie amiche, ed anche questa cosa gliel’ho sempre perdonata e fatta passare. I mesi volavano, ed era un tira e molla fatto sempre di questi litigi inutili e di gelosie infondate. Posso dire che ormai era diventato possessivo. Abbiamo vissuto anche tanti momenti belli, davvero, ma prevalevano molto questi suoi momenti stupidi scaturiti sempre dalla gelosia, nonostante io non gli dessi mai modo, poiché non mi sono mai comportata in modo sbagliato, ero innamorata di lui e basta. Quando ci litigavamo, non lo riconoscevo, scoprivo ogni volta dei lati completamente inaspettati, come grida fortissime, oggetti che sbatteva per terra, spinte, mancava solamente che alzasse le mani. Una sera però, dopo una bruttissima litigata, mi ha messo le mani alla gola, lui si è scusato subito, mettendosi a piangere, e io per l’ennesima volta gli ho perdonato anche questa e da lì non si è più permesso. Ora è un periodo che non sono più sicura dei miei sentimenti, ed è come se mi sono svegliata di colpo e davanti ai miei occhi stavano passando tutti questi momenti brutti che ho vissuto e che mi ha fatto passare, che si sovrapponevano ai momenti bellissimi che abbiamo vissuto. Io ora gli ho chiesto una pausa, ma mi manca da morire, sono pur sempre due anni e non so cosa fare. Io sono stata sempre una ragazza gioviale, allegra, non mi piacciono per niente le cose sfarzose, sono molto semplice, e il mio desiderio è di fare solamente le cose che fanno tutte le ragazze della mia età, e non parli di andare in discoteca perché a me non mai piaciuto, ma parlo di prendere un caffè con le mie amiche, di fare una chiacchierata con loro, di andare a mangiare una pizza fuori paese, di tutto questo mi ha fatto fare ben poco, e ogni volta che facevo una di queste cose metteva sempre il muso. Mi manca davvero tanto, non riesco più a mangiare, e dentro di me c’è solo dolore e passo le giornate a piangere, non sapendo cosa fare!! Penso e ripenso a tutti i momenti che abbiamo vissuto sia belli che brutti, ma penso soprattutto a tutto il dolore che mi ha causato e che mi potrebbe causare se continuo a starci insieme. Non so cosa fare, vorrei un consiglio!! Grazie a tutti coloro che leggeranno a mi aiuteranno sostenendomi anche con un piccolo consiglio questo brutto momento che sto vivendo. Grazie ancora!!

L'autore ha scritto 1 lettera, clicca per dettagli sulla pubblicazione.

Condividi su Facebook: Amore malato, non so cosa fare

Lettere sul tema:

Amore malato, non so cosa fare

Continua a leggere lettere della categoria: Amore

5 commenti

  1. 1
    Gimmy -

    Intanto comincia a dire al tuo ragazzo tutto quello che ti fa soffrire e manifestagli palesemente che questa sua possessività a volte aggressiva ti spaventa. Un rapporto si deve principalmente basare sulla fiducia e tu devi sentirti libera ogni tanto di poter vivere con più spensieratezza e non osteggiata come se fossi di sua proprietà. Smettesse di trattarti come una bambina che va seguita, guardata, gestita o autocontrollata. Amare significa anche che deve avere rispetto della tua persona e lasciarti gli spazi necessari di cui hai bisogno. Questi suoi atteggiamenti pesanti non fanno bene alla coppia, ed è arrivato il momento di smussare determinati lati che in qualche modo non ti spronano ad andare avanti, perchè frenano il tuo entusiasmo quindi o si parla in maniera costruttiva volto a superare i suoi limiti mentali oppure si trovi un altro agnello sacrificale.

  2. 2
    Captain Rhodes -

    Sei giovanissima e sarebbe corretto lasciarti vivere i tuoi anni migliori, coltivare i tuoi interessi e le tue amicizie, non c’è motivo per lui di andare in escandescenze, se c’è serietà da parte tua.

  3. 3
    Livia -

    Cara Linas,
    Cerca di resistere e di non tornare sui tuoi passi . Contatta le tue amiche, chiamale e vai a prenderti tutti quei caffè che ti sei persa .
    Goditi la spensieratezza dei tuoi 19 anni, goditi la leggerezza di ridere con le tue amiche senza rendere conto a nessuno . Ti parlo per esperienza , non pensare a cercare di ricostruire il vostro rapporto ,qui non c’è rapporto, c’è possessione e basta. Un uomo che ti controlla, che ti mette le mani al collo , che non ti fa prendere un caffè o una pizza con le tue amiche non ti ama, ne ti vuole bene, ne te ne vorrà mai . Ora sei giovane e non te ne rendi conto, ma questi anni, questa spensieratezza non te la ridarà mai nessuno. Gli anni passeranno e a te resteranno solo i rimpianti . Purtroppo per me il tempo è passato, ma te sei ancora giovane, puoi riprenderti la tua vita. Nessuno ha il diritto di tarparti le ali. Resisti, pensa ad altro e non cadere nel tranello . Questo non è amore. E tu hai tutto davanti . Coraggio

  4. 4
    Mister+T -

    Concordo anche io che sarebbe meglio che tu lo lasciassi…ora siete in pausa di riflessione e se te lo riprendi, lui per paura di perderti , sicuramente i primi tempi cambierà atteggiamento con te sforzandosi di essere meno geloso ma alla fine tornerà quello di prima in quanto il lupo perde il pelo ma non il vizio. Un po di gelosia ci sta ma il tuo lui ha qualcosa di patologico come ti ha ampiamente dimostrato piú volte

  5. 5
    Bottex -

    Lascialo. Io credo che un minimo di gelosia sia normale e faccia più bene che male, ma quando è eccessiva, si ha appunto il caso di un amore “malato” che è meglio interrompere. Se poi dici che ti ha quasi messo le mani addosso, è un motivo in più per farlo subito. Anche perchè se lui è fatto così c’è poco da fare: le cose non si sistemeranno col tempo, anzi, potranno solo peggiorare ulteriormente.
    Come ti hanno consigliato altri, visto che sei giovanissima, goditi la vita, i compleanni e le uscite con le tue amiche. Non focalizzarti solo su di lui. Il fatto che fosse il primo amore della tua vita ti ha fatto “idealizzare” la cosa, facendoti scoprire tante cose nuove, pertanto capisco che ti sarà difficile lasciarlo. Ma fidati, è la cosa migliore. Da questa relazione hai avuto anche delle cose buone, tanto meglio. Ora che non funziona più però e litigate in continuazione è il momento di finirla. Fai quelle cose che prima, con lui, non hai potuto fare e vedrai che ne esci. Saluti.

Lascia un commento

Massimo 2 commenti per lettera alla volta

Se non vedi i tuoi ultimi commenti leggi qui.


▸ Mostra regolamento
I commenti vengono pubblicati alle ore 10, 14, 18 e 22.
Leggi l'Informativa sulla Privacy. Usa toni moderati e non inserire testi offensivi, futili, di propaganda (religiosa, politica ...) o eccessivamente ripetitivi nel contenuto. Non riportare articoli presi da altri siti e testi di canzoni o poesie. Usa un solo nome e non andare "Fuori Tema", per temi non specifici utilizza la Chat.
Puoi inserire fino a 2 commenti "in attesa di pubblicazione" per lettera.
La modifica di un commento è possibile solo prima della pubblicazione e solo dallo stesso browser (da qualsiasi browser e dispositivo se hai fatto il Login).

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 caratteri disponibili